A Collesalvetti un premio scolastico per approfondire il tema dell’Europa

FIRENZE – Ha vinto un alunno, Lorenzo, della terza C della scuola media Anchise Picchi di Collesalvetti (LI), con un elaborato  del tutto coerente con il senso del concorso "Io e l'Europa", premio istituito dalla famiglia Mondini in ricordo di Benedetto Mondini, figura di spicco della politica colligiana, scomparso nell'estate dell'anno scorso. Lorenzo è partito proprio dall'importanza della coesione e del sentirsi parte di una grande famiglia europea: solo quando tutti i popoli si sentiranno parte integrante di un nunico grande stato, allora l'Europa avrà raggiunto la sua grandezza sociale.

Alla premiazione erano presenti con le autorità locali l'assessora regionale all'istruzione Cristina Grieco e il professor Enrico Letta, direttore dell'Istituto di Studi Politici di Parigi.  E l'assessora Grieco non ha potuto che tessere gli elogi di questa iniziativa, perché il gesto generoso della famiglia Mondini ha permesso di rendere protagonisti, come lo meritano, gli studenti capaci con i loro elaborati di "leggere" l'Europa e di fornire suggerimenti, presentare la loro visione e le possibili prospettive dell'essere cittadini europei.

"Oggi questa occasione di festa ha dato modo ai ragazzi, ma anche a noi tutti, di soffermarci su un tema importante come l'Europa – ha aggiunto Grieco - grazie agli elaborati proposti così attenti e precisi nella descrizione e riflessione sulla realtà che adesso stiamo affrontando. L'Europa deve essere vista come un territorio di interscambio, di studio collettivo e come un bacino di opportunità. Occorre concentrarci su un percorso di unità fra popoli e di valori comuni che si potrà realizzare solo se i giovani terranno sempre saldi i valori di convivenza».

I commenti sono chiusi