Piazza Bambine e Bambini di Beslan, Grassi, Verdi, Alberici, Jaff e Santoni: “Le pietre accanto alla tramvia sono già rotte. Non è una sorpresa che i camion debbano passarci ad ogni fiera nella Fortezza, Pitti compreso”

Piazza Bambine e Bambini di Beslan, Grassi, Verdi, Alberici, Jaff e Santoni: "Le pietre accanto alla tramvia sono già rotte. Non è una sorpresa che i camion debbano passarci ad ogni fiera nella Fortezza, Pitti compreso"

d58265 17 Gennaio 2019

Depositata interrogazione urgente per il prossimo Consiglio comunale

"A soli pochi mesi dall'inaugurazione del tratto tramviario verso Careggi duole constatare che il lastricato di pietra in Piazza Bambine e Bambini di Beslan, dà già dei problemi. - affermano le Consigliere e i Consiglieri di Palazzo Vecchio e del Quartiere 1 Grassi, Verdi, Alberici, Jaff e Santoni - Le pietre si sono rotte in più punti a causa, si può facilmente ritenere, del passaggio frequente dei camion. Non è certo una novità improvvisa l'utilizzo del piazzale per il carico e lo scarico degli allestimenti delle fiere dentro la Fortezza."

"Che sulla piazza si affacci il Polo fieristico della Fortezza e quindi che il passaggio di mezzi pesanti e ingombranti sia frequente è una questione assodata da anni e quindi non poteva non essere previsto un supporto adeguato. Molto probabilmente chi ha realizzato il lastricato non aveva previsto che ogni anno, per ben due volte, Firenze ospita la manifestazione di Pitti. Ci domandiamo quindi che cosa è successo: un errore esecutivo o progettuale? Chi pagherà per i danni? Le pietre si sono rotte perché il sottofondo non sostiene i carichi? Il problema è esteso a tutta la linea? Potremmo trovarci in futuro con lo stesso problema in altre zone della città? Tutte domande che ci paiono legittime e a cui cercheremo di dare una risposta."

"Adesso che farà il Comune? Provvederà a spese della collettività a ripristinare il lastricato e ogniqualvolta capiterà in futuro sosterrà le spese? Un progetto che appena realizzato mostra i limiti di una complessiva disattenzione a tutto ciò che c'è attorno alla tramvia. Abbiamo già depositato una interrogazione per la prossima seduta del Consiglio comunale. Ci auguriamo che l'assessore Giorgetti sappia rispondere ai nostri interrogativi in modo chiaro e netto, individuando le responsabilità e addebitando a loro le spese per il ripristino". (fdr)

Firenze riparte a sinistra: “La Consigliera transfuga del M5s che farà sulla mozione a favore della 194 che ha firmato? Ritirerà la firma o spaccherà il neonato gruppo con Fratelli d’Italia, dopo neppure 24 ore?”

Firenze riparte a sinistra: "La Consigliera transfuga del M5s che farà sulla mozione a favore della 194 che ha firmato? Ritirerà la firma o spaccherà il neonato gruppo con Fratelli d'Italia, dopo neppure 24 ore?"

d58265 17 Gennaio 2019

"Non vogliamo entrare nel merito di scelte politiche che riguardano chi le fa"

Queste le dichiarazoni del capogruppo di Firenze riparte a sinistra Tommaso Grassi e delle consigliere Donella Verdi e Adriana Alberici

"Abbiamo appreso dell'entrata di Arianna Xekalos, ormai ex capo gruppo del Movimento 5 Stelle, nel Gruppo Fratelli d'Italia con una sua la Lista civica "Firenze in Movimento" ricevendo il plauso di Forza Italia per essere entrata a far parte del centro destra. Non vogliamo qui entrare nel merito di scelte politiche che riguardano chi le fa e in primo luogo di chi ha espresso un voto di preferenza. Saranno gli elettori e le elettrici a fare le loro valutazioni."

"Ci interessano i contenuti. Per questo, in vista della prossima settimana quando verrà discussa in commissione, ci chiediamo cosa farà la Consigliera Xekalos sulla risoluzione "per assicurare l'applicazione della Legge n. 194" che anche lei ha firmato. Nel testo presentato dal nostro gruppo e sottoscritto anche dalla neoconsigliera della destra, che ha aderito al gruppo insieme a Fratelli d'Italia, si fa esplicito riferimento alla mozione presentata a Verona e in altri comuni, da forze politiche di destra, e a Roma depositata dalla segretaria nazionale di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che impegna i comuni a destinare fondi pubblici per attività contrarie all'interruzione volontaria di gravidanza. Una follia e un attacco alla legge 194 e alla libertà delle donne che vorremmo la città di Firenze rifiutasse."

"La risoluzione da noi promossa per garantire la piena applicazione della Legge 194, ha incontrato l'adesione di molti consiglieri e consigliere e anche della consigliera Arianna Xekalos. Cosa farà adesso? Ritirerà la firma o spaccherà il neonato gruppo con Fratelli d'Italia, dopo neppure 24 ore? I suoi nuovi colleghi di gruppo di Fratelli d'Italia hanno presentato in tutta Italia mozioni analoghe a quella presentata a Verona per contrastare l'interruzione di gravidanza. Ci chiediamo adesso, dopo il passaggio al gruppo di Fratelli d'Italia, partito contrario, per voce della segretaria nazionale, all'interruzione volontaria di gravidanza, se la consigliera Xekalos continuerà a sostenere la risoluzione  "per assicurare l'applicazione della Legge n. 194" che ha firmato. Lo potremo sapere appena la commissione, nella prossima settimana, discuterà l'atto". (fdr)

 

Cellai e Tenerani (Forza Italia): “Le accuse tardive di Nardella a Publiacqua fanno sorridere”

Cellai e Tenerani (Forza Italia): “Le accuse tardive di Nardella a Publiacqua fanno sorridere”

d58265 16 Gennaio 2019

"Solo a fine legislatura il Sindaco si è svegliato e si è accorto che Publiacqua deve lavorare di più garantendo che le squadre impegnate negli interventi di ripristino delle innumerevoli falle dell’acquedotto operino 24 su 24" lo dichiarano il consigliere di Forza Italia Mario Tenerani insieme al capogruppo Jacopo Cellai.

"E’ quanto meno curiosa la voce grossa del primo cittadino che ora minaccia di ricorrere alle vie legali per tutelare la città quando da anni si verificano disagi e disservizi, senza contare il gravissimo crollo di lungarno Torrigiani che ha fatto il giro del mondo – aggiungono gli esponenti azzurri –. Vale forse la pena ricordare che i vertici di Publiacqua come delle altre società partecipate vengono nominati dal Sindaco che quindi politicamente risponde delle scelte effettuate. Se l’operato di Publiacqua non risponde agli standard previsti in termini di celerità e qualità degli interventi di ripristino dei guasti, per quale motivo si è atteso quattro anni per fare richiami così perentori?". "L’accusa rivolta dal Sindaco sui modi ed i tempi con i quali lavora Publiacqua dimostra soltanto, come diciamo da tempo, che Palazzo Vecchio non riesce a farsi sentire neppure nelle proprie società partecipate, neppure in quelle fondamentali come Publiacqua" concludono Tenerani e Cellai. (fdr)

Arianna Xekalos lascia il M5S e lancia la sua lista civica: “In primavera correrò col centrodestra”

Arianna Xekalos lascia il M5S e lancia la sua lista civica: "In primavera correrò col centrodestra"

d58265 16 Gennaio 2019

In consiglio comunale nasce il gruppo “Fratelli d’Italia-Firenze in movimento”

Arianna Xekalos lascia il Movimento 5 Stelle e lancia una propria lista civica, “Firenze in Movimento”, presentata oggi in conferenza stampa a Palazzo Vecchio.

“Una lista civica - ha dichiarato Arianna Xekalos - che a primavera correrà in coalizione con il centrodestra, ossia con l’unica parte politica che ha dimostrato di voler mandare a casa Dario Nardella ed il Partito Democratico. Il Movimento 5 Stelle ha dimostrato di non voler vincere, alimentando fratture interne e spaccature, anziché sanarle”.

A Palazzo Vecchio, Arianna Xekalos farà gruppo con Francesco Torselli che, a margine della conferenza stampa, ha annunciato la nascita del gruppo consiliare “Fratelli d’Italia-Firenze in Movimento”.

“Con Arianna - ha dichiarato Torselli - abbiamo presentato centinaia di atti assieme in 4 anni e mezzo di consiglio comunale, segno che sulle battaglie principali avevamo già una visione comune di città. Ma la cosa più importante, oggi, è un’altra: dal M5S escono pezzi importanti e scelgono il centrodestra per cambiare Firenze. Le possibilità di mandare a casa Nardella aumentano e questo è quello che conta”. (fdr)

Pignone, Quartiere 5, Cellai e Somigli (Forza Italia): “Zona di confine dimenticata dall’amministrazione, servono interventi per combattere degrado e abbandono”

Pignone, Quartiere 5, Cellai e Somigli (Forza Italia): "Zona di confine dimenticata dall'amministrazione, servono interventi per combattere degrado e abbandono"

d58265 16 Gennaio 2019

"Dopo le segnalazioni di un gruppo di cittadini residenti nell'area Pignone-Lippi, abbiamo effettuato un sopralluogo per conoscere al meglio la situazione di questa zona del quartiere 5. Si tratta di una zona importante per le attività produttive che accoglie ma spesso dimenticata perché di confine". Lo dichiarano il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Vecchio Jacopo Cellai insieme a Lorenzo Somigli, referente di Forza Italia per il Quartiere 5.

"Grazie alle segnalazioni dei cittadini, abbiamo riscontrato diversi punti che intendiamo portare all'attenzione del Comune e del Quartiere. Chiediamo più sicurezza e più illuminazione nei sottopassaggi che collegano il Pignone al Sodo. Sarebbe anche importante sistemare la strada oggi sterrata e buia che collega la stazione di Rifredi all'area Lippi: si tratta di un punto di passaggio molto frequentato dai fruitori del treno che merita maggior cura e attenzione" sottolineano i due esponenti azzurri.

"È vergognoso che questa zona della città versi in queste condizioni. Inoltre segnaliamo lo stato fatiscente della ex fattoria Lippi Rucellai in via Perfetti Ricasoli, dove non sono mancati in passato investimenti da parte del Comune, evidentemente andati a vuoto" concludono Cellai e Somigli. (fdr)