Dai medici ai geometri, tutti i numeri delle professioni in Toscana e in Italia

FIRENZE - Il 10 per cento degli occupati toscani appartiene al mondo delle professioni. Gli iscritti a ordini e collegi e anche alle associazioni non ordinistiche sono in costante aumento. L'indagine curata per la Regione da Irpet-Sociolab con la collaborazione di ordini, collegi e associazioni, ha registrato fra il 2006 e il 2013, un aumento del 53%.

In Toscana ci sono più professionisti che nel resto delle regioni italiane. Gli iscritti a ordini e collegi professionali sono 148 mila , 39 professionisti ogni 1000 abitanti, 4 in più della media nazionale. Se a questi aggiungiamo i circa 150 mila professionisti che non rientrano in associazioni professionali, in tutto si arriva a circa 300 mila.

Fra quelli iscritti a ordini e collegi e associazioni, a fare la parte de leone sono da sempre medici, dentisti e infermieri che insieme contano 54 mila iscritti (un terzo del totale).

Guardando più nel dettaglio, in Toscana ci sono 32 mila medici, 13 mila ingegneri, 12 mila avvocati, 10.500 architetti, circa 10 mila geometri, 9 mila commercialisti, 6 mila farmacisti, 5 mila psicologi, oltre 5 mila giornalisti, 333 notai. 

Dall'indagine a campione commissionata dalla Regione a Irpet-Sociolab (che ne ha recentemente avviato un aggiornamento) emerge come questo mondo sia costituito in gran parte da "imprese professionali" (studi) molto piccoli, per l'80% sotto i 5 dipendenti e con fatturati che negli anni sono andati diminuendo, con il progressivo contrarsi dei mercati.

Gli studi professionali sono soprattutto costituiti da giovani (quasi il 48% è sotto i 40 anni, mentre il 28,6% è fra i 40 e i 50) e talmente piccoli che solo il 19% di essi può avere o retribuire dei praticanti. Di questi, comunque, ben il 79% ha fatto ricorso al progetto regionale Giovanisì.

Emblematico il dato sui fatturati: il 60% degli studi professionali campione denuncia un fatturato inferiore ai 50 mila euro l'anno.

In Italia le professioni ordinistiche sono attualmente suddivise in 27 ordini o collegi professionali con circa 2,1 milioni di professionisti; benché non tutti gli iscritti
siano effettivamente occupati come liberi professionisti che lavorano in proprio. Nel solo ambito delle professioni ordinistiche si contano circa 3,9 milioni di posti di lavoro

Il numero di iscritti agli ordini è in costante aumento: negli ultimi decenni: dal 1998 al 2010 gli iscritti ad albi e ordini sono aumentati del 70%, passando da 1.150.00 a 2.000.00 (Cresme, 2010).
Accanto ai professionisti iscritti agli ordini, almeno 200 categorie di professionisti indipendenti che lavorano senza appartenere a un ordine professionale (come ad esempio fisioterapisti, lodopedisti, podologi, ecc) .

Il cinema Finlandese alla Compagnia

Una mostra e due film raccontano la Finlandia di ieri e di oggi in occasione del centenario dall'indipendenza dall'Unione Sovietica. Li piopone il festival "Una finestra sul Nord", che si terrà al Cinema La Compagnia dal 18 gennaio all'8 febbraio, in collaborazione con l'Ambasciata di Finlandia a Roma e Fondazione Sistema Toscana. Si comincia giovedì 18 gennaio, alle 19.30, con l'inaugurazione della mostra fotografica "Donne forti, luce tenue", alla presenza della Coordinatrice Culturale dell'Ambasciata di Finlandia, Hilla Okkonen. La mostra si compone di 18 ritratti di figure femminili che hanno fatto la storia del cinema finlandese, iniziata nel 1907 con il film – ormai andato perduto – I distillatori clandestini, e che ha festeggiato da poco 110 anni. Alle ore 21.00 in programma la proiezione del documentario Kuun metsän Kaisa (Kaisa's Enchanted Forest) di Katja Gauriloff (2016, Finlandia).

www.cinemalacompagnia.it

Rea Impianti, oggi incontro con istituzioni e sindacati per fare il punto

FIRENZE - Il punto sulla vicenda della società Rea Impianti, che gestisce la discarica di Scapigliato nel Comune di Rosignano, è stato fatto oggi in Regione nel corso di un incontro al quale hanno partecipato l'assessore all'ambiente, il consigliere per il lavoro del presidente, le organizzazioni sindacali provinciali di categoria, le Rappresentanze aziendali, il sindaco e l'assessore all'ambiente del Comune di Rosignano.  
 
Nel corso dell'incontro è stato affrontato il tema del percorso di Valutazione di impatto ambientale e si è puntualizzato il termine del 28 febbraio, entro il quale la società dovrà presentare le controdeduzioni rispetto all'avviso di diniego formalizzato dal nucleo di valutazione regionale. 
 
Il Comune di Rosignano, ha preso l'impegno, per conto della società, di voler stare all'interno del percorso tracciato dalla Regione, rispettando tempi e passaggi prefissati e confidando in una successiva ripresa dell'iter di valutazione attualmente sospeso.  

Rea Impianti, oggi incontro con istituzioni e sindacati per fare il punto

FIRENZE - Il punto sulla vicenda della società Rea Impianti, che gestisce la discarica di Scapigliato nel Comune di Rosignano, è stato fatto oggi in Regione nel corso di un incontro al quale hanno partecipato l'assessore all'ambiente, il consigliere per il lavoro del presidente, le organizzazioni sindacali provinciali di categoria, le Rappresentanze aziendali, il sindaco e l'assessore all'ambiente del Comune di Rosignano.  
 
Nel corso dell'incontro è stato affrontato il tema del percorso di Valutazione di impatto ambientale e si è puntualizzato il termine del 28 febbraio, entro il quale la società dovrà presentare le controdeduzioni rispetto all'avviso di diniego formalizzato dal nucleo di valutazione regionale. 
 
Il Comune di Rosignano, ha preso l'impegno, per conto della società, di voler stare all'interno del percorso tracciato dalla Regione, rispettando tempi e passaggi prefissati e confidando in una successiva ripresa dell'iter di valutazione attualmente sospeso.  

Giovani toscani nel mondo, 14 borse di formazione professionale “Mario Olla”

FIRENZE - La Regione mette a disposizione 14 borse di formazione professionale, per giovani di origine toscana, con meno di 36 anni, residenti all'estero.

Il bando "Borse di formazione professionale Mario Olla", realizzato dalla Regione nell'ambito del progetto Giovanisì è  promosso da Cedit e prevede di realizzare attività formative della durata di 90 giorni, che si svolgeranno da marzo-aprile fino a giugno-luglio 2018. I giovani selezionati svolgeranno stage e tirocini in aziende presenti nel territorio toscano.

È possibile presentare la propria candidatura entro il 31 gennaio 2018.

Possono presentare la propria candidatura i giovani, fra i 18 e i 35 anni, che siano di origine toscana ma residenti all'estero e che siano in grado di dimostrare interesse ed attitudine nonché una conoscenza generale della materia oggetto della borsa di formazione professionale attraverso un curriculum vitae che dimostri gli studi e le attività professionali svolte. I giovani non devono svolgere un'attività lavorativa come dipendenti pubblici, avere una conoscenza base della lingua italiana (certificata tramite attestati dei corsi di lingua frequentati con indicazione del periodo di svolgimento, numero ore del corso e livello di lingua conseguito) e non aver partecipato alle precedenti edizioni della borsa Mario Olla.

Per saperne di più 

Settore Attività internazionali