City of Flowers in the Sky, domani chiuso il viale dei Colli

City of Flowers in the Sky, domani chiuso il viale dei Colli

d42550 17 Novembre 2018

I provvedimenti predisposti per ragioni di pubblica sicurezza e pubblica incolumità

Domani, domenica 18 novembre, il viale dei Colli sarà chiuso al transito. Nell’ambito della mostra delle opere dell’artista cinese Cai Guo-Qiang organizzata dalla Galleria degli Uffizi è infatti in programma uno spettacolo pirotecnico. Sulla base delle decisioni emerse al termine del Cosp in prefettura e per ragioni di pubblica sicurezza e pubblica incolumità, gli uffici della mobilità ha predisposto una serie di provvedimenti di circolazione che riguardano la viabilità dell’area dove sarà sistemato il materiale esplosivo necessario per lo spettacolo pirotecnico, ovvero quella intorno a piazzale Michelangiolo. Tra questi provvedimenti il divieto di transito, dalle 5 alle 18.30, del viale dei Colli.  Ecco tutte le misure di circolazione.   ALLESTIMENTO Oltre alla deroga al divieto di sosta e transito nel piazzale Michelagiolo per i mezzi interessati alla manifestazione in vigore dalla mezzanotte di stasera, dalla notte di domenica sono previsti divieti di sosta anche nelle parti normalmente usate a parcheggio del piazzale, in viale Michelangelo (tra piazzale e via San Miniato al Monte), viale Poggi, viale Galilei (tra piazzale Michelangelo e via del Monte alle Croci). Termine previsto alle 18.30 di domenica.   MESSA IN SICUREZZA ED EVENTO Per le operazioni di messa in sicurezza propedeutiche all’evento dalle 5 alle 18.30 di domani scatteranno ulteriori provvedimenti. Prima di tutto, su disposizione della Commissione tecnica territoriale sostanze esplodenti della Prefettura, il divieto di transito pedonale sul piazzale Michelangiolo, viale Michelangelo (tratto in corrispondenza del piazzale e l’area antistante il Flo), viale Poggi, via dei Bastioni (da viale Poggi a via San Salvatore al Monte). A questo si aggiunge il divieto di transito per i veicoli (eccetto i mezzi dell’organizzazione) in piazzale Michelangiolo, viale Michelangelo (eccetto direttrice di collegamento via Marsuppini-piazza Ferrucci), viale Galileo, viale Poggi, via dei Bastioni (tratto viale Poggi-via San Salvatore al Monte), via Giramonte (all’incrocio con piazza Unganelli). Previste deroghe in viale Michelangelo per i veicoli diretti/in uscita dall’ex IOT, veicoli dei frontisti, veicoli diretti/in uscita da attività ricettive interne all’area, veicoli provenienti da via San Miniato al Monte per la sola corsia discendente in direzione di via Marsuppini. Altre deroghe sono previste in viale Galilei per i veicoli provenienti da via San Leonardo in uscita verso piazzale Galileo, veicoli dei frontisti compresi quelli di via del Giramontini, mezzi con contrassegno invalidi. A questi si aggiungeranno, fino alle 14, i veicoli delle persone dirette alle funzioni religiose presso la Chiesa di San Salvatore a Monte e all’Abbazia di San Miniato al Monte, oltre a quelli diretti al cimitero delle Porte Sante utilizzando l’itinerario piazzale Galileo-viale Galileo-via delle Porte Sante-via del Monte alle Croci-viale Galilei-piazzale Galilei. Ancora deroghe per i mezzi dei frontisti in via del Giromontino Chiusura anche in via dei Bastioni (tratto viale Michelagiolo-via Ser Venturi) con deroghe, oltre, che per i mezzi dell’organizzazione, per i veicoli dei frontisti di via Ser Ventura Monachi e di quelli di via dei Bastioni nel tratto viale Michelangelo-viale Poggi. Il tratto di via dei Bastioni compreso fra via Ser Ventura Monachi e viale Poggi diventerà senza sfondo con ingresso/uscita lato via Ser Ventura Monaci solo per i frontisti. STRADE LATERALI AFFERENTI ALLE AREE CHIUSE Dalle 5 alle 18.30 di domani le strade saranno chiuse. Previste deroghe per i veicoli diretti ai passi carrabili o in sosta sulla strada in uscita dall’area chiusa. ALTRI PROVVEDIMENTI Dalle 14 alle 18.30 di domani sarà in vigore anche un divieto di sosta in via delle Porte Sante (tratto viale Galileo-via Monte alle Croci) mentre  dalle 5 alle 18.30 sarà revocata l’area pedonale sull’itinerario piazza Pitti-via Guicciardini-via dei Bardi con spegnimento della porta telematica. (mf)

La Squadra antidroga della Polizia Municipale in azione in piazza Leopoldo, arrestato uno spacciatore

La Squadra antidroga della Polizia Municipale in azione in piazza Leopoldo, arrestato uno spacciatore

d42550 16 Novembre 2018

Stamani l’arresto è stato convalidato nella direttissima. Denunciato un giovane per resistenza

Ancora un intervento contro lo spaccio da parte della Polizia Municipale. Ieri pomeriggio la Squadra Antidroga stava controllando la zona di piazza Leopoldo quando ha notato due persone che parlottavano nei giardini vicino al supermercato. Uno dei due ha estratto dalla bocca un piccolo involucro che ha consegnato all'altro, ricevendo in cambio 10 euro. Alcuni agenti hanno seguito l'acquirente e l’hanno fermato: il 20enne ha ammesso la compravendita e ha consegnato l’involucro, contenente 0,33 gr di eroina, alla pattuglia. Il giovane è stato segnalato alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti.

Nel frattempo, gli altri agenti hanno bloccato lo spacciatore che, risultato senza documenti, è stato fotosegnalato. Dagli accertamenti è emerso che si trattava di un 24enne nigeriano. Gli agenti lo hanno trovato in possesso 90 euro, frutto verosimilmente dell’attività di spaccio. Da ulteriori controlli è risultato a carico del 24enne l'obbligo di firma presso i Carabinieri di Dicomano. Per lui è scattato quindi l’arresto per spaccio e la violazione della legge sull’immigrazione. Stamani si è tenuto il processo per direttissima: il giudice ha convalidato l’arresto e disposto il divieto di dimora nel Comune di Firenze.

Sempre ieri in piazza Leopoldo gli agenti della Squadra antidroga hanno anche effettuato controlli su altre cinque persone presenti nel giardino. Una di queste, un 21enne nigeriano, inizialmente ha rifiutato di fornire i documenti poi, dopo che dalle sue tasche è spuntato un involucro contenente 5 grammi di marijuana, si è ribellato cercando di riprendere la droga. Alla fine gli agenti sono riusciti a bloccarlo e portarlo in ufficio per le procedure del caso. Il giovane è stato denunciato per resistenza e segnalato in Prefettura per uso di sostanze stupefacenti. (mf)

 

Mobilità elettrica, lunedì un corso di formazione a Palazzo Vecchio

Mobilità elettrica, lunedì un corso di formazione a Palazzo Vecchio

d42550 16 Novembre 2018

All’appuntamento, organizzato da Vaielettrico.it in collaborazione con Enel X, sarà presente l’assessore Giorgetti

Il futuro dalla mobilità sarà elettrico? È questo in tema del corso di formazione in programma lunedì 19 novembre nella Sala d’Arme a Palazzo Vecchio a Firenze (inizio dalle 10 con prosecuzione pomeridiana) dal titolo “Inquinamento e smog nelle grandi città: la mobilità elettrica può essere una soluzione”.

Organizzato da Vaielettrico.it in collaborazione con Enel X e il patrocinio del Comune di Firenze, il corso è destinato agli operatori dell’informazione, con crediti formativi dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, ma è aperto anche a operatori del settore, previa iscrizione alla mail Vaielettrico.it.

Sul palco si alterneranno docenti universitari, dirigenti di grandi aziende, giornalisti, con l’intervento dell’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti. Firenze è considerata a livello nazionale un riferimento per l’attenzione alla diffusione della mobilità elettrica. (mf)

 

In allegato il programma completo della giornata.

Occupa una cabina Enel nell’area di Villa Strozzi, scoperto e denunciato dalla Polizia Municipale

Occupa una cabina Enel nell’area di Villa Strozzi, scoperto e denunciato dalla Polizia Municipale

d42550 16 Novembre 2018

Una persona è stata fermata, mentre un’altra è riuscita a fuggire. Rischia la reclusione fino a 2 anni e la multa fino a 1.032 euro

Aveva sfondato la porta di una cabina Enel all’interno dell’area di Villa Strozzi trasformandola in un rifugio di fortuna ma è stato scoperto dalla Polizia Municipale. E per l’uomo è scattata la denuncia.

Sono stati gli agenti del Reparto Isolotto a notare ieri intorno alle 14, nel corso di un controllo, che la cabina Enel situata dentro un immobile del Comune in fondo a Villa Strozzi aveva la porta sfondata. Visto che si tratta di una cabina ad alto voltaggio, se aperta può risultare molto pericolosa. All’interno la pattuglia ha trovato dei giacigli e due uomini: uno è riuscito a fuggire, l’altro è stato bloccato dagli agenti. L’uomo, privo di documenti, è stato fotosegnalato: è risultato essere un 30enne tunisino. Per lui è scattata la denuncia per violazione delle norme sull’immigrazione e per invasione di edificio pubblico (prevista la reclusione fino a 2 anni e la multa 103 a 1.032 euro). La cabina è stata chiusa con pannelli e riconsegnata al Patrimonio Immobiliare. (mf)

 

Occupa una cabina Enel nell’area di Villa Strozzi, scoperto e denunciato dalla Polizia Municipale

Occupa una cabina Enel nell’area di Villa Strozzi, scoperto e denunciato dalla Polizia Municipale

d42550 16 Novembre 2018

Una persona è stata fermata, mentre un’altra è riuscita a fuggire. Rischia la reclusione fino a 2 anni e la multa fino a 1.032 euro

Aveva sfondato la porta di una cabina Enel all’interno dell’area di Villa Strozzi trasformandola in un rifugio di fortuna ma è stato scoperto dalla Polizia Municipale. E per l’uomo è scattata la denuncia.

Sono stati gli agenti del Reparto Isolotto a notare ieri intorno alle 14, nel corso di un controllo, che la cabina Enel situata dentro un immobile del Comune in fondo a Villa Strozzi aveva la porta sfondata. Visto che si tratta di una cabina ad alto voltaggio, se aperta può risultare molto pericolosa. All’interno la pattuglia ha trovato dei giacigli e due uomini: uno è riuscito a fuggire, l’altro è stato bloccato dagli agenti. L’uomo, privo di documenti, è stato fotosegnalato: è risultato essere un 30enne tunisino. Per lui è scattata la denuncia per violazione delle norme sull’immigrazione e per invasione di edificio pubblico (prevista la reclusione fino a 2 anni e la multa 103 a 1.032 euro). La cabina è stata chiusa con pannelli e riconsegnata al Patrimonio Immobiliare. (mf)