Via aeroporto Peretola, Rossi: “A breve avremo Osservatorio”

FIRENZE - Il presidente della Regione Enrico Rossi ha preso parte ai lavori del gruppo istruttorio della commissione nazionale di Via presso il Ministero dell'ambiente, incaricato d'esaminare il masterplan (2014-2029) dell'aeroporto di Peretola. Al termine della riunione il presidente ha reso noto che è intenzione del gruppo istruttorio orientarsi all'espressione di un parere positivo, chiarendo criticità e prescrizioni.

"Per quanto mi riguarda - ha sottolineato Rossi - ho esposto il quadro complessivo degli interventi che la Regione si impegna a fare per riqualificare tutta l'area della Piana Fiorentina, a partire dalla realizzazione della tramvia, il miglioramento del trasporto su ferro, la terza corsia della A11 e della A1, l'eliminazione degli svincoli e infine il parco e le opere di piantumazione. Questa strategia d'interventi è stata apprezzata e giudicata positivamente anche come elemento fondamentale per procedere all'espressione di un parere favorevole".

La Piana Fiorentina è un territorio di centrale importanza per lo sviluppo della regione e le modifiche introdotte di recente nel programma del POR Creo Fesr 2014-2020 sono state concepite per realizzare misure a sostegno delle imprese e dell'ambiente di quest'area. Misure già esposte e approvate nella delibera di giunta del 30 novembre 2015.

"La novità emersa oggi - ha spiegato Rossi - è che ci sarà a breve la costituzione di un Osservatorio incaricato di verificare che le prescrizioni siano osservate e ottemperata e affrontare le criticità che gradualmente emergeranno nella realizzazione del piano".

"L'Osservatorio - ha specificato il presidente - da quel che ci risulta sarà costituito con decreto ministeriale e sarà posto in carico alla Regione Toscana. Con ogni probabilità sarò io a presiederlo e quanto ai tempi del parere si può prevedere che esso sarà espresso nell'arco di un mese e mezzo".

"Oggi abbiamo compiuto un grosso passo avanti - ha concluso - poiché è noto che, a dispetto delle apparenze, queste procedure sono assai complesse e delicate. Ringrazio pertanto tutti i tecnici che vi hanno lavorato, a partire da quelli della Regione Toscana".

Entro l’anno la consegna delle scuole dell’infanzia e primarie di Aulla

AULLA (MS) – "L'impegno della Regione e del Comune di Aulla è massimo perché da settembre sia possibile consegnare i locali del nido, delle materne e subito dopo anche delle elementari". L'annuncio è stato dato dagli assessori Federica Fratoni (ambiente) e Cristina Grieco (istruzione e formazione), insieme alla sindaca Silvia Magnani, nel corso dell'incontro pubblico che si è svolto oggi nell'aula consiliare del Comune.

 

I lavori per la realizzazione dei nuovi edifici che ospiteranno il nido, la scuola materna e le elementari di Aulla stanno procedendo."La doppia bonifica dell'area - ha affermato l'assessore all'ambiente Federica Fratoni -, cioè sia quella ambientale che quella bellica, atto dovuto trattandosi di un'ex ferrovia bombardata, ha richiesto molto tempo, più del previsto. Ma adesso possiamo dire che un'area del territorio comunale è stata totalmente riqualificata e restituita ai cittadini. Stiamo facendo un grande lavoro comune per consegnare il nido, la materna e le elementari nel più tempo possibile".

 

La materna ospiterà tre sezioni, il nido avrà spazi per cinquanta bambini. In totale quasi quattrocento gli alunni complessivamente attesi. Al momento, il nido e la materna, che hanno uno stato di avanzamento dei lavori al 60 per cento, sono in attesa dell'affidamento del subappalto per l'installazione degli impianti. Il che significa che si può prevedere il termine dei lavori e la consegna delle strutture finite nel mese di settembre.

 

Stessa situazione anche per l'edificio che dovrà ospitare la mensa; in questo caso non una nuova edificazione, ma una ristrutturazione dell'esistente. La consegna dei lavori finiti è prevista per settembre. Quanto alle elementari che ospiteranno dieci classi, il lavoro è concentrato perché si possa chiudere il cantiere almeno per le vacanze del prossimo Natale. Al momento si stanno gettando le fondamenta, ma secondo i tecnici la costruzione di strutture di questo tipo è relativamente veloce.

 

L'edificio delle scuole elementari viene costruito con tecniche di bioedilizia e piani portanti di pannelli in legno massiccio a strati incrociati: una struttura di per sé antisismica come gli altri edifici del primo lotto cioè il nido e la materna. Nel complesso 5 milioni e 830mila euro di lavori e 306 mila di progettazione.

 

Per quanto riguarda il secondo lotto per la scuola media i lavori devono ancora attendere la conclusione delle ulteriori operazioni di bonifica, per le quali il Comune ha chiesto la nomina di un commissario ad acta alla Regione. "Al termine delle previste bonifiche - ha ribadito ai genitori presenti l'assessore Grieco - i lavori saranno formalmente consegnati alla ditta già individuata con gara, e saranno conclusi entro i tempi definiti dal contratto, cioè 150 giorni".

Borse Pegaso e diritto allo studio, domani il punto sulle novità

FIRENZE - La Regione investe sull'alta formazione e su un più stretto collegamento fra istruzione, ricerca e mondo del lavoro, in Italia e all'estero.

Le novità che la Regione mette in campo, a partire dalle nuove Borse Pegaso e dalle nuove iniziative post laurea, saranno illustrate domani, venerdì 1 aprile,  nel corso di una conferenza stampa dal presidente della Regione Enrico Rossi e dalla vicepresidente e assessore alla cultura Monica Barni.

La conferenza stampa, alle 11.15, nella Sala stampa di Palazzo Strozzi Sacrati (piazza Duomo 10), sarà l'occasione per fare un bilancio sule attività per il diritto allo studio.

Fratoni: “Sulla vicenda della ditta Costa Mauro massima attenzione dalla Regione”

AULLA (MS) - "La vicenda è all'attenzione della Regione, tuttavia situazioni complesse come quella legata alla ditta Costa Mauro non si risolvono semplicemente con le carte bollate, ma attraverso una strada condivisa che tenga conto delle ragioni dei cittadini che subiscono un disagio, e dei diritti dei lavoratori che in questa ditta sono impiegati; fermo restando che la tutela della salute pubblica è priorità assoluta per qualsiasi amministrazione".

 

L'assessore all'ambiente Federica Fratoni ha risposto con queste parole al comitato di cittadini di Albiano Magra, che oggi hanno voluto portare le loro istanze all'attenzione dell'assessore regionale in occasione dell'incontro presso la sala consiliare del palazzo comunale di Aulla, fissato per aggiornare la cittadinanza sui lavori di costruzione del nuovo polo scolastico.

 

Durante l'incontro l'assessore Fratoni ha rinnovato ai cittadini la propria disponibilità, già manifestata in un precedente incontro con il comitato, ad andare in visita ad Albiano e al sito dove sorge l'impianto, per incontrare tutti i soggetti coinvolti: cittadini, rappresentanze sindacali e azienda.

 

Fratoni ha poi ricordato che la Regione Toscana, a partire dal primo gennaio, data che ha segnato il passaggio di competenze dalla Provincia, ha già effettuato un sopralluogo tecnico all'impianto. Si sono inoltre svolti alcuni incontri con Comune di Aulla e Ato Costa per verificare la possibilità di individuare percorsi innovativi di destinazione dei rifiuti, che sicuramente devono vedere coinvolti tutti i soggetti in causa. anche l'imprenditore privato.