Aree di crisi: altri 700mila euro di contributi regionali a Livorno e sull’Amiata

FIRENZE – La Giunta regionale interviene ancora nelle aree di crisi di Livorno e dell'Amiata con un avviso per  progetti formativi rivolti a lavoratori di imprese localizzate. E stanzia dal bilancio regionale 700mila euro di cui 500mila sull'area di Livorno, i restanti 200mila per l'Amiata.

La misura è stata approvata su proposta dell'assessora alla formazione e al lavoro Cristina Grieco.Si tratta di interventi finanziati grazie al Fondo sociale europeo specifici tesi a favorire sia la permanenza la lavoro che che la ricollocazione di lavoratori coinvolti da riconversioni e/o ristrutturazioni.

L'avviso finanzia interventi di formazione continua, sulla base di accordi sindacali, diretti all'aggiornamento e alla riqualificazione di lavoratori neo-assunti presso imprese localizzate nelle suddette aree di crisi e di lavoratori di imprese, localizzate nelle suddette aree di crisi, che attuano programmi di riconversione produttiva.

I commenti sono chiusi