Alla conclusione i lavori ai sotterranei delle mura di Lucca. Domani si apre Santa Croce

FIRENZE  - Sono terminati  i lavori alle mura urbane di Lucca, finanziati con 2mln 500mila euro dalla Regione Toscana nel 2014, per il ripristino della piena fruibilità di tre sotterranei delle Mura: i lavori hanno interessato la pavimentazione, l'illuminazione e la videosorveglianza.

Domani 26 febbraio, ore 12, alla presenza della vicepresidente e assessore alla cultura Monica Barni e del sindaco Alessandro Tambellini viene  riaperto il sotterraneo di Santa Croce presso la porta di San Donato nel settore nord ovest delle mura. Prima del Natale scorso erano invece stati riaperti al pubblico i sotterranei di San Martino e San Paolino.

Per il sotterraneo di San Martino, è stata illuminata anche la via che attraversa gli spalti e arriva fino alla circonvallazione e per la sortita di San Paolino il cantiere ha riguardato anche la ricostruzione del ponticello sul canale che circonda le mura.  A marzo, con i ribassi d'asta e i risparmi prodotti sulle spese tecniche, il Comune di Lucca sarà in grado di andare a realizzare anche un percorso pedonale che dal sotterraneo si collega agli spalti delle Mura.

I commenti sono chiusi