Mostra di street artist alla Fortezza da basso

Mostra di street artist alla Fortezza da basso.Evento FLORENCE BIENNALE – Mostra internazionale di arte contemporanea nell’ambito dell’82a Mostra internazionale dell’artigianato

FLORENCE STREET ART
ART CAN CHANGE THE WORLD
mostra di street artist, 21 aprile – 1° maggio 2018
Padiglione Rastriglia, Fortezza da basso, Firenze
Per la prima volta un evento di Florence Biennale – Mostra internazionale di arte contemporanea, troverà spazio all’interno del programma della Mostra internazionale dell’Artigianato di Firenze, da sabato 21 aprile fino a martedì 1° maggio 2018.

florence s

Si tratta del progetto “Florence Street Art – Art Can Change the World” che, in collaborazione con Street Levels Gallery, si pone l’obiettivo di dare spazio e visibilità ai cosiddetti street artist nella città di Firenze, in occasione di una delle mostre più frequentate dal pubblico toscano e non solo, che per l’occasione ospiterà un’area espositiva curata da Florence Biennale.

All’interno del Padiglione Rastriglia della Fortezza da Basso di Firenze, i visitatori potranno ammirare le opere di vari artisti italiani e internazionali; tra questi l’eclettico australiano Stormie Mills; il pittore e designer Diego Gabriele, di Poggibonsi (SI), che ha già operato in ambito nazionale e internazionale; i romeni Vlad Mititeu (graffiti artist) e Ache 77 (specializzato in stencil); l’illustratore, pittore, storyteller e artista urbano Exit Enter, attivo sulla scena fiorentina e noto soprattutto per le sue figure che giocano e rincorrono un palloncino rosso sui muri della città.

Molta attesa anche per la presenza alla manifestazione dello street artist fiorentino Zed1 – conosciuto per le sue realizzazioni provocatorie e umoristiche – che, oltre a esporre alcune sue opere, all’interno del Rastriglia su un parallelepipedo realizzerà quattro pitture murali cosiddette double skin, di 10 mq ciascuna, che il pubblico sarà chiamato a “svelare”, ora dopo ora, togliendo via la carta (anch’essa dipinta) che temporaneamente ne celerà la visione. Quando anche l’ultimo brandello di carta sarà rimosso, finalmente si potranno ammirare per intero le pitture sul grande solido.

Completa la squadra di artisti presenti al Padiglione Rastriglia della Fortezza da Basso un altro australiano, Tim Guider, che all’XI edizione di “Florence Biennale” dello scorso ottobre, si è aggiudicato il primo premio nella categoria “Istallazioni” grazie a due rombi luminosi che campeggiavano all’ingresso del Padiglione Spadolini.

L’Art Jazz incontra l’iPhoneografia

MAJE – L’Art Jazz incontra l’iPhoneografia
Marco Testoni e Andrea Bigiarini mettono in scena
la prima Mobile Art Opera nell’ambito delle mostre digitali
“Monet Experience” a Firenze e “Klimt Experience” a Roma

Giovedì 5 Aprile 2018, ore 18, presso Monet Experience nel complesso di Santo Stefano al Ponte a Firenze, il musicista Marco Testoni e il fotografo Andrea Bigiarini tornano ad incontrarsi per firmare MAJE una vera e propria Mobile Art Opera, una performance in cui la musica e le nuovi arti visuali realizzate con supporti digitali mobili – smartphone e tablet – si incontrano per dar vita ad un moderno happening di art-jazz e fotografia contemporanea. Un evento, organizzato in collaborazione con Crossmedia Group, in cui gli spettatori sono accompagnati verso una fruizione multi-sensoriale e immersiva mediante una moltitudine di prospettive visuali e sonore.
L’appuntamento, che sarà ospitato all’interno delle iniziative di Monet Experience, prevede, presso il Chiostro di Santo Stefano, una mostra che vedrà, da una parte le particolarissime caricature firmate dal grande Monet, dall’altra i ritratti contemporanei firmati dal New Era Museum e selezionati da una giuria di fotografi internazionali: Andrea Bigiarini (Italia), Cadu Lemos (Brasile), Manuela Matos Monteiro (Portogallo), Joanne Carter (UK), Linda Hollier (Emirati), Lee Atwell (Usa), Nettie Edwards (UK), Sukru Mehmet Omur (Turchia).

La prossima tappa di MAJE sarà a Roma il 11 e 12 Maggio all’interno degli spazi di Klimt Experience presso la Sala delle Donne del Complesso Monumentale San Giovanni Addolorata, dove a fianco di Marco Testoni si esibirà Simone Salza al sax e clarinetto.

Le fotografie
Le opere fotografiche, proiettate durante la performance su maxi schermi ad alta definizione, sono tratte dalla mostra Impossible Humans, una scelta dei migliori ritratti contemporanei realizzati dagli iPhoneografi del New Era Museum di Andrea Bigiarini e suddivisi in atti per stati d’animo del soggetto ripreso. Una selezione che, all’insegna di un moderno umanesimo, raccoglie il meglio di un contest internazionale che ha interrogato artisti di tutto il mondo sulla loro visione dell’uomo comune, nella sua unicità e originalità.

La musica
Il concerto di Marco Testoni, polistrumentista, percussionista e compositore di musica per immagini, mira a fondere liberamente diversi stili e materiali sonori, in continuo equilibrio tra musica elettronica, acustica e moderno sound design. Una scrittura musicale insieme tradizionale e tecnologica che esprime la sua forza nella interazione con le arti visuali, una visione artistica che il musicista ha già più volte sperimentato con il suo ensemble Pollock Project.

I protagonisti
Andrea Bigiarini, fotografo. Affascinato fin dall’infanzia dalla pittura, dalla grafica e dalle arti digitali e dalla fotografia, ha fondato nel 2012 The New Era Museum, il primo museo virtuale dedicato alla fotografia mobile vista come strumento per un rinnovamento in senso umanistico della realtà culturale odierna.
www.andreabigiarini.com
www.neweramuseum.org

Marco Testoni, musicista. È una figura poliedrica di percussionista, compositore e music supervisor con un particolare percorso artistico ricco di collaborazioni in diversi ambiti creativi: dalla musica per film all’attività concertistica, dal teatro alla pubblicità, dalla fotografia contemporanea alla videoarte. Fonda nel 2010 l’ensemble musicale Pollock Project. Nel 2016 pubblica per Audino il libro “Musica e visual media”.
www.marcotestoni.com
www.pollockproject.com

Crossmedia Group è la società di produzione di Monet Experience, Klimt Experience ed altri percorsi espositivi digitali di successo. Fondata a Firenze nel 2008 ha oggi focalizzato il proprio interesse nella realizzazione di progetti incentrati sulla progettazione, produzione, distribuzione e allestimento di format multimediali immersivi, per esposizioni permanenti o temporanee, caratterizzati da grande appeal, originalità e spettacolarità in grado di coinvolgere soprattutto la generazione dei ragazzi cresciuti con i new media. Prova ne è il grandissimo successo di pubblico ottenuto dagli eventi espositivi presentati nel 2017: oltre 330.000 visitatori complessivi di cui circa il 60% under 35.
www.ctcrossmedia.com
www.monetexperience.it #monetexperience
www.klimtexperience.com #klimtexperience

Half Marathon Firenze Vivicittà

Tutto pronto per la con arrivo in piazza Santa Croce
assessorato allo sport
Presentata in Palazzo Vecchio la XXXV edizione che si correrà domenica 15 aprile

Domenica 15 aprile torna la XXXV Half Marathon Firenze Vivicittà. Quest’anno la gara celebra i 70 anni di Uisp e dello Sportpertutti e i cento anni dalla nascita di Nelson Mandela.

L’Half Marathon Firenze Vivicittà è organizzata dalla UISP di Firenze, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Firenze ed è stata presenta in Palazzo Vecchio da Andrea Vannucci, assessore allo sport del Comune di Firenze, Maria Federica Giuliani, presidente della Commissione cultura e sport, Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Marco Ceccantini, presidente UISP Firenze e Paolo Bacciotti della Fondazione Tommasino Bacciotti.

“Una manifestazione appassionante e coinvolgente – ha spiegato Andrea Vannucci – che, ogni anno, ha visto crescere i partecipanti. Si corre sulla mezza distanza. Poco più di 21 chilometri nel centro della nostra bella città ed apre, grazie all’impegno della Uisp, il calendario primaverile delle manifestazioni podistiche. Ma non è solo mezza maratona: si potrà correre anche su percorsi intermedi dando così la possibilità, davvero a tutti, di potersi misurare in questa festa dello sport. Ed un grazie particolare va alla passione dei volontari che permetteranno a tutti di poter correre”.

“Un percorso nella bellezza – ha sottolineato Maria Federica Giuliani – che si snoda per le vie di Firenze. La Uisp, con il Vivicittà, coniuga sport a messaggi importanti perché si correrà ma si ricorderà anche Nelson Mandela ed i 70 anni dell’ente di promozione sportiva che ha sempre avuto come slogan Sportpertutti. La corsa è, inoltre, una disciplina che aiuta a mantenere psiche e fisico in equilibrio”.

L’Half Marathon Firenze Vivicittà è una classica della corsa su strada che vede ogni anno professionisti e appassionati di running correre la distanza dei 21,097 km tra le vie e le piazze di Firenze, con partenza da Lungarno della Zecca (ore 9.30) e arrivo in piazza Santa Croce. Gli atleti corrono attorno al Duomo e al Battistero vivendo emozioni uniche. Cinque le opzioni tra cui scegliere per chi si voglia cimentare nella corsa su strada: mezza maratona, mezzaperuno dove si corre in coppia la distanza di 21,097, non competitiva di 8 km, walking di 5 km con Milena Megli, Tommasino Run. (s.spa.)

LE RICORRENZE – La 35esima edizione ha scelto, anche quest’anno, la vignetta disegnata da Sergio Staino per rappresentare il tema della gara. Il lavoro di Staino celebra i 70 anni dell’ Uisp-Unione italiana sport per tutti e vede Bobo impegnato a correre con Dante e tanti altri personaggi per ribadire il concetto che praticare un po’ di sana attività fisica è un obiettivo alla portata di tutti.

Gli atleti che prenderanno parte alla mezza maratona troveranno nel pacco gara la maglia tecnica che celebra la ricorrenza. I partecipanti alla non competitiva di 8 km e al percorso di walking di 5 km riceveranno la maglia in cotone bianca: qui comparirà, insieme alla vignetta di Staino, anche il logo che ricorda il centenario della nascita di Nelson Mandela, da sempre impegnato nella lotta all’Apartheid e storico presidente del Sudafrica a cui è intitolato il palazzetto dello sport a Firenze. Da poco all’interno dell’impianto è stata inaugurata la riproduzione della cella in cui Mandela è stato detenuto.

LA MEZZA MARATONA – L’Half Marathon Firenze Vivicittà prende il via alle 9.30 di domenica 15 aprile con partenza da Lungarno della Zecca (training 8.45 in piazza Santa Croce con Filippo Galantini della Training Consultant) e arrivo in piazza Santa Croce-Vivicittà Village. Gli atleti indosseranno la maglia tecnica giallo fluo che, grazie al tessuto ultra light realizzato con microfibre sottili, compatte ed elastiche, garantisce performance di alto livello. La maglia è fornita da Diadora. Prosegue il sodalizio fra Half Marathon Firenze Vivicittà e la società di abbigliamento italiana che produce calzature, t-shirt, zaini, borse e altri articoli sportivi. Diadora è per il sesto anno consecutivo il main sponsor della manifestazione targata Uisp.

Le iscrizioni alla mezza maratona di 21,097 km si chiuderanno alle ore 19.30 del 12 aprile 2018.

LA MEZZAPERUNO – Torna la “mezzaperuno”. La partenza è fissata alle ore 9.30 dal Lungarno della Zecca. Coppie di concorrenti percorreranno mezza distanza per ciascuno. L’idea nasce per promuovere la pratica sportiva ed in particolare il podismo, invogliando a una più ampia partecipazione le coppie costituite da amici, familiari o innamorati. I concorrenti avranno lo stesso numero di pettorale, salvo per le lettere A e B a indicare chi corre la prima e chi la seconda frazione di gara, e potranno scambiarsi il chip solo nell’area allestita in Corso dei Tintori. Le iscrizioni alla mezzaperuno si chiuderanno alle ore 19.30 del 12 aprile 2018.

8 KM, WALKING E TOMMASINO RUN – Anche i partecipanti alla corsa non competitiva di 8 km si ritroveranno alle ore 9.30 al via, pronti a partire subito dopo gli atleti della mezza maratona. Accanto alla corsa non competitiva di 8 km, la walking di 5 km guidata dalla campionessa mondiale di marcia Milena Megli e la Tommasino Run, corsa di 1,5 km riservata ai bambini in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti con partenza da piazza Santa Croce alle 9.45. Per la non competitiva la quota d’iscrizione è di 5 euro ed è prevista la presentazione del certificato medico per attività non agonistica. Per il walking la quota d’iscrizione è di 5 euro ma non è richiesto nessun certificato. I partecipanti alla non competitiva e alla 5 km di walking potranno iscriversi anche al punto iscrizioni in piazza Santa Croce nei seguenti orari: sabato 14 aprile dalle 9.30 alle 19.30 e domenica 15 aprile dalle 7.00 alle 9.00.

Per coloro che vogliono partecipare alla Tommasino Run l’iscrizione è gratuita e da effettuare domenica 15 aprile direttamente in Piazza Santa Croce dalle 7.00 alle 9.00.

LE CURIOSITÀ – Tanti gli atleti provenienti dall’estero. 40 le nazioni rappresentate tra le quali Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna, Usa, Brasile, Messico, Australia, Israele. Il concorrente più giovane è del 2000 (nato l’8 aprile) e quello più anziano del 1940. L’età media è 45 anni.

IL VIVICITTÀ VILLAGE – Com’è tradizione nel fine settimana della gara sarà allestito il Vivicittà Village in piazza Santa Croce. Sabato 14 e domenica 15 aprile migliaia di persone potranno assistere agli eventi e alle iniziative organizzate da Uisp. Il village sarà il punto di riferimento e il ritrovo per gli atleti.

Dal 5 aprile torna la ZTL estiva

Dal 5 aprile torna la ZTL estiva, lo stop serale nel finesettimana
Da giovedì prossimo alla prima domenica di ottobre

Giovedì 5 aprile torna la ztl estiva notturna. Come previsto infatti dal disciplinare integrato che raccoglie tutte le regole della zona a traffico limitato fiorentino, la ztl notturna estiva scatta il primo giovedì di aprile per terminare la prima domenica di ottobre. Il divieto sarà in vigore le sere del giovedì, venerdì e sabato (dalle 23 alle 3 del giorno successivo) e per tutelare il rispetto dei divieti saranno riattivate le porte telematiche poste ai confini della ztl. E saranno predisposti controlli assidui e specifici della Polizia Municipale. Come consueto sono interessati tutti i settori della ztl diurna, ovvero A, B e O cui si aggiungono i settori G e F validi solo per il provvedimento estivo. Si tratta rispettivamente delle aree di piazza Cavalleggeri-lungarno della Zecca Vecchia-piazza Piave e di quella dell’area di San Niccolò. A causa del senso unico in vigore in viale Poggi in direzione via dei Bastioni la porta telematica posta sulla stessa via non può essere attivata: per questo sarà sospesa la ztl in una piccola porzione, da via dei Bastioni verso il viale dei Colli. In dettaglio si tratta delle strade del settore F comprese all’interno del seguente perimetro: via dei Bastioni (tratto via Ser Ventura Monachi-viale Poggi escluso), viale Poggi (escluso), viale Galilei (tratto viale Poggi-via San Leonardo, escluso), via San Leonardo (tratto viale Galilei-Schiaparelli inclusa), via Schiaparelli (inclusa), via San Leonardo (tratto via Schiaparelli-Costa San Giorgio inclusa), via di Belvedere (inclusa).

Chiavi della Città all’attore sudcoreano Ha Jung-woo

Chiavi della Città all’attore sudcoreano Ha Jung-woo

Lo ha annunciato la vicesindaca Giachi alla presentazione del 16/mo Florence Korea Film Fest. Chiavi della Città all’attore sudcoreano Ha Jung-woo. Lo ha annunciato la vicesindaca Cristina Giachi alla presentazione, questa mattina, del 16/mo Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana contemporanea che si terrà dal 22 al 30 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50r) e in vari luoghi della città.

«Vogliamo onorare un attore famosissimo e molto versatile che ha interpretato oltre 40 pellicole – ha spiegato la vicesindaca – ma anche sottolineare l’importanza che ha per noi questa relazione culturale con i festival di cinema in generale e con questa rassegna in particolare, che da 16 anni porta a Firenze pellicole di qualità straordinaria. Il Florence Korea Film Fest rappresenta per la nostra città una grande occasione culturale».
Al centro della rassegna di quest’anno il controverso rapporto tra Nord e Sud Corea, due paesi geograficamente vicini eppure concettualmente distanti, l’energia e la forza sprigionata dalle protagoniste femminili e la rivincita del genere fantasy con una pellicola ambiziosa ambientata nell’aldilà.
La manifestazione quest’anno propone un ricco programma con oltre 40 titoli tra corti e lungometraggi premiati nei festival di tutto il mondo, anteprime, incontri con gli autori, una mostra, eventi collaterali e ospiti tra cui spicca il nome di Ha Jung-woo, stella del cinema coreano della sua generazione, che ha messo in mostra la sua versatilità in vari generi cinematografici, interpretando oltre 40 pellicole. L’attore, insieme al produttore Won Dong-Yeon e al regista Kim Yong-hwa presenterà in prima europea sabato 24 marzo, l’ultima pellicola di cui è protagonista, il fantasy “Along with the Gods: The Two Worlds”, la storia di un vigile del fuoco che perde prematuramente la vita mentre sta salvando una bambina; ad attenderlo, alle soglie della sua nuova dimensione tre guardiani che lo traghetteranno all’interno di un viaggio lungo 49 giorni, di cui solo alla fine conoscerà il suo destino nell’aldilà. L’artista Ha Jung-woo sarà inoltre omaggiato di una retrospettiva di 6 titoli dedicata al suo poliedrico percorso artistico.
Quattro le sezioni tematiche: Orizzonti Coreani, dedicata ai grandi nomi del cinema del paese, con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, sezione che ospita lavori di giovani e talentuosi registi esterni alla grande distribuzione, con tre film che indagano la figura femminile e il tema della solitudine; la Notte Horror, consueto appuntamento per gli amanti del genere; Corto, Corti, spazio dedicato ai cortometraggi. Tra le novità il focus K-South North, 6 pellicole che, attraverso diversi generi esplorano il difficile rapporto tra Corea del Sud e Corea del Nord, con opere che spaziano dal documentario al dramma sportivo fino alla commedia.
La rassegna, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la settima edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d’Oriente organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana. (