Agricoltura, Remaschi: “Lavoro nero e sfruttamento da combattere in ogni modo”

FIRENZE - "Il lavoro nero è una piaga da combattere, sempre e comunque e il lavoro agricolo, laddove vengano accertati episodi di inosservanza delle leggi e dei contratti, o peggio di sfruttamento, non fa eccezione. I responsabili vanno sanzionati. Lo sfruttamento non deve essere permesso, in alcun modo." Questa la posizione di Marco Remaschi, assessore regionale all'agricoltura, in merito a quanto pubblicato oggi sul Corriere Fiorentino circa il reclutamento irregolare di manodopera per la vendemmia. "Per combattere questo fenomeno, che danneggia le aziende rispettose delle norme sul lavoro, occorre un'azione di sistema con tutti gli enti competenti e le forze dell'ordine, perchè siano incrementati i controlli e sanzionate le aziende che risultano irregolari. La civile Toscana è sempre stata e sempre sarà contro il lavoro nero e lo sfruttamento."

I commenti sono chiusi