Festival dei bambini

”Festival dei bambini”,per tre giorni Firenze si trasformerà nel Paese delle Meraviglie, tra cinema, fumetti, videogiochi, arte e musica. Saranno i più piccoli a ridisegnarne il volto per il “Festival dei Bambini” dal 4 al 6 aprile prossimi, evento organizzato dal Comune di Firenze insieme a “Codice. Idee per la cultura”. Tre giorni di eventi gratuiti con una ricca offerta di attività didattiche legate alla vocazione e alla storia di Firenze, dalla conoscenza del patrimonio storico-artistico alla scienza, dall’artigianato all’ecologia, del teatro all’integrazione sociale. Protagonisti saranno i bambini da 0 a 13 anni, il mondo della scuola, le famiglie e la città tutta con i suoi straordinari luoghi. Anche Fondazione Sistema Toscana collabora alla promozione di questa prima edizione.

Firenze si distingue da sempre per l’attenzione che sa riservare ai più piccoli, per le attività e gli spazi dedicati all’infanzia, in particolare per la crescita creativa, il rispetto degli altri e dell’ambiente, la sensibilità all’arte, al teatro e alla musica, l’educazione scientifica, il gioco e la pratica sportiva. Dal 4 al 6 aprile, Firenze ospiterà eventi gratuiti a misura di bambino con un occhio di riguardo al loro mondo, alle loro aspettative ed espressioni. Per creare, giocare, divertirsi, imparare, emozionarsi assieme alla famiglia, agli amici, agli altri… per stare in gruppo e per crescere insieme in un luogo dove grandi e piccoli potranno scoprire Nuovi Mondi. Una grande festa a cui tutti sono invitati.

Il 1 aprile riapre il Giardino dei Semplici

Il 1 aprile riapre il Giardino dei Semplici. Da martedì 1° aprile riapre al pubblico l’Orto botanico del Museo di Storia Naturale dell’Unifi (via Micheli, 3), con orario estivo: dal lunedì alla domenica, tranne il mercoledì, dalle ore 10 alle 19. E per tutto il mese di aprile il biglietto d’ingresso è ridotto a 3 euro.

orto botanico di firenze

L’Orto Botanico è nato come Giardino di piante medicinali (i Semplici) nel 1545 ed è fra i tre Orti più antichi al mondo insieme con quelli di Pisa e Padova.
Oggi il Giardino dei Semplici, secondo la definizione del Botanic Garden Conservation Interational (Organismo che annovera gli orti botanici di tutto il mondo), è “un’istituzione che possiede documentate collezioni di piante viventi per le finalità di ricerca scientifica, conservazione, esposizione ed educazione”.
Nel 2004 l’Orto è stato nominato CESFL (Centro  per la conservazione ex situ della flora) dalla Regione Toscana e svolge tale attività in collaborazione con gli Orti di Pisa e Siena.
Con visite guidate, laboratori e attività culturali l’Orto si apre alla cittadinanza e alle scuole per diffondere la cultura botanica.
Da maggio 2008 sono disponibili percorsi multisensoriali tattili e olfattivi per non vedenti.

La chiavi della città a Giancarlo Antognoni

Martedì 1 Aprile 2014, alle ore 17.00, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio il vicesindaco Dario Nardella consegnerà le chiavi della città a Giancarlo Antognoni, in occasione del suo sessantesimo compleanno.

Il  riconoscimento vuole premiare  un fuoriclasse che ha scelto di legare la sua storia sportiva alla Fiorentina e la sua vita a Firenze.  L’affetto di Firenze per il suo campione è ancora immutato dapo 25 anni dal suo ritiro dal calcio ed è vivo anche nei giovani tifosi di adesso che non hanno mai potuto vederlo giocare dal vivo. Un calciatore che è rimasto nella sua Firenze e nella sua Fiorentina rifiutando trasferimenti nelle grandi società del Nord Italia,dove, è opinione comune, avrebbe potuto conseguire maggiori successi.  La Coppa Italia del 1975 è infatti l’unico successo ottenuto con la Fiorentina da Antognoni, cui il destino riservò due gravissimi incidenti nelle stagioni 1981-82 e 1983-84, proprio durante i campionati in cui i viola, guidati da capitan Antognoni e in panchina da Picchio De Sisti, furono vicinissimi come non mai a portare il terzo scudetto a Campo di Marte.

300 l’alba di un impero

Al cinema Odeon da lunedì 31 marzo a giovedì 3 aprile: 300 L’ALBA DI UN IMPERO (versione originale con sottotitoli in italiano), l’attesissimo e visionario sequel di 300, per gli appassionati della storia greco-persiana e del cinema di azione.

Dopo la vittoria su Leonida, l’esercito persiano sotto il comando di Serse marcia verso le grandi città-stato greche. La prima sul loro sentiero è la democratica di Atene, celebre per la forza della sua flotta guidata dal generale Temistocle. Quest’ultimo, per riuscire a fronteggiare Serse, seppur riluttante dovrà allearsi con la nemica, oligarchica Sparta e i suoi celebri opliti. Nel frattempo, il re dei Persiani stringerà l’importante alleanza con una preziosa e cauta consigliera: Artemisia di Alicarnasso.
300 L’ALBA DI UN IMPERO | 300 RISE OF AN EMPIRE
(USA, 102′) Un film di Noam Murro, con Sullivan Stapleton, Eva Green, Lena Headey
Versione originale con sottotitoli in italiano | Original version with Italian subtitles

Prosegue Una volta nella vita

Nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, a Firenze, prosegue fino al prossimo 27 aprile 2014 la mostra “UNA VOLTA NELLA VITA. Tesori dagli archivi e dalle biblioteche di Firenze”, straordinaria carrellata di 133 tra documenti e libri provenienti da 33 enti cittadini che abbracciano circa 25 secoli di storia.


La mostra, ideata e curata da Marco Ferri, da martedì 1° aprile si arricchisce di un nuovo, importante “tesoro di carta”, il Codice Rustici, il famoso libro manoscritto del XV secolo oggi al centro di un ambizioso progetto culturale: la realizzazione di una copia in fac-simile che sarà donata a Papa Francesco nel novembre 2015, quando sarà a Firenze per il Convegno Ecclesiale Nazionale.
Proveniente dalla Biblioteca del Seminario Arcivescovile di Firenze il libro manoscritto venne realizzato tra il 1448 e il 1453 da Marco di Bartolomeo Rustici ed è tuttora celebre per i suoi disegni acquerellati a colori che descrivono la Firenze di metà XV secolo, proponendo all’attenzione numerose realtà architettoniche civili e religiose oggi scomparse. Nelle prime 80 carte, infatti, il libro descrive antichi ospedali, anche minuti, collegati ad attività di beneficienza delle congregazioni religiose, rappresentazioni della Firenze antica che poi si sarebbe perdute. Le carte successive descrivono invece un pellegrinaggio al Santo Sepolcro.
Il Codice Rustici entra nella mostra “UNA VOLTA NELLA VITA. Tesori dagli archivi e dalle biblioteche di Firenze” in un momento propizio poiché è in atto il progetto attuativo dell’edizione in fac-simile con apparati, cioè la pubblicazione critica del testo a cura di Kathleen Olive, Nerida Newbigin e Riccardo Buscagli che ospiterà anche i saggi introduttivi di vari esperti: il Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino Cristina Acidini ed Elena Gurrieri (italianista, bibliotecaria del Seminario Arcivescovile e curatrice del progetto), Franco Cardini, Francesco Gurrieri, Timothy Verdon e Francesco Salvestrini.
La realizzazione del progetto è finanziata dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e l’edizione in fac-simile del libro manoscritto sarà pubblicata nel novembre 2015, in occasione della venuta a Firenze del Santo Padre, Papa Francesco I, per fargliene dono.