Immigrazione, incontro in Regione per individuare strutture per i profughi

FIRENZE – Un incontro per avviare un censimento di strutture di proprietà del sistema sanitario regionale dove ospitare parte dei profughi che verranno destinati in Toscana. L'ha convocata oggi l'assessore al diritto alla salute, Luigi Marroni, chiamando al tavolo tutti i direttori generali delle Asl toscane. Alla riunione hanno preso parte anche il vicepresidente della giunta e assessore al welfare Stefania Saccardi, che rappresenta la Regione al tavolo di coordinamento per l'emergenza profughi con Prefetture, Anci e Upi, e, per la prefettura di Firenze, la dottoressa Franca Rosa e il dottor Vincenzo Arancio.

 

Proprio dal tavolo di coordinamento era emersa l'esigenza di un'iniziativa forte da parte di tutti i soggetti istituzionali per affrontare questa autentica emergenza umanitaria, con l'appello a individuare strutture per i profughi.

 

"Abbiamo avviato un lavoro importante – ha commentato Marroni – e in tempi rapidissimi metteremo a punto il quadro degli edifici disponibili. Ancora una volta la Toscana farà fino in fondo la sua parte".

Giglio, analisi Arpat: qualità dell’acqua nella zona refloating tornata alla normalità

Isola del Giglio (Gr) – Le analisi di Arpat sui campioni di acqua prelevati nella zona del refloating della Concordia sono ancora in corso, ma dai primi risultati sta emergendo che la presenza anomala di sostanze, in particolare ftalati, è tornata ai livelli precedenti l'operazione di rigalleggiamento. Le acque del Giglio sono dunque sicure

"L'inevitabile fuoriuscita di liquidi dalla nave – spiega Maria Sargentini, presidente dell'Osservatorio di monitoraggio della Concordia – è stata all'origine del fenomeno, ma i primi dati segnalano un pieno ritorno alla normalità. Naturalmente terremo sempre alta la guardia".

La conclusione delle analisi è attesa entro la tarda serata o al più tardi domani mattina.

I soprannomi del calcio e le storie di Fiorentina, Parma e Verona – Corriere dello Sport.it


I soprannomi del calcio e le storie di Fiorentina, Parma e Verona
Corriere dello Sport.it
Cosa unisce Renato Portaluppi e Gautieri, Basler e Balotelli, Liedholm e Causio? Ma è facile, i soprannomi (per la cronaca, in ordine di coppia sono Gaucho, SuperMario e Barone). Questa è una enciclopedia del calcio vista attraverso gli appellativi ...

altro »

Falsi facchini e mendicanti: divieto di dimora per 12 a Firenze – Il Tirreno


Il sito di Firenze

Falsi facchini e mendicanti: divieto di dimora per 12 a Firenze
Il Tirreno
FIRENZE. Divieti di dimora nel Comune di Firenze per dodici componenti della comunità rom che gravitano nella stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Firenze il 23 luglio scorso su richiesta della procura.
Falsi facchini, Firenze li caccia. E arrivano a RomaIl Messaggero
Degrado alla stazione di Firenze: divieto di dimora per 12 romFirenze Post
Divieto di dimora per i rom 'invasori' della stazione di Firenze. 12 ...Il sito di Firenze
055firenze
tutte le notizie (22) »

Fiorentina, nuova idea: nel mirino c’è Fernando… – La Gazzetta dello Sport


Calcio mercato web

Fiorentina, nuova idea: nel mirino c'è Fernando...
La Gazzetta dello Sport
Dopo aver preso il difensore Basanta, la Fiorentina però ora pensa a un rinforzo importante a centrocampo. La dirigenza viola segue con interesse il brasiliano Fernando dello Shakhtar, già inseguito dal Napoli lo scorso ai tempi del Gremio, e c'è ...
Mercato Fiorentina, spunta il nome di FernandoEuropa Calcio Ultime notizie di calcio News Calcio Europeo
Fiorentina, spunta il brasiliano Fernando dello ShakhtarTutto Mercato Web
Calciomercato Fiorentina/ Per il centrocampo spunta Fernando dello ...Calcio mercato web
Calcio News 24
tutte le notizie (8) »

Scuola, 600mila euro dalla Regione Toscana per programma di educazione ambientale

FIRENZE - "Anche nel prossimo anno scolastico gli studenti toscani affronteranno i temi legati all'educazione ambientale e in particolare quello dei mutamenti climatici, con una serie di progetti messi a punto dalle scuole insieme agli enti locali e agli operatori del settore (associazioni, cooperative, guide ambientali e altri soggetti)". Lo ha annunciato oggi Emmanuele Bobbio, assessore regionale all'istruzione, formazione e ricerca.  
 
"La Regione, ha proseguito l'assessore, ha il ruolo di coordinamento del sistema di educazione ambientale, in collaborazione con il Consorzio LaMMA e l'Ufficio scolastico regionale, e ha garantito nel biennio 2013-2015 un finanziamento di quasi 600mila euro per sostenere i progetti realizzati, con un coinvolgimento previsto di circa 27mila studenti, 3mila insegnanti e 2mila interventi di operatori del territorio".
 
Da settembre avranno inizio i corsi per preparare gli insegnanti e i soggetti del territorio a presentare i progetti che diventeranno poi materia di approfondimento da parte degli studenti. Attualmente già 680 persone si sono iscritte ai corsi (550 insegnanti e 130 operatori) che si svolgeranno su tutto il territorio regionale. Ai partecipanti saranno forniti i materiali necessari per svolgere le attività del corso nonché strumenti utili allo sviluppo dell'unità didattica in classe (sitografia sui temi proposti, pubblicazioni, presentazioni delle lezioni svolte, ecc.).
 
Per iscrizioni il modulo è on line all'indirizzo http://www.regione.toscana.it/iscrizione-corso-clima
Per informazioni è attiva la mail educazione.ambientale@regione.toscana.it