Al via nel 2016 i lavori di riqualificazione alle stazioni di Siena e Chiusi

FIRENZE - Le stazioni di Siena e Chiusi saranno riqualificate con una serie di interventi che prenderanno il via nel 2016. Oggi, durante un incontro svoltosi ad Arezzo, i responsabili di Rfi (Rete ferroviaria italiana) hanno illustrato all'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, i lavori in programma.

Per la stazione di Siena gli interventi riguarderanno il rinnovo degli impianti di informazione al pubblico: verranno installati un nuovo sistema di diffusione sonora e video ad alta visibilità - teleindicatori di binario, monitor a led lungo i marciapiedi e un monitor partenze nell'atrio della stazione. L'intervento, per un investimento di 250.000 euro, verrà realizzato nel 2016.

Nella stazione di Chiusi sono invece previsti interventi di innalzamento a 55 cm dei due marciapiedi al servizio dei binari 2 e 3 secondo lo standard per i servizi ferroviari metropolitani per facilitare l'entrata e l'uscita dei viaggiatori dai treni. L'investimento è, in questo caso, di 2,4 milioni di euro. I lavori verranno realizzati nel biennio 2016-2017.

"Prendiamo atto con soddisfazione - ha commentato l'assessore al termine dell'incontro - degli impegni assunti da Rfi, che consentiranno di ammodernare le stazioni di Siena e Chiusi, come sta avvenendo per altre in Toscana e renderle più fruibile e più accessibili, aprendo anche prospettive nuove di sviluppo dei servizi".

"Gli interventi nelle stazioni di Siena e Chiusi – ha aggiunto Christian Colaneri, direttore commerciale di Rfi Toscana – rientrano nel più ampio programma di Rfi per le stazioni toscane e sono coerenti con il piano industriale che ha fra i suoi punti di forza il potenziamento infrastrutturale e tecnologico della rete ferroviaria nazionale e delle stazioni per uno sviluppo del trasporto pubblico locale per soddisfare le esigenze di mobilità del Paese e della regione Toscana in particolare".

I commenti sono chiusi