ActionAid si corregge: Toscana prima per assistenza a donne sottoposte a violenza

FIRENZE - La Regione Toscana ha chiesto ad ActionAid di rettificare il punteggio che le era stato attribuito sull'indice di trasparenza relativo all'assistenza alle donne che hanno subito violenza. La delibera toscana considerata conteneva in realtà un allegato che esplicitava il numero di strutture antiviolenza presenti in ciascuna delle ex province, e includeva informazioni sulle azioni che si intendevano intraprendere con i fondi dedicati alla programmazione regionale. ActionAid ha accolto l'osservazione, e alla Toscana è stato allora attribuito un punteggio per la trasparenza pari a 13 (le era stato attribuito un punteggio di 9), il valore più alto insieme a quello della Sardegna.

"ActionAid ritiene utile e positivo l'interesse delle amministrazioni per il lavoro di monitoraggio che stiamo portando avanti da oltre un anno – afferma una comunicazione dell'associazione -, poiché ci permette di comunicare informazioni più complete. Invitiamo pertanto le altre Regioni e le Province autonome a consultare i dati da noi pubblicati e ad inviarci ulteriori informazioni che ci aiuteranno a dare il quadro più esatto e completo possibile sulle azioni portate avanti contro la violenza sulle donne nei vari territori".

I commenti sono chiusi