A Sanitàditutt! un anno di progetti realizzati

FIRENZE - Dalle liste di attesa al follow up oncologico, dalla rete Codice Rosa ai vaccini, dal Piano per la sicurezza dei lavoratori del marmo agli accordi con il volontariato. Sono alcuni dei progetti che l'assessore al diritto alla salute, sociale e sport Stefania Saccardi ha illustrato ai 400 operatori, amministratori locali e cittadini riuniti a Spazio Reale, San Donnino, per la giornata "SanitàdiTutt!. Un anno dalla riforma del servizio sanitario toscano: risultati e impegni futuri".
 
"Avevo chiesto ai miei collaboratori di preparare delle schede sulle cose fatte in un anno - ha detto l'assessore dal palco - Sono venute fuori sessanta schede. È' che ne facciamo tante e a volte non ce ne ricordiamo nemmeno". E mentre sullo schermo scorrevano le slide, l'assessore Saccardi ha ripercorso tutti i progetti realizzati o comunque avviati nel corso del 2016: le misure per ridurre le liste di attesa, il follow up oncologico, la sanità d'iniziativa, il nuovo modello organizzativo del pronto soccorso. A questo proposito, ha detto : "Tra fine dicembre e inizio gennaio ci sono stati problemi di affollamento nei pronto soccorso. In Toscana come in molte altre regioni. Ci scusiamo con i cittadini. E comunque abbiamo messo in piedi un nuovo modello di pronto soccorso per migliorare gli accessi (in media 4.000 al giorno) e ridurre i disagi".
 
Ancora, le reti cliniche tempo-dipendenti per intervenire tempestivamente per ictus, infarto, traumi maggiori e assicurare una risposta omogenea su tutto il territorio regionale; la rete Codice Rosa; gli accordi con i sindacati per la dirigenza e il comparto su mobilità aziendale interaziendale e l'incremento dei fondi di risultato e di produttività. "Abbiamo anche fatto molte stabilizzazioni - ha sottolineato l'assessore - Sappiamo bene che la precarietà e' un danno prima di tutto per il sistema oltre che per i singoli".
 
Altre azioni messe a punto, il consolidamento della partnership con le associazioni di volontariato e la Croce Rossa: "è la prima volta che si stabilisce il budget in anticipo, 93 milioni", ha detto Saccardi. I 17 milioni all'elisoccorso, lo sviluppo nell'ambito delle maxiemergenze ("i nostri operatori e volontari della Protezione civile che in questi giorni sono andati sui luoghi del terremoto e delle emergenze meteo sono stati eccezionali e molto apprezzati"); la campagna straordinaria per la prevenzione della meningite C, varata nell'aprile 2015 e ancora in corso; la campagna per le vaccinazioni pediatriche e la proposta di legge che introduce l'obbligo delle vaccinazioni per l'iscrizione al nido e alla scuola materna.
 
Sul versante del sociale, il finanziamento dei progetti per la Vita indipendente (9 milioni dalla Regione e un milione dal Ministero), la stamperia Braille e la Scuola cani guida, i progetti sport e scuola.
 
Vedi in risorse correlate le slide con tutti i progetti.

I commenti sono chiusi