Fiorentina, l’ex Bertoni: “Con una super offerta Cuadrado deve partire” – Tutto Mercato Web


Fiorentina, l'ex Bertoni: "Con una super offerta Cuadrado deve partire"
Tutto Mercato Web
L'ex bandiera viola Daniel Bertoni è intervenuto questo pomeriggio ai microfoni di RadioBlu. Queste le sue parole più significative: "Ho un bel ricordo di Firenze, città a cui sono sempre legato. Sabato prossimo andrò a vedere la mia Fiorentina a ...

altro »

Fiorentina, il ds dello Spezia conferma: “Volevo Matos, mi piace … – Tutto Mercato Web


Fiorentina, il ds dello Spezia conferma: "Volevo Matos, mi piace ...
Tutto Mercato Web
Continua a muoversi il mercato in uscita della Fiorentina. Dopo le recenti cessioni di alcuni giovani tra cui Fazzi, Venuti e Matos, il nome più clamoroso che qualche ora fa è stato dato in uscita dalla Fiorentina è quello di Joshua Brillante, da poco ...

altro »

Fiorentina, obiettivo “Papu” – Il Calcio Magazine


Il Calcio Magazine

Fiorentina, obiettivo "Papu"
Il Calcio Magazine
La Fiorentina è in treno, in viaggio per Roma, prima tappa verso la tournee sudamericana dei viola. Il gruppo raggiungerà la Capitale, dove si aggregheranno i calciatori che hanno trascorso gli ultimi tre giorni con le famiglie. Dall'aeroporto di ...
Fiorentina, rientrano dalle vacanze post-mondiale Aquilani e Rebicgonews
TRE VALIGIE DA NON DISFAREFirenze Viola

tutte le notizie (4) »

Basanta accende la curiosità di Firenze – Corriere dello Sport.it


Corriere dello Sport.it

Basanta accende la curiosità di Firenze
Corriere dello Sport.it
C'è grande attesa e curiosità a Firenze per l'arrivo di Josè Maria Basanta, 30 anni, difensore argentino. La Fiorentina lo ha prelevato dal clun messicano del Monterrey pagando 3,5 milioni di dollari, i tifosi viola lo hanno seguito ai Mondiali, dove ...
Fiorentina, Basanta nel week-end a Firenze per firmareCalciomercato.com
CdS - Basanta nel weekend a Firenze, duello Armero-IslaCalcio News 24
Il padre di Basanta: “Gonzalo lo aiuterà ad inserirsi a FirenzeViola News
DiariodelWeb.it
tutte le notizie (22) »

Cave, Rossi: “Regole nuove per tutelare l’ambiente e dare più valore alla risorsa marmo”

CARRARA - "Le cave sono parte del paesaggio apuano, l'abbiamo scritto nel Piano. E non siamo contrari all'attività estrattiva, siamo anzi convinti che essa sia un tratto distintivo di questa parte della Toscana. Però dobbiamo regolarla, questo sì. Ed è questo che abbiamo fatto con il Piano del paesaggio". Così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, intervenuto stamani a Carrara all'iniziativa della Cgil "Piano paesaggistico, il confronto oltre le urla". Presenti all'incontro anche i sindaci di Carrara, Angelo Zubbani, di Massa, Alessandro Volpi, di Seravezza, Ettore Neri, il segretario regionale della Cgil, Alessio Gramolati, lo storico dell'arte Tomaso Montanari, il presidente dell'Associazione industriali di Lucca, Claudio Romiti, il presidente della Cooperativa Gioia, Anselmo Ricci.

"Quello che ha portato all'adozione del Piano – ha proseguito Rossi - è stato un percorso lungo, che ha visto un confronto ampio di posizioni e proposte. Ci sono state discussioni, anche vigorose, con i comitati, con i gruppi di interesse, con gli imprenditori, i lavoratori, gli amministratori locali. Poi, alla fine, come è suo dovere, la politica ha deciso. Ora, prima della definitiva approvazione, c'è tempo sino a fine settembre per presentare osservazioni. Il mio auspicio è che questa fase consenta di accrescere il consenso intorno a questo fondamentale strumento e alle sue scelte innovative".

"C'è un precedente – ha detto ancora – che aiuta a comprendere il senso del lavoro che abbiamo fatto. Mi riferisco al distretto del cuoio e della pelle di Santa Croce, dove siamo riusciti a produrre una vera svolta proprio grazie alle battaglie ambientali che sono state fatte. E il risultato, oggi, è che lì si producono pelli, tanto invidiate nel mondo, senza inquinare e riutilizzando le acque depurate senza più attingere alle falde. Tutto questo – ha sottolineato - grazie appunto a regole nuove e all'impegno di imprenditori, lavoratori e istituzioni che hanno saputo lavorare insieme. Penso che questo modello possa, con dovuti adeguamenti e accortezze, essere un riferimento prezioso".

"L'attività di coltivazione delle cave – ha spiegato il presidente - va allora regolamentata in due sensi. Dal punto di vista dell'impatto ambientale, paesaggistico ed estetico, è bene non "scapitozzare" le cime delle montagne e non distruggere i crinali, almeno quelle sopra i 1200: una cosa che del resto dice anche il decreto Galasso, una vecchia norma di tutela del paesaggio del 1985. Pensiamo poi che sia giusto che il marmo venga lavorato in gran parte in zona e non esportato per la lavorazione all'estero. Per questo abbiamo fissato un obiettivo: entro il 2020 almeno il 50 per cento venga lavorato in loco, per dare a questa zona più occupazione e più specializzazione. E questo – ha concluso - contribuirà a dare ancora più valore al nostro marmo".

Maltempo Firenze: verifica di stabilità per gli alberi – Meteo Web


Meteo Web

Maltempo Firenze: verifica di stabilità per gli alberi
Meteo Web
Verifica di stabilita', nell'ambito di un piano di controllo del verde, per circa 750 piante del Giardino mediceo di Boboli a Firenze. L'operazione, spiega una nota, riguarda alcune situazioni a rischio che il maltempo dell'ultimo periodo ha accentuato ...
Giardino di Boboli, controlli per 750 alberiLa Nazione
In corso la verifica di stabilità delle piante del Giardino di Boboligonews
Giardino di Boboli: in corso la verifica di stabilità delle pianteIl sito di Firenze

tutte le notizie (7) »