DEMOLITO CHIOSCO ABBANDONATO DI PIAZZA ANTONELLI

ChioscoFirenze, un chiosco di fiori abbandonato da anni, che era diventato elemento di degrado per la zona tra piazza Antonelli e viale Ugo Bassi nel Quartiere 2, è stato demolito mercoledì mattina.

Erano presenti alla demolizione del chiosco l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Fiorenze, Cecilia Del Re, ed il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi.

“Un’operazione molto attesa dai residenti del quartiere – hanno detto Del Re e Pierguidi – che riporta decoro in piazza Antonelli di recente riqualificata”.

La struttura era stata abbandonata dai proprietari, dopo la chiusura dell’attività. La Direzione Sviluppo economico ha quindi avviato la procedura per l’abbattimento in danno.

The post DEMOLITO CHIOSCO ABBANDONATO DI PIAZZA ANTONELLI appeared first on Controradio.

PD CITTADINO DECIDERÀ FUTURO REMASCHI

remaschiLucca, saranno la direzione provinciale del Partito Democratico e le assemblee dei circoli, quindi gli elettori, a decidere il futuro dell’assessore regionale Marco Remaschi.

Saranno loro, infatti, a giudicare se la telefonata fatta da Remaschi al candidato a Lucca del centrodestra Remo Santini abbia provocato o meno danni al partito. E’ in quest’ottica che lo stesso assessore non si è dimesso ma ha rimesso da subito il suo futuro nelle mani del Pd.

E’ quanto emerso dall’incontro convocato nella sede territoriale dal commissario del Pd comunale Stefano Bruzzesi e dal segretario territoriale Patrizio Andreuccetti. La decisione sarà presa entro il mese di luglio.

In sala c’erano stasera tutti i più importanti esponenti locali. Sulla vicenda Bruzzesi è stato chiaro: “Il problema è nato a Lucca e sarà risolto a Lucca. Ci sono dei moderni Robespierre oggi, ma qui le teste non le taglia nessuno.

Decide l’iscritto al Pd in un confronto serio e non le gogne mediatiche”. Lo stesso commissario, convinto che il presidente della Regione Enrico Rossi ha capito la situazione, ha sottolineato come stia proseguendo da parte degli avversari l’operazione terra bruciata innescata da Remo Santini. “Solo il candidato del centrodestra ci ha creduto a quella telefonata che rimane comunque una gran ‘cazzata’ – ha concluso Bruzzesi – Mi chiedo perché però non l’abbia pubblicata subito, come fanno i giornalisti quando hanno una notizia e non due giorni dopo. Bisogna saper vincere ma, ahimè, si può anche perdere, è la politica”.

Remaschi, che è stato presentato come un gran combattente protagonista di vittorie importanti (a Borgo a Mozzano, Bagni di Lucca e ad Altopascio), ha spiegato le sue ragioni: “La telefonata è stata fatta sottovalutando varie cose – ha spiegato – ma con l’intento di far abbassare la guardia a loro facendogli credere che avevamo problemi interni. Io parlo con i votanti centrodestra, per portarli a votare centrosinistra. Questo metodo ha portato alla vittoria i sindaci di Borgo, Altopascio, Bagni di Lucca e credo anche a Lucca”.

Quanto avvenuto a Lucca, ha ricordato ancora Remaschi, è successo “tra le riunioni di Milano e Roma, e questo aspetto poteva essere ed è stato strumentalizzato, per indebolire il Pd”. L’assessore ha ricordato che, tante volte, “io e Santini ci siamo sentiti: era caposervizio di una testata locale e tra noi c’era molta confidenza. Detto questo ringrazio il Pd, mi metto a disposizione per gli approfondimenti necessari nei circoli con iscritti e non solo, con tutti coloro che vorranno. Se ci fosse stata scorrettezza nei miei comportamenti mi sarei dimesso, ma non c’è e io mi rimetto al mio partito, perché è il partito che mi ha permesso di ricoprire questo ruolo in Regione. Non voglio chiudere la mia carriera politica passando da infame”.

“A Lucca nei giorni a ridosso del ballottaggio ho incontrato il mondo dei sindacati, della sanità e delle associazioni venatorie evidentemente riuscendo a strappare voti al centrodestra. Non ho parlato ancora con Rossi – ha concluso rispondendo a chi gli faceva notare che il presidente della Regione ha sospeso la giunta regionale in attesa di chiarimenti – Sono rientrato venerdì sera dall’Olanda. Stamani io ero a Firenze, e Rossi a Roma, non abbiamo avuto modo di incontrarci. Se il presidente mi chiamerà, spiegherò anche a lui questo tipo di atteggiamento: dovrà valutarmi come assessore, è il presidente che mi dà la delega, ma sarà un ragionamento di coalizione. Per il resto devo confrontarmi col mio partito”.

Il commissario del Pd Bruzzesi, senza mai citare il nome del candidato a sindaco di centrodestra, ha fatto vedere anche un suo messaggio a Santini, inviato lunedì 26 giugno, alle 1.40, quando la vittoria del candidato del Pd, Alessandro Tambellini, era chiara: “‘Sei stato un abile avversario e sempre cazzuto. Bruzze’, gli avevo scritto”, ha detto senza far vedere la risposta, “perchè io sono corretto”. Un riferimento poi alle parole usate negli ultimi giorni da Santini che ha annunciato querela contro due consiglieri regionali del Pd per un video.

“E’ una cosa che mi ha amareggiato molto anche per la terminologia da lui usata”, ha concluso senza escludere che i due consiglieri regionali possano a loro volta ‘controquerelare’ l’esponente del centrodestra.

The post PD CITTADINO DECIDERÀ FUTURO REMASCHI appeared first on Controradio.

FESTIVAL DELLE COLLINE 2017

Festival delle colline🔈Prato, presentato il Festival delle Colline che è giunto alla sua 38° edizione.

Il Festival delle Colline si articola in sette serate in programma dal 4 al 26 luglio in spazi immersi nell’arte e nei bucolici scenari delle colline pratesi: tra gli altri la Villa Medicea e la Chiesa di Bonistallo a Poggio a Caiano, il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci e la Corte delle Sculture a Prato, la secolare Rocca di Carmignano.

Dopo tutti questi anni il festival non è più un semplice evento, ma è ormai una comunità, un festival appunto Indyspensabile, con Indyspensabile con la scritta Indy iniziale con la ipsilon. Giocando su questa parola, l’edizione 2017 è dedicata appunto alla scena “indie”, a quella musica – ma anche altre forme di spettacolo – che parte dal basso e conquista.

Conquista due David di Donatello, come Enzo Avitabile che si esibirà con il suo “acoustic world” (lun 10/7). Conquista un Grammy Award, vedi Fantastic Negrito (lun 17/7 – unica data italiana). Conquista l’attenzione di David Lynch, come nel caso di Chrysta Bell (gio 13/7) o l’affetto di Tom Waits, leggi Jesca Hoop (mar 4/7).

A conquistarsi il palco del Festival delle Colline ci sono poi ragazzi giovani come i Fratelli Marelli (mer 19), i gruppi dell’etichetta Millessei Dischi (ven 14/7), il clown Ugo Sanchez Junior con lo spettacolo musicale “Giuseppe Van Mozart” (mer 26/7).

A tirare le fila sono Comune di Poggio a Caiano e Regione Toscana, a cui si affiancano i Comuni di Prato e Carmignano e la Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana / Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci con il sostegno di Estra Prato, Publiacqua, Consiag Prato e Consorzio di Tutela dei Vini di Carmignano: tre dei sette appuntamenti sono a ingresso libero, per gli altri non si spende oltre 12 euro. Anche questo è Festival delle Colline. Inizio spettacoli ore 21,30.

Claudio Gherardini ha intervistato il direttore artistico del Festival delle colline, Gianni Bianchi:

170703_03_FESTIVAL DELLE COLLINE_BIANCHI

INFO: http://www.festivaldellecolline.com/

The post FESTIVAL DELLE COLLINE 2017 appeared first on Controradio.

FESTIVAL DELLE COLLINE 2017

Festival delle colline🔈Prato, presentato il Festival delle Colline che è giunto alla sua 38° edizione.

Il Festival delle Colline si articola in sette serate in programma dal 4 al 26 luglio in spazi immersi nell’arte e nei bucolici scenari delle colline pratesi: tra gli altri la Villa Medicea e la Chiesa di Bonistallo a Poggio a Caiano, il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci e la Corte delle Sculture a Prato, la secolare Rocca di Carmignano.

Dopo tutti questi anni il festival non è più un semplice evento, ma è ormai una comunità, un festival appunto Indyspensabile, con Indyspensabile con la scritta Indy iniziale con la ipsilon. Giocando su questa parola, l’edizione 2017 è dedicata appunto alla scena “indie”, a quella musica – ma anche altre forme di spettacolo – che parte dal basso e conquista.

Conquista due David di Donatello, come Enzo Avitabile che si esibirà con il suo “acoustic world” (lun 10/7). Conquista un Grammy Award, vedi Fantastic Negrito (lun 17/7 – unica data italiana). Conquista l’attenzione di David Lynch, come nel caso di Chrysta Bell (gio 13/7) o l’affetto di Tom Waits, leggi Jesca Hoop (mar 4/7).

A conquistarsi il palco del Festival delle Colline ci sono poi ragazzi giovani come i Fratelli Marelli (mer 19), i gruppi dell’etichetta Millessei Dischi (ven 14/7), il clown Ugo Sanchez Junior con lo spettacolo musicale “Giuseppe Van Mozart” (mer 26/7).

A tirare le fila sono Comune di Poggio a Caiano e Regione Toscana, a cui si affiancano i Comuni di Prato e Carmignano e la Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana / Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci con il sostegno di Estra Prato, Publiacqua, Consiag Prato e Consorzio di Tutela dei Vini di Carmignano: tre dei sette appuntamenti sono a ingresso libero, per gli altri non si spende oltre 12 euro. Anche questo è Festival delle Colline. Inizio spettacoli ore 21,30.

Claudio Gherardini ha intervistato il direttore artistico del Festival delle colline, Gianni Bianchi:

170703_03_FESTIVAL DELLE COLLINE_BIANCHI

INFO: http://www.festivaldellecolline.com/

The post FESTIVAL DELLE COLLINE 2017 appeared first on Controradio.

GRAVE UOMO PUNTO DA UN’APE

uomoViareggio, un uomo punto da un’ape è andato in arresto cardiaco, forse per uno choc anafilattico: subito soccorso è stato rianimato dal 118 e quindi portato in ospedale.

L’uomo è ora ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione del ‘Versilia’. L’episodio è successo domenica pomeriggio a Viareggio.

L’uomo era in auto e percorreva la via Aurelia nel quartiere Bicchio di Viareggio quando l’ape entrata nell’abitacolo lo ha punto.

L’allarme è stato dato subito da una donna con cui era insieme. Sul posto è intervenuta l’automedica e l’ambulanza della Misericordia. Medico e personale del 118 hanno intubato e rianimato l’uomo, poi in codice rosso lo hanno portato in ospedale.

The post GRAVE UOMO PUNTO DA UN’APE appeared first on Controradio.