Domani inaugurazione dell’installazione ‘Solitaire’

Domani inaugurazione dell’installazione ‘Solitaire’ dell’artista francese Stéphane Thidet
L’opera, che ha vinto la prima edizione del ‘Premio Anna Morettini, sarà ospitata nell’ex chiesa di Santa Monaca, in Oltrarno

Si inaugura domani a Firenze l’installazione Solitaire dell’artista francese Stéphane Thidet, vincitore della prima edizione del ‘Premio Anna Morettini’. L’opera, presentata la prima volta a Parigi nel 2016, ora è ospitata nella chiesa di Santa Monaca, in Oltrarno, oggi sconsacrata.
É un invito alla contemplazione e alla meditazione l’installazione che Thidet ha realizzato nella vecchia sacrestia del Collège des Bernardins “Solitaire”, il suolo ricoperto d’acqua infranto dal movimento di due alberi morti sospesi dall’alto.
Il ‘Premio Anna Morettini’, che ha il patrocinio del Comune di Firenze ed è alla sua prima edizione, si rivolge ad artisti under 45 di tutte le nazionalità, ma dai solidi legami intellettuali e artistici con la nostra città, che siano rappresentati da una o più gallerie o che dimostrino di aver già esposto il proprio lavoro negli spazi di un’istituzione culturale. Ogni anno il Premio propone un tema che i partecipanti dovranno reinterpretare in chiave contemporanea: la prima edizione è stata dedicata a ‘L’universo Savonarola’, al rapporto che ha creato con la tradizione artistica fiorentina.
Thidet è nato il 20 maggio 1974 a Parigi, vive e lavora tra Parigi e Aubervilliers.Diplomato alla École Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi nel 2002 e alla École Supèrieur des Beaux-Arts di Rouen nel 1996. Insegna alla École Supérieure des Beaux-arts di Nantes. Stéphane Thidet ha esposto all’Abazia di Maubuisson, al Collège des Bernardins, a La Maison Rouge e al Palais de Tokyo, per citarne alcune, e partecipato alla Nuit Blanche 2016 a Parigi.
L’esposizione si concluderà il 25 febbraio.

Riqualificazione della riva sinistra

Riqualificazione della riva sinistra d’Arno sul lungarno Ferrucci, il Comune ha presentato il progetto preliminare. Riqualificare la riva sinistra dell’Arno sul lungarno Ferrucci e garantire le due funzioni sportive di interesse pubblico ‘storicizzate’ nell’area: nuoto e canoa, strettamente connesse con il fiume. È l’obiettivo del progetto preliminare di riqualificazione complessiva elaborato dal Comune di Firenze per la riva sinistra dell’Arno sul lungarno Ferrucci che prevede l’adeguamento e la sostituzione parziale degli immobili oggi esistenti. L’intervento arriva dopo le modifiche introdotte nel 2016 (LR 33/2016) alla legge regionale del 2012 in materia (LR 21/2012). L’Amministrazione comunale ha trasmesso il progetto a Regione Toscana, Soprintendenza e Autorità di bacino per l’acquisizione del parere previsto.

Il progetto prevede una serie di interventi. Per i locali in uso ai canottieri comunali: l’eliminazione delle superfetazioni a livello strada; la demolizione e parziale ricostruzione della ex sala pizzeria; la demolizione delle scale esterne di collegamento con il livello dell’alveo; la messa in sicurezza idraulica dei locali posti a livello alveo attraverso l’installazione di porte e finestre a tenuta stagna; la ristrutturazione ai fini sportivi dell’intera palazzina, dell’ex centro anziani e dello spogliatoio bambini; il mantenimento e la manutenzione delle gradinate, che già svolgono una funzione di presidio idraulico. Per i locali in uso alla Rari Nantes Florentia: il mantenimento e la manutenzione della palazzina spogliatoi, della piscina e delle terrazze fondate su pali; la demolizione e ricostruzione del locale centrale termica; la demolizione e ricostruzione dei locali uffici e bar posti sopra il livello terrazza, con la collocazione delle nuove porzioni edificate sulla fascia di proprietà comunale; la demolizione dell’attuale copertura copri-scopri della piscina in struttura metallica con telo sovrastante e sostituzione con copertura telescopica in alluminio e vetro.

È prevista inoltre una modifica dell’opera idraulica di contenimento classificata, nelle zone non interessate dalla presenza di edifici, con ricostruzione di un muro di altezza 1,10 metri e creazione di varchi di accesso con cancello di tenuta a chiusura idraulica. Questa modifica è stata ipotizzata in base al parere rilasciato nel 2015 dal Genio civile.

In base alle modifiche introdotte dalla legge regionale nel 2016, il divieto assoluto di edificazione in alveo non si applica più per i ‘manufatti sostitutivi o adeguativi di manufatti esistenti nei tratti urbani dei fiumi, finalizzati a garantire funzioni di interesse pubblico storicizzate (ovvero quelle presenti in modo continuativo senza soluzione di continuità da almeno quaranta anni), a condizione che sugli stessi sia assicurata la sicurezza idraulica, la non alterazione del buon regime delle acque e il non aggravio del rischio idraulico’.

Per aggiornare gli strumenti urbanistici comunali alle modifiche normative, l’Amministrazione ha portato avanti una ricognizione dell’intera asta dell’Arno, individuando le costruzioni e i manufatti presenti nelle fasce di larghezza 10 metri (come definiti dalla legge regionale del 2012) finalizzati a garantire funzioni di interesse pubblico storicizzate. Secondo la legge, sono funzioni storicizzate quelle presenti in modo continuativo senza soluzione di continuità da almeno 40 anni dalla data di entrata in vigore della legge regionale del 2016. A chiusura dell’indagine, l’Amministrazione ha individuato una serie di insediamenti che presentano tali caratteristiche; fra queste rientrano le strutture sportive sul lungarno Ferrucci, ad oggi in uso ai Canottieri comunali e alla Rari Nantes.

Il programma del Salone dello Studente al Mandela Forum di Firenze

Il 23 e 24 gennaio il Mandela Forum ospiterà il Salone dello Studente con workshop che si alterneranno alle presentazioni delle offerte formative degli Atenei e delle Accademie presenti, le simulazioni dei test di ammissione delle facoltà a numero chiuso, counseling con un pool di orientatori professionisti a disposizione degli scolari per colloqui singoli o di gruppo, finalizzati alla scoperta delle proprie attitudini. Inoltre “Ricerca Teen’s Voice” per indagare il mondo dei giovani attraverso le aspettative, i valori e i loro modelli di riferimento.
Anche tanti servizi: Guida alle Università – Test Attitudinali – Laboratori Scolastici – Corsi di formazione all’orientamento – Incontri face to face con gli psicologi dell’orientamento – Simulazione dei test di ammissione – Convegni e workshop sul mondo del lavoro – Opportunità di studio all’estero -Incontri su Arti e Mestieri focalizzati sulle peculiarità territoriali – Partecipazione e collaborazione con enti pubblici e istituzioni locali.

L’accredito al Salone è necessario per ottenere il Certificato di iscrizione online:
www.salonedellostudente.it/salone-di-firenze-2018/

Il programma del Salone dello Studente al Mandela Forum di Firenze

martedì 23 gennaio

SALA ISTITUZIONALE
ore 9.30
Apertura Lavori
Inaugurazione della nuova edizione del Salone di Firenze alla presenza delle Autorità locali
Cristina Giachi, Vicesindaco Comune di Firenze
Monica Barni, Vicepresidente Regione Toscana
Luigi Dei, Rettore Università degli Studi di Firenze
Antonella Del Corso, Prorettrice per gli studenti ed il diritto allo studio Università di Pisa
Alessandro Donati, Delegato agli studenti e cittadinanza studentesca Università di Siena
Sabina Nuti, Delegata per l’Orientamento Scuola Superiore Sant’Anna
Domenico Petruzzo, Direttore USR per la Toscana
Francesco Pastorelli, Comitato Direttivo Associazione Nelson

Mandela Forum
ore 10.00 – 11.00
Education is the most powerful weapon which you can use to change the World
Il valore dell’esperienza umana di Nelson Mandela per l’universo giovanile Convegno in occasione del centenario dalla nascita di Nelson Mandela. Ospite: Marcello Flores, Storico

ore 11.30 – 13.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

ore 14.30 -15.30
Decidere in situazioni di incertezza. Incontro a cura di Sergio Bettini, Psicologo dell’orientamento

ore 15.30 – 17.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

ore 17.00-19.00
Verso la scuola superiore
Maturare competenze orientative: la comunità orientante.
Incontro a cura di Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e Università degli Studi di Firenze
con
Donatella Ciuffolini, Referente Orientamento, Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
Sandra Furlanetto, Delegata all’Orientamento, Università di Firenze

ATTORNO ALLE PROFESSIONI
a cura di Università degli Studi di Firenze con la collaborazione di Università di Pisa, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena e di Scuola Superiore Sant’Anna
Dal Mestiere allo Studio. Professionisti e docenti racconteranno, secondo la professione che interessa, quale percorso di studio intraprendere.
9.15 – 10.00…della salute
10.00 – 10.45…della vita e delle scienze
10.45 – 11.30…delle scienze sociali
11.30 – 12.15… delle tecnologie
12.15 – 13.00…dell’umanesimo e della formazione
13.30 – 14.15…dell’umanesimo e della formazione
14.15 – 15.00…della vita e delle scienze
15.00 – 15.45…delle scienze sociali
15.45 – 16.30… delle tecnologie
16.30 – 17.15…della salute

LE LAUREE MAGISTRALI IN TOSCANA
Ore 10.00 – 10.40
Università degli Studi di Siena
Ore 10.40 – 11.20
Università di Pisa
Ore 11.20 – 12.00
Università degli Studi di Firenze
Ore 12.00– 12.30
Università per Stranieri di Siena
Ore 12.30 – 13.00
Scuola Superiore Sant’Anna
Ore 14.00 – 14.40
Università di Pisa
Ore 14.40 – 15.20
Università degli Studi di Siena
Ore 15.20 – 16.00
Università degli Studi di Firenze
Ore 16.00 – 16.30
Scuola Superiore Sant’Anna
Ore 16.30 – 17.00
Università per Stranieri di Siena

SALA AGORÀ
Ore 9.30 – 10.00
Polimoda
Ore 10.00 – 10.30
Università Telematica Pegaso
Ore 10.30 – 11.00
SSML – Istituto Universitario Carlo Bo
Ore 11.00 – 11.30
Decidere in situazioni di incertezza. Incontro a cura di Sergio Bettini, Psicologo dell’orientamento
Ore 11.30 – 12.00
Istituto Europeo di Design
Ore 12.00 – 12.30
Accademia Costume e Moda
Ore 12.30 – 13.00
Ra es Milano Istituto Moda e Design
Ore 14.00 – 14.30
Naba – Nuova Accademia di Belle Arti
Ore 14.30 – 15.30
Le professioni del futuro.
Digital Mismatch e opportunità: quali saranno i lavori più
richiesti dal mercato nei prossimi 5 anni?
Incontro a cura di Intribe
Ore 15.30 – 16.00
Polimoda
Ore 16.00 – 16.30
Stenden University
Ore 16.30 – 17.00
ESN Italia – Erasmus Student Network

mercoledì 24 gennaio

SALA ISTITUZIONALE

Ore 9.30 – 11.00
Come scrivere un Curriculum. A cura di Università degli Studi di Firenze
Approfondimenti su: CV; Social CV; Software skills.

Ore 11.00 – 12.00
Incontro con i Giovani Imprenditori di Confindustria.
1 2 3 #Steamiamoci!
Simona Guerrini, FoodMicroTeam s.r.l Spin-O Accademico dell’Università degli Studi di Firenze
Rosa Schina, R&D Telecommunication and Energy

Ore 12.00 – 13.00
Orientation survival kit: come trovare la mia strada con Veronique Balduzzi e Daria Dall’Igna.
Incontro a cura di AssoCounseling

ATTORNO ALLE PROFESSIONI a cura di Università degli Studi di Firenze con la collaborazione di Università di Pisa, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena e di Scuola Superiore Sant’Anna
Dal Mestiere allo Studio. Professionisti e docenti racconteranno, secondo la professione che interessa, quale percorso di studio intraprendere.
9.15 – 10.00… delle tecnologie
10.00 – 10.45…della vita e delle scienze
10.45 – 11.30…dell’umanesimo e della formazione
11.30 – 12.15…della salute
12.15 – 13.00…delle scienze sociali

LE LAUREE MAGISTRALI IN TOSCANA
Ore 9.30 – 10.10
Università degli Studi di Firenze
Ore 10.10 – 10.50
Università di Pisa
Ore 10.50 – 11.30
Università degli Studi di Siena
Ore 11.30 – 12.10
Università per Stranieri di Siena
Ore 12.10 – 12.50
Scuola Superiore Sant’Anna

SALA AGORÀ
Ore 9.30 – 10.00
Accademia di Belle Arti di Alma Artist di Pisa
Ore 10.00 – 10.30
SSML – Istituto Universitario Carlo Bo
Ore 10.30 – 11.00
Università Cattolica del Sacro Cuore
Ore 11.00 – 11.30
Naba – Nuova Accademia di Belle Arti
Ore 11.30 – 12.00
Università IULM – Milano
Ore 12.00 – 12.30
Istituto Europeo di Design

Amici della Musica: Katia e Marielle Labeque a Firenze

Amici della Musica: Katia e Marielle Labeque a Firenze, il 20 gennaio alle 16 al Teatro della Pergola.

KATIA & MARIELLE LABÈQUE, pianoforti – SIMONE RUBINO, ANDREA BINDI, percussioni
Turno A, B, BPiù, K

DESSNER: El Chan per 2 pianoforti;
BARTÓK: da Mikrokosmos per 2 pianoforti: Bulgarian Rhythm, Chord and Trill Study, Perpetuum Mobile, New Hungarian Folk Song, Ostinato;
BRAHMS: da Ungarische Tänze per 2 pianoforti: n. 1 in sol minore – n. 20 in mi minore – n. 5 in fa diesis minore;
ISHII: Thirteen drums per percussioni (Simone Rubino, percussioni);
BARTÓK: Sonata per 2 pianoforti e percussioni.

Katia & Marielle Labèque sono famose in tutto il mondo per la straordinaria perfezione tecnica e musicale. Già in tenera età hanno dimostrato con determinazione l’ambizione di raggiungere le vette musicali e ben presto hanno conquistato la fama internazionale con l’incisione della Rapsodia in Blue di Gershwin (uno dei primi dischi d’oro della musica classica). Ospiti regolari delle orchestre più prestigiose (Berliner Philharmoniker, Orchestra Sinfonica della Bayerischer Rundfunk, Orchestre Sinfoniche di Boston, Chicago e Cleveland, Gewandhausorchester di Lipsia, London Symphony e London Philharmonic, Los Angeles Philharmonic, Staatskapelle di Dresda, Wiener Philharmoniker e Orchestra Filarmonica della Scala), hanno collaborato con molti compositori fra cui Andriessen, Berio, Boulez, Glass, Golijov, Ligeti e Messiaen. Per la loro etichetta KML Recordings nel 2014 hanno pubblicato Sisters con una selezione di musiche appartenenti alle loro vite personali e professionali. Nel 2018 è attesa l’uscita di una nuova incisione dedicata a Stravinskij e Debussy.

Diplomato in percussioni al Conservatorio di Torino, Simone Rubino si perfeziona con Peter Sadlo presso l’Hochschule für Musik und Theater di Monaco di Baviera. Nel 2014 vince il primo premio al Concorso ARD di Monaco di Baviera, il premio speciale del pubblico e il premio Fratelli Busch. Nel 2015 si aggiudica il Förderpreis della Radio Tedesca nell’ambito del Festival di Brema e il Crédit Suisse Young Artists Award. Si è esibito con i Wiener Philharmoniker al Festival di Lucerna ed è stato ospite della Carnegie Hall di New York, Palais des Beux Arts di Bruxelles, Festival di Ingolstadt e ha tenuto concerti in Francia, Austria, Italia e Germania.

Diplomato in percussioni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Bolzano, Andrea Bindi a soli ventisette anni diventa primo timpano dell’Orchestra del Teatro alla Scala sotto la direzione di Riccardo Chailly. Si perfeziona presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e con Raymond Curfs, Ernst-Wilhem Hilgers, Stephan Cürlis, Rainer Seegers. Ha collaborato con le Orchestre del Teatro Regio di Torino, Orchestra della Toscana, Maggio Musicale Fiorentino, Haydn di Trento e Bolzano, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, City of Birmingham Symphony Orchestra. Dal 2012 al 2015 è timpanista ospite presso il Teatro San Carlo di Napoli. È docente di timpani presso l’Accademia del Teatro alla Scala.

Riapre via del Romito

Domani pomeriggio riapre via del Romito  ,domattina riapre anche via Vittorio Emanuele

Sarà riaperta completamente domani pomeriggio via del Romito, interessata da ieri da lavori di Toscana Energia per una fuga di gas. Dopo la chiusura totale nella prima fase dei lavori, ieri sera era stata riaperta una corsia. Domani alle 15 è prevista la riapertura di tutta la strada. Il traffico, che ieri ha notevolmente risentito della chiusura, oggi è risultato più scorrevole, con miglioramenti anche nella zona di Novoli e via Forlanini, interessate da un cambio della viabilità legato ai cantieri della tramvia. Domattina è prevista anche la riasfaltatura e la riapertura dell’ultimo tratto di via Vittorio Emanuele, chiuso da stamani per la rottura di un tubo dell’acqua.