Saccardi: io candidata? sono a disposizione del Pd

Saccardi:  io candidata? sono a disposizione del Pd

“Io sono sempre stata a disposizione del Partito democratico: deciderà il partito, deciderà il segretario”. Lo ha affermato Stefania Saccardi, assessore alla salute della Regione Toscana, a proposito di una sua eventuale candidatura alle prossime elezioni politiche.

“Siamo una squadra – ha aggiunto, a margine dell’inaugurazione della seconda sala di Emodinamica all’ospedale di Santa Maria Annunziata a Firenze – credo che il segretario deciderà per il meglio: l’importante, al di là dei nomi, è che il Partito democratico riesca a fare un buon risultato”.
Interpellata ancora sulla sua disponibilità o meno ad andare a Roma, Saccardi ha detto che “se ne discuterà” perché “faccio parte di un partito”, e che comunque “credo di star facendo un lavoro importante in questo momento difficile, e credo che sia importante anche fare il lavoro che sto facendo in questo momento, però queste sono scelte che non competono a me, competono al Partito democratico, e il Pd deciderà. Io sono sempre stata in squadra”.

L’articolo Saccardi: io candidata? sono a disposizione del Pd proviene da www.controradio.it.

Firenze: via libera a ciclopista di Lungarno Vespucci

Firenze: via libera a ciclopista di Lungarno Vespucci

Sarà pronta entro l’anno la ciclopista dell’Arno su lungarno Vespucci. Nell’ultima seduta del 2017 la giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, il progetto esecutivo del percorso in sede propria su tutto il lungarno, da piazza Vittorio Veneto a piazza Goldoni in continuità con la pista di lungarno Corsini. Costo previsto quasi 294mila euro.

In dettaglio si tratta del completamento della pista ciclabile in destra d’Arno nel centro storico per dare continuità al percorso dal ponte Santa Trinita a piazza Vittorio Veneto, con eccezione del tratto prospiciente il consolato Usa dove non è previsto un intervento specifico dato che il lungarno è pedonalizzato. La pista ciclabile è prevista in sede propria sulla carreggiata stradale, separata dalla parte carrabile da un cordolo adiacente il marciapiede del lungarno, lato fiume, che quindi torna ad essere dedicato esclusivamente ai pedoni.
Ovviamente la realizzazione della pista sulla carreggiata comporterà una riorganizzazione della viabilità veicolare. Prima di tutto il tratto del lungarno Vespucci tra piazza Ognissanti e piazza Goldoni diventerà a senso unico verso Ponte alla Carraia. La viabilità inversa, peraltro scarsa, sarà comunque garantita dal lungarno Soderini, già a senso unico verso Ponte Vespucci. Il tratto successivo del lungarno, ovvero quello tra piazza Ognissanti e Ponte Vespucci, rimarrà invece a doppio senso di circolazione. Il mantenimento del doppio senso è previsto anche nel tratto tra via Magenta e il consolato Usa; nessuna variazione neanche per il tratto piazza Vittorio Veneto-via Magenta che rimarrà a senso unico in direzione centro.

“Questo progetto rappresenta un tassello importante del nostro piano di implementazione della mobilità ciclabile – sottolinea l’assessore Girogetti -. Con questo intervento infatti metteremo a disposizione dei ciclisti un percorso dedicato e protetto in continuità con quelli di piazza Vittorio Veneto e di lungarno Corsini, eliminando anche i tratti in promiscuo con i pedoni sui marciapiedi. Con l’occasione saranno anche razionalizzati gli attraversamenti pedonali con semafori in corrispondenza dei ponti e uniformati i materiali utilizzati in modo da avere un’immagine più omogenea del lungarno”.

Per quanto riguarda i materiali, per la pavimentazione sarà utilizzato conglomerato bituminoso in continuità con la sede stradale destinata ai veicoli a motore. Nell’occasione sarà anche rifatta la pavimentazione dei marciapiedi per eliminare sia i tratti deteriorati sia i residui di colore rosso della ciclabile in promiscuo. Per il cordolo sarà utilizzata la stessa tipologia di materiale usato per la delimitazione del marciapiede, ovvero granito, affiancando due liste parallele delle stesse dimensioni in modo da avere una larghezza di 50 centimetri e un’altezza di 15. In questo modo sarà garantita un’immagine omogenea su ambo i lati della ciclabile e unitaria con gli stessi elementi utilizzati storicamente nella zona.
Per quanto riguarda i tempi, la gara di appalto sarà bandita a breve in modo da avere l’aggiudicazione dei lavori alla ditta vincitrice a marzo, poter avviare i lavori in estate e ultimare le opere entro il 2018.

L’articolo Firenze: via libera a ciclopista di Lungarno Vespucci proviene da www.controradio.it.

Sesto F.no: auto pirata provoca un morto e due feriti

Sesto F.no: auto pirata provoca un morto e due feriti

Due distinti episodi in pochi minuti tra v,le Togliatti e via Gramsci. Arrestato l’uomo al volante, fuggito senza prestare soccorso.

Prima ferisce due persone e scappa senza prestare soccorso, poi ne uccide un’altra e fugge; solo che questa volta i carabinieri lo  rintracciano e lo arresta. protagonista un uomo di 35 anni, di origine marocchina che avrebbe causato un primo incidente intorno alle 10.30 in via Gramsci invadendo parte del marciapiede e ferendo una donna di 58 anni e un uomo di 73 dopo aver tamponato  due auto.

L’uomo a quel punto sarebbe fuggito senza prestare soccorso, investendo poco dopo un’altra persona in viale Togliatti, uccidendola. Fuggito nuovamente dopo l’impatto, l’uomo  sarebbe stato  rintracciato poco dopo dai militari che lo avrebbero tratto in arresto.

 

L’articolo Sesto F.no: auto pirata provoca un morto e due feriti proviene da www.controradio.it.

Bagno a Ripoli: auto in scarpata, donna muore in incidente

Bagno a Ripoli: auto in scarpata, donna muore in incidente

La vittima, residente a Firenze, viaggiava su una Mercedes che, per causa in corso d’accertamento, è uscita fuori strada, finendo in una scarpata e poi contro un albero. Incidente mortale anche a Cinigiano

Una donna di 56 anni è morta mentre il suo convivente, 58 anni, imprenditore, è rimasto
ferito in modo grave in un incidente stradale avvenuto la notte scorsa intorno alle una lungo via di Rosano, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze). La vittima, residente a Firenze, viaggiava su una Mercedes condotta dal 58enne, che, per causa in corso
d’accertamento, è uscita fuori strada, finendo in una scarpata e poi contro un albero.
Sul posto sono intervenuti i sanitari inviati dal 118, i carabinieri del nucleo radiomobile di Firenze e i vigili del fuoco.

Da quanto spiegato la donna è morto sul colpo. L’uomo è
stato trasportato all’ospedale di Ponte a Niccheri. In corso accertamenti per determinare le cause dell’incidente.

Incidente mortale anche nel grossetano. Un uomo di 43 anni è morto nel pomeriggio in seguito delle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto sulla strada provinciale del
Cipressino, nel comune di Cinigiano (Grosseto). Il 43enne, residente nella zona, era in sella a una moto e, secondo quanto appreso, si è scontrato frontalmente con un’auto. Sul posto i
vigili del fuoco, il 118 e la polizia stradale per i rilievi. I sanitari lo hanno soccorso e trasferito all’ospedale di Grosseto dove, però, l’uomo è morto poco dopo l’arrivo al pronto
soccorso.

L’articolo Bagno a Ripoli: auto in scarpata, donna muore in incidente proviene da www.controradio.it.

Natale, Firenze: sindaco Nardella in visita a Careggi

Natale, Firenze: sindaco Nardella in visita a Careggi

Vigilia di Natale all’ospedale di Careggi per il sindaco Dario Nardella e l’assessore a welfare e sanità Sara Funaro, che questa mattina hanno fatto visita ai malati e ai medici in servizio nei reparti di Medicina per la complessità assistenziale n. 1 e n. 2 e al Trauma Center.

Un’occasione per lo scambio degli auguri di buon Natale e felice anno nuovo ai malati e alle malate costretti a trascorrere le feste in ospedale e ai medici e agli infermieri che saranno di turno. A questi ultimi il sindaco ha donato un grande panettone “per far sentire la vicinanza della città a coloro che invece di trascorrere le feste con i propri cari sono al servizio di chi soffre”, ha detto il sindaco Nardella.
“Siamo vicini ai malati che loro malgrado devono trascorrere in ospedale il Natale in condizioni di dolore e sofferenza.
Siamo qui per portare gli auguri e l’abbraccio della città a coloro che sono ricoverati e a tutti coloro che lavorano in ospedale, dai medici agli infermieri fino al personale della
sicurezza. Careggi è una parte della nostra comunità di cui siamo molto orgogliosi”, ha aggiunto il sindaco. “Non dobbiamo mai dimenticare che mentre siamo a festeggiare le feste con i nostri cari – ha proseguito – la città non chiude perché ci sono
delle persone che la mandano avanti. Questo ci rassicura, ma non dobbiamo mai smettere di essere loro grati e di ringraziarli. Mi sono emozionato nell’incontrare i malati perché mi rendo conto che passare il Natale in una corsia di ospedale, invece di essere nella propria casa circondato dai propri affetti, é un dolore”.

“Il Natale é anche l’occasione per stare vicino a chi soffre ed é malato – ha detto l’assessore Funaro -. Con il sindaco siamo venuti a Careggi per far sentire il calore di Firenze a chi non sta bene ed é costretto a festeggiare il Natale in ospedale e per ringraziare tutti coloro che prestano servizio in ospedale, dimostrando grande
professionalità e sensibilità verso i malati e le loro famiglie”.
Il sindaco Nardella e l’assessore Funaro nella loro visita nei vari reparti dell’ospedale fiorentino sono stati accompagnati da Carlo Nozzoli, direttore del Dipartimento Dea e
direttore del reparto di Medicina per la complessità assistenziale n. 1, Vega Ceccherini, rappresentante della Direzione sanitaria, Alessandro Morettini, direttore del reparto
di Medicina per la complessità assistenziale n. 2, e Stefano Grifoni, direttore del reparto di Medicina d’urgenza.

L’articolo Natale, Firenze: sindaco Nardella in visita a Careggi proviene da www.controradio.it.