Santa Maria Nuova festeggia 730 anni dalla fondazione

Santa Maria Nuova festeggia 730 anni dalla fondazione

Il 23 giugno nell’antico complesso ospedaliero è in programma un fitto cartellone di iniziative, dibattiti, concerti ed eventi commemorativi. In vista il recupero del percorso sotterraneo di collegamento con le Oblate.

d29474 20 Giugno 2018

Santa Maria Nuova festeggia i 730 anni dalla sua fondazione, un anniversario importante per l’ospedale più antico di Firenze, in occasione del quale la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus organizza il 21 giugno un primo appuntamento: una cena di raccolta fondi per finanziare un progetto di recupero e valorizzazione dei sotterranei dell’ospedale che ospitano le cosiddette “vasche di Leonardo”, chiamate così perché secondo una leggenda Da Vinci avrebbe eseguito qui dissezioni anatomiche (la ricerca storica smentisce), e il percorso sotterraneo che le suore oblate, antiche “infermiere” dell’ospedale, percorrevano per raggiungere la corsia che ospitava le pazienti.
Il 23 giugno è in programma una giornata speciale di festeggiamenti che ha inizio alle 11 in Sala Conferenze con la presentazione del libro “Siete contenti? Il libro di Ilaria” (edizioni Sole Ombra), dedicato alla dottoressa Ilaria Meucci, oncologa, prematuramente scomparsa e ricordata da tutti per l’energia e la passione dedicata ai suoi pazienti. Parteciperanno Giancarlo Landini, Elisabetta Meucci e Marco Nannini.
Nel pomeriggio di sabato 23 dalle 16,30 si terrà invece l’incontro “Santa Maria Nuova: 730 anni di storia fiorentina” nel corso del quale interverranno Paolo Morello Marchese, direttore generale dell’Ausl Toscana Centro, Francesca Ciraolo, direttore sanitario di Santa Maria Nuova, Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus e l’architetto Roberto Lapi, che ha diretto il progetto di ristrutturazione dell’ospedale. L’incontro sarà quindi l’occasione per parlare della storia del complesso ospedaliero fino ai lavori che si sono conclusi quest’anno.
Alle ore 17,30 il “Comitato per Santa Maria Nuova” consegnerà le targhe ricordo al personale andato in pensione nell’ultimo anno e in occasione della giornata, sarà a disposizione uno speciale annullo filatelico emesso per la ricorrenza da Poste Italiane. Seguirà, alle ore 18, la tradizionale Messa nella chiesa di Sant’Egidio, con musica e canti a cura delle Suore Ospitaliere di Monna Tessa.
Dalle ore 19 alle 20 sono previste visite guidate al percorso museale dell’ospedale (ritrovo alle ore 18,50 all’ingresso dell’ospedale). Le visite (ingresso libero e senza obbligo di prenotazione) avranno come “guide” d’eccezione i restauratori che hanno curato gli interventi.
Concluderà la giornata (ore 21) un concerto nella Chiesa di Sant’ Egidio, con Anna Aurigi (soprano), Luca Paccagnella (violoncello), Yirui Weng e Manuel Malandrini (pianoforte), diretti dal maestro Piero Grazzini.

Fiorini d’oro 2018

Fiorini d'oro 2018

La consegna in programma quest’anno a San Miniato il 23 giugno. Tra i premiati la scrittrice Dacia Maraini, la taxista solidale Caterina Bellandi, il pallanotista De Magistris, la maison Gucci e le associazioni che prestano assistenza domiciliare ai pazienti oncologici.

d29474 19 Giugno 2018

La tradizionale cerimonia per la consegna dei Fiorini d’oro a personalità e organizzazioni che si sono distinte per il loro impegno e amore per Firenze si svolgerà quest’anno a San Miniato, in omaggio alle celebrazioni per il Millenario della Basilica.

L’appuntamento è fissato per il 23 giugno alle 21. 

Queste le personalità che saranno insignite del Fiorino:

la scrittrice Dacia Maraini, una delle voci fondamentali della letteratura italiana contemporanea, protagonista eminente della lotta per l’emancipazione della donna;

Caterina Bellandi (taxi Milano 25), che da anni porta un sorriso ai bambini che accompagna in ospedale per sottoporsi alle terapie;

Gianni de Magistris, leggendario protagonista della pallanuoto mondiale, prima come giocatore e poi come allenatore; ex nuotatore ed ex pallanuotista;

la Compagnia dei Babbi Natale, che promuove azioni a sostegno di chi si trova in stato di sofferenza;

la Fondazione Associazione Nazionale Tumori (Ant) e l’ Associazione Toscana Tumori, che si occupano gratuitamente di assistenza specialistica domiciliare ai pazienti oncologici;

Roberto Casamonti, fondatore della Galleria Tornabuoni di Firenze e collezionista di fama internazionale, che ha da poco aperto al pubblico la sua raccolta di arte contemporanea;

la maison di moda Gucci, una delle grandi case che hanno fatto la storia del Made in Italy;

il Festival delle religioni per l’impulso che ha saputo fornire al dialogo interreligioso in un’epoca contrassegnata dall’inquietante  ritorno del fanatismo e dell’intolleranza fondamentalista;

Unicoop Firenze, per il progetto 'Un cuore si scioglie', che ha permesso di realizzare preziosi interventi di cooperazione internazionale e di solidarietà.

 

‘Lupi di Toscana’, il progetto vincitore del concorso

'Lupi di Toscana', il progetto vincitore del concorso

Nella ex-caserma un mix di funzioni con prevalenza della destinazione residenziale che a sua volta prevede una quota consistente di housing sociale

d29474 18 Giugno 2018

Uno spazio urbano contemporaneo caratterizzato dalla centralità di aree pubbliche, verde e percorsi ciclo-pedonali, con gli edifici che si affacciano sull’asse centrale in un mix di funzioni residenziali, commerciali, sociali e di servizi. È quanto prevede il progetto vincitore del concorso di idee per la riqualificazione e valorizzazione dell’ex caserma Gonzaga Lupi di Toscana, elaborato da Paolo Luigi Poloni di Luino (Varese).
Al vincitore andrà un premio di 50mila euro, mentre agli altri sette sarà assegnato un premio di 20mila euro ciascuno per un totale di 190mila euro. Gli altri progetti finalisti sono stati presentati da Fabrizio Rossi Prodi, Pietro Basilio Giorgeri, Romolo Roberto Calabrese, Adolfo Natalini, Emiliano Auriemma, Emanuele Mantrici-Studio Kami e Carlo Terzoli.
Il progetto vincitore prevede un lungo percorso nel quale si alternano una serie di spazi pubblici (‘stanze civiche’), che si conclude con la piazza Lupi di Toscana e l’edificio speciale dell’ex palazzina di comando. Il program­ma complessivo comprende 33.500 mq di superficie utile lorda destinato a residenziale (di cui 22mila di Social Housing), 7.500 mq di Sul commerciale, 12mila mq di uffici/terziario/sanitario, 6.500 mq sociale/istruzione/culturale. Sulla base di quanto contenuto nel regolamento urbanistico, i progetti prevedono una percentuale di superficie a destinazione residenziale pari almeno al 60% (con una quota prevalente di housing sociale), mentre il restante 40% riguarda altre destinazioni d’uso, garantendo un adeguato mix funzionale. Come indicato, l’intervento si realizza con la demolizione e ricostruzione dei manufatti esistenti ad eccezione della palazzina Comando notificata come bene culturale e quindi soggetta a restauro.

Al concorso, finanziato con un contributo di 260mila euro dall’Agenzia del Demanio, si è giunti a seguito di un percorso di partecipazione ‘Non case ma città 2.0’, che ha visto il coinvolgimento di oltre mille cittadini nella pianificazione dell'area dell’ex caserma e nell’individuazione degli elementi dei quali tener conto nella trasformazione.

Tutte le informazioni sul concorso sono disponibili sul sito http://concorsolupiditoscana.comune.fi.it.

Lavori urgenti di Publiacqua in Oltrarno

Lavori urgenti di Publiacqua in Oltrarno

Interesseranno prima via Romana, dal 18 giugno, e poi via dei Serragli, a partire dal 2 luglio

d29474
15 Giugno 2018

Inizieranno lunedì 18 giugno alcuni lavori urgenti di Publiacqua in via Romana. Si tratta di interventi legati alla riparazione di perdite e infiltrazioni di acqua nel tratto da piazza della Calza a via di Serumido. Nell’occasione sarà effettuata la riasfaltatura della strada, annunciata dall’Amministrazione come intervento preliminare all’avvio dei cantieri in via dei Serragli. Si inizia dal lato di piazza San Felice (dal 25 al 27 giugno) per poi passare dal lato di piazza della Calza (dal 28 al 30 giugno). Questi lavori comporteranno deviazioni del trasporto pubblico.

La settimana successiva, ovvero da lunedì 2 luglio, inizieranno gli interventi in via dei Serragli. Questo cantiere, articolato in più fasi che andranno a interessare tratti successivi della strada, prevede non solo il rifacimento di carreggiata e marciapiedi (che saranno ampliati) ma anche dei sottoservizi. Il progetto, inserito in un specifico accordo quadro tra Comune, Publiacqua e Autorità Idrica Toscana, prevede infatti il rinnovo delle reti idrica e fognaria, lavori relativi all’illuminazione pubblica, la posa di reti in fibra ottica oltre a interventi di “traffic calming” (accorgimenti per ridurre gli effetti negativi prodotti dal traffico e della velocità dei veicoli). I lavori inizieranno nel tratto da via Sant’Agostino a via della Chiesa con chiusura al traffico (incroci esclusi), a seguire le altre porzioni fino a piazza della Calza.

Dopo i bonus gas e luce parte anche quello per il servizio idrico

Dopo i bonus gas e luce parte anche quello per il servizio idrico

Domande da presentare a partire dal 1° luglio, previa prenotazione con 055 055. Quali sono i requisiti reddituali e anagrafici per ottenere il beneficio.

d29474 13 Giugno 2018

Già da diversi anni migliaia di fiorentini usufruiscono dei bonus elettricità e gas che permettono di abbattere la tariffa per l’erogazione di questi servizi. Dal 1° luglio i beneficiari dei bonus avranno diritto, ferma restando la continuità dei requisiti di accesso, anche al bonus idrico con relativo sconto sulle utenze domestiche dell’acquedotto. A partire da questa data basterà rivolgersi al contact center 055 055 che provvederà a prenotare il primo appuntamento utile presso gli Uffici Relazioni con il Pubblico del Comune di Firenze.

Sarà  possibile presentare in un’unica soluzione la domanda per tutti e tre i bonus mentre coloro che abbiano già provveduto al rinnovo dei bonus gas e luce nel corso dei primi mesi del 2018 potranno presentare, sempre dal 1° luglio, la domanda di bonus idrico che verrà automaticamente riallineata alla data di validità degli altri bonus precedentemente rinnovati. 

Ricordiamo a questo proposito che può richiedere i bonus sociali (gas, luce, acqua) qualsiasi cittadino appartenente: ad un nucleo familiare con ISEE fino a 8.107,5 euro (elevate a 20.000 euro nel caso di famiglie con più di tre figli a carico). Al momento della presentazione della domanda verranno verificati i requisiti di ammissibilità: ISEE, residenza e consistenza del nucleo familiare.