Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio di alta formazione cinematografica per tutti

Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio  di alta formazione cinematografica per tutti

Presentato oggi al cinema La Compagnia di Firenze il bando per poter partecipare al corso gratuito di alta formazione “Scrivere cinema” organizzato dal Lucca Film Festival e Europa Cinema con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Un progetto ideato dalla regista e attrice Cristina Puccinelli che porta nella città di Lucca la formazione cinematografica grazie un laboratorio.

Il bando, che sarà online e attivo da oggi stesso fino al 30 luglio 2018, si rivolge a giovani registi e sceneggiatori under 35 con al loro attivo almeno un’opera. Infatti, il corso “Scrivere cinema” vuole fornire a coloro che saranno ammessi un supporto e un aiuto nello sviluppare un progetto su cui i candidati stanno già lavorando o hanno intenzione di lavorare. In quest’ottica, alla fine del corso, ogni studente consegnerà alla commissione un soggetto – che potrà spaziare fra i vari generi cinematografici – che sarà la base di partenza su cui costruire un’opera: un cortometraggio, un lungometraggio, un documentario oppure una serie.

A marzo 2019 una commissione composta da vari professionisti del mondo del cinema decreterà lo script più meritevole, e l’autore riceverà un riconoscimento in occasione del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2019.

Il corso di alta formazione “Scrivere cinema” si svolgerà da ottobre a novembre 2018, e si articolerà in 4 differenti moduli. Il primo, dedicato al cambiamento del racconto quando si passa dal corto al lungometraggio, sarà tenuto dallo sceneggiatore Andrea Jublin e prevedrà la master class con Massimo Gaudioso sceneggiatore di Dogman, Gomorra, Reality e L’imbalsamatore. Il documentario sarà al centro del secondo modulo tenuto da Cosimo Calamini, sceneggiatore de l’Universale e della serie televisiva I delitti del Barlume, e della masterclass con il documentarista Agostino Ferrente regista di L’orchestra di Piazza Vittorio, Le cose belle e Intervista a mia madre. Il terzo modulo, tenuto dallo story editor, sceneggiatore e produttore Gino Ventriglia, sarà sulla narrazione seriale e prevede la masterclass con il produttore Tommaso Arrighi. Il quarto e ultimo modulo analizzerà l’editing della storia, a tenerlo sarà lo sceneggiatore e produttore Leonardo Rizzi e si concluderà con la presentazione del proprio progetto da parte degli studenti.
Oltre alle lezioni frontali e alle masterclass, aperte al pubblico e visibili in diretta streaming, il corso prevede che i partecipanti prendano parte a pitch pubblici e laboratori, coordinati da Cristina Puccinelli.

Non mancheranno eventi speciali. Un appuntamento molto importante sarà quello con il professor Pietro Pietrini, psichiatra e neuro-scienziato di fama mondiale e direttore dell’IMT Scuola Alti Studi, che terrà una masterclass dal titolo “Imaging, Imagination and the Brain”.

Per partecipare al corso gratuito di alta formazione “Scrivere cinema” c’è tempo fino al 30 luglio ed è necessario inviare il proprio curriculum, accompagnato da una lettera motivazionale, un soggetto su cui poter lavorare e un’opera già realizzata all’indirizzo scriverecinema@luccafilmfestival.it

“Scrivere cinema” vede la partnership di numerose e diverse realtà come IMT Alti Studi Lucca, Master M.A.I., Centro Nazionale del Cortometraggio Torino Film Market, CNA Cinema e Audiovisivo Toscana, Festival Dei Popoli, Ortigia Film Festival e Magna Grecia Film Festival. La commissione è composta da un rappresentante di ognuna di queste realtà, oltre che da personalità come la giornalista Silvia Bizio e il produttore italo canadese Andrea Iervolino. L’Ischia Film festival patrocina il progetto, mentre il Torino Film Market e il Lucca Film festival e Europa Cinema daranno agli studenti del corso la possibilità di partecipare gratuitamente ai due festival e a tutti gli eventi legati al mercato.

L'articolo Nasce a Lucca “Scrivere cinema” il laboratorio di alta formazione cinematografica per tutti proviene da www.controradio.it.

Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato

Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato

In occasione del Trentennale delle attività, il Centro Pecci ospiterà un programma di eventi in collaborazione con Prato Estate. Si parte il 23 di giugno con una giornata di celebrazione e festa a ingresso libero, che culminerà con la performance di Godblesscomputers.

In occasione del Trentennale delle attività, il Centro Pecci ospiterà un programma di eventi in collaborazione con Prato Estate. A partire dal 23 giugno sino al 13 luglio il teatro all’aperto del Centro verrà animato da artisti nazionali e internazionali, mescolando generi musicali grazie ad un programma capace di coinvolgere pubblici variegati. La rassegna Pecci Summer Live raccoglie la vocazione alla trasversalità dei generi, al multiculturalismo e una particolare sensibilità rivolta al panorama musicale contemporaneo che ha caratterizzato l’attività del museo sin dalla sua apertura.

PROGRAMMA:

Pecci 30th Anniversary
23 giugno
Ingresso libero

Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci festeggia i trent’anni dalla sua nascita con una serie di eventi tesi a ripercorrere i momenti salienti della sua storia. Ad inaugurare il calendario di iniziative, il 23 giugno, una giornata di celebrazione e festa a ingresso libero, che culminerà con la performance di Godblesscomputers, beatmaker, producer e dj italiano fra hip hop, dub ed elettronica, e il live dj-set di NUMA CREW, collettivo che mescola nelle sue produzioni la cultura del sound system dell’hip hop e della musica underground inglese.

Iosonouncane e Paolo Angeli
27 giugno, ore 21.30
Ingresso 15 €

Iosonouncane è uno dei più originali e coraggiosi cantautori italiani, un artista per cui la parola e la poesia si associa sempre e necessariamente con la ricerca musicale e l’innovazione. Il suo secondo album, DIE è stato accolto da consensi e reazioni entusiastiche ed è stato votato come uno dei dischi più belli ed importanti dell’anno.
Paolo Angeli è un maestro della chitarra sarda preparata, uno speciale strumento da lui concepito nel corso di decenni di ricerca. Autentico globe trotter senza confini, è sempre in giro per il mondo a portare la sua musica, sia in recital concertistici solitari che in importanti collaborazioni con altri musicisti.

Frah Quintale
28 giugno, ore 21.30
Ingresso 15 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2L9FCJJ
e Ticketone > https://bit.ly/2KxgsmZ

Frah Quintale, classe 1989, inizia il percorso musicale all’interno dei Fratelli Quintale, eclettico gruppo hip hop. Nel 2016 la prima uscita da solista con l’etichetta indipendente Undamento con il brano Colpa del Vino. A fine dello stesso anno esce l’EP 2004, che ha ottenuto un buon riscontro di pubblico e dei media musicali. Nell’ottobre del 2017, dopo le anticipazioni con lungolinea, la speciale playlist Spotify creata come un flusso creativo di brani, parti strumentali e messaggi vocali, è stato prodotto per Undamento Regardez Moi, il primo lavoro sulla lunga distanza, interamente scritto da Frah.

Mulatu Astatke
5 luglio, ore 21.30
Ingresso 15-18 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2wSiImQ
e Ticketone > https://bit.ly/2It30Uw

Mulatu Astatke (Official Artist Page), compositore/vibrafonista e multistrumentista è da annoverare tra i più importanti musicisti africani di sempre. Negli anni ’60 ha creato il movimento musicale denominato Ethio-Jazz, in cui si fondono tradizione etiope, influenze latinoamericane ed improvvisazione jazzistica. Vanta una carriera prestigiosa, impreziosita da collaborazioni con Duke Ellington, Mongo Santamaria e molti altri.

The Veils
12 luglio, ore 21.30
Ingresso 10 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2rNl6p6
Ticketone > https://bit.ly/2Isr6Pm

I Veils nascono nel 2002 per iniziativa di Finn Andrews, esplodendo in tutto il mondo con il singolo Lavinia e con l’ album The runaway found. Tre anni dopo arriva Sun gangs, terzo capitolo discografico della band prodotto da Graham Sutton. Nel 2013 sarà la volta del disco Time stays, we go e nel 2016 l’album Total Depravity che segna il ritorno della band con il produttore Adam “Atom” Greenspan e Nick Launay, che vede tra l’altro la collaborazione del frontman Andrews con El-P dei Run The Jewels. Scritto e registrato nell’arco di due anni, Total Depravity è un disco dalle mille sfaccettature ed ogni brano è una storia.

Calexico
13 luglio, ore 21.30
Ingresso 20 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2L7avhM
e Ticketone > https://bit.ly/2Gp3561

Produzione Festival delle Colline
In collaborazione con Fonderia Cultart

Joey Burns e John Convertino alias Calexico, sprigionano lo spirito del crossover tipico delle popolazioni del sud degli Stati Uniti d’America al confine col Messico. Il nono album in studio, The Thread That Keeps Us è un puntuale spaccato della band originaria dell’Arizona: un ritratto di famiglia che cattura tutta la loro imprevedibilità e varietà stilistica. Per la produzione di questo album i Calexico hanno collaborato con musicisti da tutto il mondo inventando un suono terrestre ed espansivo contornato da chitarre graffianti e momenti di distorsione.

INFO

L'articolo Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato proviene da www.controradio.it.

Cinema Odeon anteprima nazionale “Le memorie di Giorgio Vasari”

Cinema Odeon anteprima nazionale “Le memorie di Giorgio Vasari”

Il film (versione originale con sottotitoli in italiano) sul celebre artista aretino sarà presentato in sala dal regista Luca Verdone, venerdì 22 al Cinema Odeon di Firenze, alle ore 21.00

Il grande artista racconta in prima persona, come in un diario, gli avvenimenti della sua vita e le opere compiute per onorare e diffondere i contenuti e i temi stilistici appresi dai suoi maestri Michelangelo e Andrea Del Sarto. La narrazione è scandita dalla presentazione delle opere e dei modelli a cui fece riferimento. Vasari mette a fuoco i suoi rapporti con i Medici, che governarono il Granducato per molti anni, e i personaggi che conobbe da vicino, come Michelangelo Buonarroti, Francesco Salviati, Tiziano, Pietro Aretino. I fatti della sua vita si collegano alla produzione artistica e svelano i motivi che lo spinsero a determinate scelte stilistiche e contenutistiche. Sono dunque messi in risalto i legami con i committenti, che all’inizio della sua attività furono i monaci del monastero di Camaldoli, i Medici, i frati di San Michele al Bosco, e parallelamente non sono trascurati gli aspetti della vita privata nella sua bottega, i rapporti con le sue modelle e i suoi allievi. Nella maturità i legami con la famiglia Farnese diventano stretti e il cardinale Alessandro lo chiama a Roma per gli affreschi del palazzo della Cancelleria.

La vita di Vasari è totalmente dedicata al suo lavoro che svolge con coscienza critica e con una attenzione particolare agli artisti del suo tempo, ma non trascura lo studio dei “primitivi” e su sollecitazione del cardinale Alessandro Farnese e del vescovo Giovio concepisce la stesura dei volumi composti in due edizioni delle “Vite degli eccellentissimi pittori, architetti” che saranno per secoli lo strumento fondamentale per la conoscenza degli artisti italiani dal Medioevo al Rinascimento. Il racconto non si limita alla semplice esposizione delle opere ma si propone di svelare l’aspetto privato del carattere e dei propositi del grande artista aretino, nei suoi rapporti con il Gran Duca Cosimo I, Michelangelo, i suoi allievi.

«Le maggiori difficoltà, per la realizzazione del film, sono state superate scegliendo degli edifici precedenti al tempo in cui è vissuto Vasari e facilmente adattabili alla scenografia a lui riferibile – ha dichiarato il regista Luca Verdone – La collaborazione con la troupe, che ha rivelato fin dall’inizio una piena comprensione dei contenuti della sceneggiatura e dello stile che io volevo seguire per la realizzazione di questo film, è stata poi portata all’eccellenza grazie alla fotografia di Gianluca Gallucci. Gallucci ha dato un valore qualificante a tutta l’operazione perché è riuscito a calarsi nell’humus e nell’atmosfera del mondo rinascimentale. L’esperimento era coniugare cinema e cultura, evitando gli ostacoli di una informazione didascalica».

Luca Verdone sarà presente in sala per presentare il film anche Domenica 24 Giugno alle ore 17.30.

Cinema Odeon | Piazza Strozzi | Firenze

Biglietto: euro 10

Tel. 055-214068

www.odeonfirenze.com

L'articolo Cinema Odeon anteprima nazionale “Le memorie di Giorgio Vasari” proviene da www.controradio.it.

Il Baciami Festival, dal 23 giugno la rassegna estiva di musica italiana, sulla terrazza del locale “Precisamente Calafuria”

Il Baciami Festival, dal 23 giugno la rassegna estiva di musica italiana, sulla terrazza del locale “Precisamente Calafuria”

Sabato 23 giugno parte il Baciami Festival a Livorno, un’edizione dedicata alla cultura pop ed ai nuovi talenti della scena indie, con gli omaggi ai cantautori storici RCA e Ricordi degli anni 60, 70 ed 80. Questa settimana con l’indecifrabile fenomeno trash visionario dei POP X

Baciami Festival è la rassegna estiva di musica italiana, che si terrà sulla terrazza del locale “Precisamente Calafuria”, la Città Etrusca di Calafuria è un mito indimostrabile, di certo Romani e prima piccole comunità etrusche estraevano da quelle parti l’arenaria per le costruzioni, ma gli organizzatori ci raccontano  che questo luogo fosse già teatro di musica antica e concerti in acustico già da allora. Da questa leggenda duemila anni dopo, nasce il Baciami Festival Vol. II che prenderà avvio sabato prossimo il 23 giugno col concerto dei POP X e dei Van Houtens. Edizione all’interno della quale sarà espressa volontà degli organizzatori per ogni episodio, ricordare i grandi dalla canzone italiana; per ciascun evento infatti sarà presentata un’esclusiva selezione dei migliori brani dei cantautori che colmino di una bellezza evocativa la meravigliosa terrazza, teatro del festival, coi brani dei big selezionati in sottofondo nel corso delle serate e durante i cambi palco dei relativi concerti, principale attrazione dell’evento, con l’invito degli organizzatori esteso agli artisti, che si esibiranno nel corso delle serata a proporre qualche brano rivisitato dei big.

Un operazione finalizzata alla riscoperta della musica dei grandi della canzone, al fine di elaborare una riflessione su passato e presente, dagli storici album che hanno fatto la storia, a quelli degli attuali giovani cantautori. Si esibirà alternandosi nel corso dell’estate il meglio dell’indie pop nostrano in circolazione quest’estate.

Il 30 giugno si esibirà The Andrè, a seguire sarà la volta di Lorenzo Kruger che interpreterà nella versione minimale voce e piano acustico il meglio del repertorio dei Nobraino, poi la rassegna proseguirà con le musiche di Rino Gaetano il 14 luglio con sul palco Cecco e Cipo (unico concerto estivo) ed Eugenio in via di Gioia; 21 luglio con Coma Cose e Kaufman che omaggeranno Giorgio Moroder; il 28 luglio avremo Novi, Postino e Viito per l’omaggio al grande Lucio Dalla; l’11 agosto con Paolo Ruffini, Pinguini Tattici Nucleari e La Notte per una serata dedicata alle musiche della commedia italiana; 18 agosto Siberia e Francesco De Leo per il tributo a Luigi Tenco, il 25 agosto Galeffi e Sara loreni per un Omaggio a Ciampi. Questi al momento gli appuntamenti annunciati.

INFO

 

L'articolo Il Baciami Festival, dal 23 giugno la rassegna estiva di musica italiana, sulla terrazza del locale “Precisamente Calafuria” proviene da www.controradio.it.

W Margherita! Nel giorno del compleanno dell’astrofisica Margherita Hack un ricordo tra musica e immagini

W Margherita! Nel giorno del compleanno dell’astrofisica Margherita Hack un ricordo tra musica e immagini

W Margherita! Con Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli e Andrea Salvadori. Nel giorno del compleanno dell’astrofisica Margherita Hack un ricordo fra musica e immagini. Giovedì 21 giugno al Teatro Rossi di Pisa

Come ogni anno, il 21 giugno, Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli e Andrea Salvadori organizzeranno una serata in ricordo dell’amica e grande scienziata Margherita Hack e dello spettacolo L’Anima della terra vista dalle stelle, messo in scena per 4 anni con Margherita, diretto da Francesco Magnelli.

Quest’anno hanno scelto Pisa dagli amici del Teatro Rossi Aperto, che hanno ospitato l’anno scorso un concerto con grandissima partecipazione di pubblico.

Sarà una serata che si compone in più parti partendo dalle ore 21.00 al Teatro Rossi a Pisa: la proiezione del film documentario L’Anima della terra vista dalle stelle, diretto da Andrea Salvadori, alcuni racconti inediti, gag, aneddoti su come è stato realizzato e sul rapporto creatosi con Margherita e Aldo (suo marito). Infine una performance musicale di Ginevra, Francesco a Andrea che suoneranno alcuni dei loro pezzi più noti dal vivo.

Ritroveremo la musica e due grandissime protagoniste femminili insieme, anche nella distanza, parlarsi attraverso le immagini del film in tutta la loro spontaneità.

Dall’alto della Rocca Sillana, nel comune di Pomarance, si vede tutta la vallata. È il tramonto e il cielo si tinge di rosa. Sembra davvero di vedere l’anima della Terra dall’alto della sfera delle stelle fisse. La musica di Andrea alla chitarra e allo tzouras greco, di Luca alla batteria e di Francesco al pianoforte accompagna e sottolinea il canto di Ginevra. Sulla scena, un orologio a pendolo a segnare il passare del tempo e un alberello a indicare lo spazio terrestre, illuminati dalla luce bianca della Luna, mentre le stelle multicoloriocchieggiano dall’alto del cielo… Musiche tradizionali del Mediterraneo innalzate da una terra fatta di colline, boschi e campi coltivati. Silenzi, pause, il ritmo prevaricante, le musiche popolari.

Sarà possibile ritirare le prenotazioni  effettuate via mail fra le 20 e le 20.30, saranno disponibili posti anche la sera stessa dell’evento .

www.teatrorossiaperto.it 

L'articolo W Margherita! Nel giorno del compleanno dell’astrofisica Margherita Hack un ricordo tra musica e immagini proviene da www.controradio.it.