69° MISFF – Montecatini International Short Film Festival dal 22 al 28 di ottobre

69° MISFF – Montecatini International Short Film Festival dal 22 al 28 di ottobre

69° Montecatini International Short Film Festival, che si terrà dal 22 al 28 Ottobre 2018. Serata di apertura che vede la programmazione al Cinema Imperiale di “Saranno Famosi?” di Alessandro Sarti, con Sergio Forconi e un cast toscanissimo

Una partenza diversa dal solito: quest’anno, l’edizione numero 69 del MISFF – Montecatini International Short Film Festival (a Montecatini, dal 22 al 28 di ottobre), dedica la sua serata di apertura alla solidarietà, con la proiezione di Saranno Famosi? Nella vita ci salvano due cose, amare e ridere, i cui incassi sono devoluti alla Fondazione Tommasino Bacciotti, che da anni raccoglie fondi per la ricerca e la cura dei tumori infantili e l’aiuto alle famiglie che si trovano ad affrontare questa tragedia.

La proiezione del lungometraggio è prevista nello storico Cinema Imperiale di Montecatini alle 21.45 di martedì 23 ottobre, al termine della cerimonia di inaugurazione dell’edizione 2018 del MISFF, che con i suoi sessantanove anni è la più antica e longeva manifestazione dedicata al cortometraggio d’Italia, e ospita da sempre artisti emergenti e grandi personaggi del cinema: ultimo della lista, lo sceneggiatore Enrico Vanzina, atteso a Montecatini per essere premiato con l’Airone d’Oro venerdì 26 ottobre.

Ambientato tra Firenze e  Pontassieve, con un cast toscanissimo (in cui spiccano i nomi di Sergio Forconi, Alessandro Calonaci e molti altri conosciuti al pubblico, e qualche special guest come Dolcenera, Aleandro Baldi e Regina Schrecker), la pellicola, ironica e divertente, racconta la storia di una scuola di ballo della cittadina della Val di Sieve, a rischio di chiusura, i cui ballerini si uniscono insieme per  affrontare la sfida. La proiezione al Cinema Imperiale di Montecatini è gratuita.

INFO

 

L'articolo 69° MISFF – Montecatini International Short Film Festival dal 22 al 28 di ottobre proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi