Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri”

Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri”

Era il 23 maggio scorso quando Priorità alla Scuola scese in piazza al grido de “La scuola si-cura non si chiude”. La prima manifestazione in presenza dopo il lock down. Fu un successo di partecipazione di genitori, docenti e bambini. Mille in piazza SS Annunziata a Firenze come in molte altre piazze d’Italia. A poco meno di sei mesi da quella mobilitazione, la sostanza delle richieste è rimasta immutata a fronte di una Dad al 100% nella quale da oggi sono ripiombati 4 milioni di studenti in virtù del nuovo Dpcm. Stiamo parlando della metà della popolazione scolastica italiana.

Domani  Priorità alla Scuola Toscana tornerà di nuovo in piazza per un’Assemblea pubblica in cui definire le prossime mobilitazioni e rinnovare la richiesta di un incontro con la Regione Toscana. Appuntamento alle 15.30 in piazza Santa croce sotto la statua di Dante.

Costanza Margiotta portavoce di PAS intervistata da Chiara Brilli

SABATO 7 NOVEMBRE, ore 15.30 PIAZZA Santa Croce davanti alla statua di Dante 

Di seguito il comunicato di invito all’assemblea pubblica: 

La scuola è un diritto: deve essere l’ultima a chiudere e la prima a riaprire

———–

A cinque mesi dalla fine del lockdown si torna a chiudere le scuole. Da aprile abbiamo lavorato perché fossero riaperte: non vogliamo che le scuole, di nuovo, siano le prime a chiudere e le ultime a riaprire.

Non possiamo accettare in silenzio le conseguenze di ritardi e mancati investimenti su spazi, personale e prevenzione sanitaria così come non possiamo pagare le conseguenze di un mancato investimento sul trasporto pubblico.

La scuola è di tutti e tutte, senza scuola non ci sono diritti: tutta la città si mobiliti a difesa della scuola.

In piazza discuteremo su quali forme di pressione, espressione e protesta trovare e adottare affinché:

 le allieve e gli allievi delle scuole superiori sia ripristinato il diritto all’istruzione, che non consideriamo in nessun modo garantito attraverso il ricorso alla Didattica a distanza;

 da subito, pubblicamente e con grande trasparenza l’amministrazione proceda – di concerto con le aziende di trasporto e con gli istituti scolastici – a pianificare le condizioni che permettano alle studentesse e agli studenti delle scuole medie e superiori di raggiungere le scuole in sicurezza, senza doversi affollare sui mezzi di trasporto;

 sia istituito un sistema di tamponi e tracciamento rapido dedicato alle scuole.

—————————–

L’assemblea si svolgerà nel rispetto delle disposizioni per la prevenzione del contagio da Covid-19. Vi preghiamo di mantenere il distanziamento e di rispettare l’obbligo di mascherina. Potete portarvi uno sgabello o dei cuscini per sedervi.

L'articolo Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi

Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri”

Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri”

Era il 23 maggio scorso quando Priorità alla Scuola scese in piazza al grido de “La scuola si-cura non si chiude”. La prima manifestazione in presenza dopo il lock down. Fu un successo di partecipazione di genitori, docenti e bambini. Mille in piazza SS Annunziata a Firenze come in molte altre piazze d’Italia. A poco meno di sei mesi da quella mobilitazione, la sostanza delle richieste è rimasta immutata a fronte di una Dad al 100% nella quale da oggi sono ripiombati 4 milioni di studenti in virtù del nuovo Dpcm. Stiamo parlando della metà della popolazione scolastica italiana.

Domani  Priorità alla Scuola Toscana tornerà di nuovo in piazza per un’Assemblea pubblica in cui definire le prossime mobilitazioni e rinnovare la richiesta di un incontro con la Regione Toscana. Appuntamento alle 15.30 in piazza Santa croce sotto la statua di Dante.

Costanza Margiotta portavoce di PAS intervistata da Chiara Brilli

SABATO 7 NOVEMBRE, ore 15.30 PIAZZA Santa Croce davanti alla statua di Dante 

Di seguito il comunicato di invito all’assemblea pubblica: 

La scuola è un diritto: deve essere l’ultima a chiudere e la prima a riaprire

———–

A cinque mesi dalla fine del lockdown si torna a chiudere le scuole. Da aprile abbiamo lavorato perché fossero riaperte: non vogliamo che le scuole, di nuovo, siano le prime a chiudere e le ultime a riaprire.

Non possiamo accettare in silenzio le conseguenze di ritardi e mancati investimenti su spazi, personale e prevenzione sanitaria così come non possiamo pagare le conseguenze di un mancato investimento sul trasporto pubblico.

La scuola è di tutti e tutte, senza scuola non ci sono diritti: tutta la città si mobiliti a difesa della scuola.

In piazza discuteremo su quali forme di pressione, espressione e protesta trovare e adottare affinché:

 le allieve e gli allievi delle scuole superiori sia ripristinato il diritto all’istruzione, che non consideriamo in nessun modo garantito attraverso il ricorso alla Didattica a distanza;

 da subito, pubblicamente e con grande trasparenza l’amministrazione proceda – di concerto con le aziende di trasporto e con gli istituti scolastici – a pianificare le condizioni che permettano alle studentesse e agli studenti delle scuole medie e superiori di raggiungere le scuole in sicurezza, senza doversi affollare sui mezzi di trasporto;

 sia istituito un sistema di tamponi e tracciamento rapido dedicato alle scuole.

—————————–

L’assemblea si svolgerà nel rispetto delle disposizioni per la prevenzione del contagio da Covid-19. Vi preghiamo di mantenere il distanziamento e di rispettare l’obbligo di mascherina. Potete portarvi uno sgabello o dei cuscini per sedervi.

L'articolo Assemblea pubblica di Priorità alla Scuola a Firenze, “La Regione ci incontri” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi