Madonna di San Giorgio alla Costa

Se l’esposizione di un dipinto di Giotto come la “Madonna di San Giorgio alla Costa” al Museo di Arte Sacra Beato Angelico di Vicchio, raramente posto in mostra, è un evento eccezionale, adesso lo è ancora di più. Perché potrà essere ammirato fino al 7 gennaio 2018. Infatti, grazie alla disponibilità della Diocesi di Firenze, proprietaria dell’opera, si prolunga il periodo del prestito – la conclusione era fissata al 29 ottobre – per tutte le festività natalizie.

La Madonna di San Giorgio alla Costa” al Museo Beato Angelico di Vicchio e la Madonna col Bambino custodita nella Pieve di Borgo San Lorenzo sono le due gemme dell’itinerario “Nel Mugello sotto il cielo di Giotto” promosso dall’Unione dei Comuni del Mugello e dal Comune di Vicchio con il supporto scientifico dell’associazione STARE, il contributo della Città Metropolitana e la Camera di Commercio di Firenze e in collaborazione con il Ministero dei Beni culturali, la Soprintendenza alle Belle Arti e la Diocesi di Firenze. Un itinerario che da questi due dipinti di Giotto conduce il visitatore alla scoperta di opere trecentesche presenti nel territorio che recano, in varia misura, l’eco della sua arte.
Afferma l’assessore al Turismo dell’Unione dei Comuni del Mugello Federico Ignesti: “La Madonna di San Giorgio alla Costa è una magnifica opera di Giotto difficilmente visibile, quindi poterla esporre in Mugello sino a gennaio è un’opportunità straordinaria. E per questo rivolgo un sentito ringraziamento al cardinale Betori e al vice direttore dell’Ufficio Arte Sacra della Diocesi di Firenze Alessandro Bicchi. L’itinerario che abbiamo organizzato in Mugello in occasione del 750° anniversario della nascita di Giotto – sottolinea – esprime un alto profilo culturale, artistico e religioso ed è inoltre una proposta turistica che permette di ammirare, oltre alle opere, il nostro splendido territorio. Adesso anche per tutto il periodo natalizio”. E di conseguenza si prolunga fino al 7 gennaio del prossimo anno tutto l’itinerario “Nel Mugello sotto il cielo di Giotto” con visite guidate e aperture straordinarie.

Fiera Didacta Italia

Presentata oggi dalla Ministra Fedeli a Roma Fiera Didacta Italia, dal 27 al 29 settembre alla Fortezza da Basso
4.000 docenti iscritti, 90 workshop, 150 gli espositori su un’area estesa di 25.000 mq. Sono questi solo alcuni dei dati di partenza di Fiera Didacta Italia che è stata presentata oggi a Roma da Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Cristina Grieco, Assessore Regione Toscana all’Istruzione, Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Giovanni Biondi, Presidente Indire, Leonardo Bassilichi, Presidente Firenze Fiera e Wassilios E.Fthenakis, Presidente Didacta International.

La Fiera nasce con l’obiettivo di innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori oltre a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia.

Fiera Didacta Italia è organizzata da FirenzeFiera in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e con Didacta International, grazie al supporto di Camera di Commercio italiana per la Germania (Itkam) e di Florence Convention & Visitors Bureau. Fiera Didacta Italia è patrocinato dal Miur, dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da Unioncamere e da Assocamerestero.

L’organizzazione dei workshop è curata dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) che è partner scientifico della manifestazione mentre l’università telematica IUL è partner tecnico. La Fiera ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione. La Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani.

“Per l’Italia – dichiara il Presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi – è un grandissimo successo essere riusciti a portare, per la prima volta fuori dalla Germania, Fiera Didacta, non solo per la rilevanza dell’appuntamento, ma per i temi affrontati: innovazione della didattica, accesso alle nuove tecnologie e, di conseguenza, creare nuove connessioni fra il mondo della scuola e quello del lavoro sono le carte vincenti per dare impulso al Paese di domani. Diffondere nuovi metodi di formazione, scambiarsi esperienze e studiare le buone pratiche attivate in Italia e nel mondo in un settore così strategico è una straordinaria occasione di crescita per tutto il Paese. Sono contento che Firenze Fiera e la sua Fortezza da Basso sia stata giudicata il luogo ideale. A espositori, docenti e visitatori do un caloroso benvenuto. Così come desidero ringraziare tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, che hanno consentito di trasformare una bella intuizione in realtà”.

Chiavi Della Città

‘Chiavi Della Città’, 448 Progetti Educativi E 80 Spettacoli Per Gli Studenti Fiorentini

Dai percorsi ormai consolidati sulla conoscenza delle istituzioni, della storia, delle regole di legalità, alla nuova proposta su ‘salute e benessere’, fino all’educazione ambientale, l’artigianato ed i mestieri d’arte. Le principali istituzioni, associazioni e realtà economiche cittadine saranno nuovamente protagoniste de «Le Chiavi della Città», il pacchetto di 448 tra iniziative e progetti formativi (oltre a 80 spettacoli in cartellone) che l’assessorato all’educazione offre ai ragazzi delle scuole dell’infanzia, delle primarie e delle secondarie di primo grado, in collaborazione con Ente Cassa di Risparmio di Firenze (Portale Ragazzi.it),
L’iniziativa è stata presentata questo pomeriggio, nel Salone dei Cinquecento, dal sindaco Dario Nardella e dalla vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi.
«I progetti de ‘Le Chiavi della Città’ toccano tutti i campi dell’impegno civico della nostra società – ha ricordato il sindaco Nardella – un vero e proprio ‘affresco’ fatto di tante realtà diverse tutte incentrate sulla formazione civica e culturale dei nostri ragazzi. Si tratta di una delle esperienze più avanzate dal punto di vista civile. Una bella esperienza che si è rafforzata lungo la strada grazie anche al supporto di tanti partner che la finanziano, primo tra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze».
«’Le Chiavi della Città’ – ha sottolineato la vicesindaca Giachi – sono uno strumento utile per aiutare gli insegnanti a far entrare i nostri bambini e bambine e i nostri ragazzi e ragazze in quel mondo vario e multiforme che è la nostra società; per far conoscere loro più approfonditamente la storia e la cultura della nostra città, custode fedele delle sue tradizioni, e comunque al centro di nuove sfide e di fermenti culturali».
«Vorrei ringraziare tutte le persone che hanno lavorato e lavoreranno al progetto nel corso dell’anno – ha aggiunto – e soprattutto le insegnanti e gli insegnanti che offriranno ai ragazzi, attraverso spunti nuovi di riflessione, la possibilità di accrescere le loro conoscenze e di soddisfare la loro curiosità e la loro voglia di sapere, oltre che di nutrire il loro senso di appartenenza alla città e alla sua comunità».
Novità – Riguardano, anzitutto, la programmazione biennale:l’offerta educativa e formativa sarà valida sia per questo che per il prossimo anno scolastico. Poi c’è l’ampliamento del target: nell’ottica della continuità 0-6 anni, sono stati inseriti in via sperimentale percorsi educativo-espressivi ai quali possono attingere i servizi alla prima infanzia. Sono inoltre previsti percorsi rivolti alle scuole secondarie di secondo grado, inclusa l’attivazione di progetti di alternanza scuola-lavoro, da concordare con gli istituti interessati. C’è, infine, una nuova sezione tematica, ‘Promozione della salute e del benessere’ in collaborazione con la Asl Toscana Centro – Ambito di Firenze e con Afam Farmacie Comunali Firenze.
Collaborazioni istituzionali – Molti percorsi si avvalgono di collaborazioni consolidate con altre direzioni del Comune, Quartieri, biblioteche, archivi e musei, istituzioni, enti pubblici e soggetti con cui sono attivi specifici accordi e protocolli. Prosegue il partenariato tecnico-scientifico con Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) relativo allo sviluppo e divulgazione di nuovi modelli di insegnamento e apprendimento basati sull’innovazione della didattica, anche attraverso l’uso di tecnologie avanzate. Continua anche la collaborazione con Fondazione CR Firenze e con il Portale ragazzi sia per lo sviluppo del sito che per l’offerta di laboratori.
Sponsor principali – L’Azienda WhyNot s.r.l. di Bagno a Ripoli , distributrice esclusiva del marchio ‘Caran d’Ache’ per l’Italia, di cui promuove prodotti per Belle Arti di altissima qualità, dal 2011 sponsor finanziario e tecnico de Le Chiavi della Città, ha anche quest’annno rinnovato il suo supporto al progetto ‘L’ Officina delle Meraviglie’ realizzato nel Giardino di Boboli, per insegnare ai bambini la tecnica dell’acquerello con matite e pastelli di straordinaria qualità. Poi c’è la società cooperativa Cooplat di Firenze (nata nel 1946 grazie a nove manovali, ex partigiani, rimasti senza lavoro nella Firenze del dopoguerra): sponsor già della passata edizione, da quest’anno ha rafforzato il suo sostegno diventando uno degli sponsor principali de
Altri sponsor – Tra di loro la Mukki – Centrale del Latte della Toscana spa.
L’elenco di tutti i progetti è consultabile on line sul sito www.chiavidellacitta.it. Dal 7 settembre sono aperte le adesioni.

CORRI LA VITA

Domenica 24 settembre 2017 Firenze accoglierà la XV edizione di CORRI LA VITA, per
una giornata all’insegna dello sport, della cultura e della solidarietà per raccogliere fondi in
favore di progetti specializzati nella cura, nell’assistenza e nella riabilitazione psico-fisica di donne malate di tumore al seno, ma anche nella prevenzione e diagnosi precoce della
malattia.
Una corsa non competitiva di circa 12 km e una passeggiata di 5 km con percorsi che si
snodano tra le vie del centro storico e le colline che circondano Firenze, organizzate da
Associazione CORRI LA VITA Onlus, presieduta da Bona Frescobaldi, con la collaborazione di LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sezione Firenze, e Firenze Marathon.

 

Un evento unico nel nostro Paese, che nelle precedenti edizioni ha riunito oltre 270.000
partecipanti provenienti da tutta Italia e che offre a sportivi, famiglie, gruppi di amici, giovani
e anziani, la possibilità di scoprire alcuni luoghi incantevoli ma poco conosciuti della città,
grazie a visite guidate a monumenti, chiese, palazzi e giardini a cura di Associazione Città
Nascosta e ingresso gratuito a numerosi musei e mostre, anche nel pomeriggio.
Fino ad oggi sono stati raccolti più di 4.500.000 euro, donati da Associazione CORRI LA
VITA Onlus a numerose iniziative impegnate nella lotta al tumore al seno, tra cui LILT Lega
Italiana per la Lotta contro i Tumori Firenze per il sostegno al Ce.Ri.On. Centro
Riabilitazione Oncologica di Villa delle Rose, FILE Fondazione Italiana di Leniterapia
Onlus, SenoNetwork Italia Onlus, portale che riunisce le Breast Unit italiane.
Un innovativo progetto mirato al supporto di donne affette da tumore al seno con
particolare attenzione alle donne giovani ad alto rischio su base genetica è in fase di
elaborazione sotto la guida del professor Angelo Di Leo, oncologo di fama internazionale e
direttore dell’Unità di medicina oncologica Sandro Pitigliani di Prato. Quando sarà approvato, lo
studio partirà grazie ai finanziamenti di Associazione CORRI LA VITA Onlus coinvolgendo i
centri di senologia di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia e molte centinaia di donne in
Toscana, con l’intento di ampliare il progetto su scala nazionale.
Dal 1° settembre sarà possibile iscriversi alla manifestazione nei numerosi punti di iscrizione
a Firenze, ricevendo, in cambio di un contributo minimo di 10 euro, una delle 37.000 magliette
ufficiali di CORRI LA VITA 2017 realizzate da Salvatore Ferragamo e il pettorale, oppure
online sul sito www.corrilavita.it.
Novità di quest’anno per chi non potrà essere a Firenze il 24 settembre la possibilità di
ricevere a casa la maglietta della XV edizione di CORRI LA VITA a fronte di una donazione
minima sul sito www.corrilavita.it e l’aggiunta delle spese di spedizione per un accordo
siglato con BoxOffice.

Durante tutto l’anno è possibile sostenere CORRI LA VITA Onlus, maggiori informazioni su
http://www.corrilavita.it/donazioni/ perché Donare è Partecipare!

SETTIMANA EUROPEA MOBILITÀ

SETTIMANA EUROPEA MOBILITÀ

Fare il punto sulla mobilità sostenibile e sulle nuove opportunità offerte dalla tecnologia per spostarsi in modo intelligente. E in particolar modo sulla mobilità ciclabile e sui progetti avviati e definiti per promuoverla in città e non solo. Sono questi gli obiettivi del seminario “La mobilità intelligente ci porta lontano” in programma domani pomeriggio a Palazzo Vecchio. Sarà l’assessore all’urbanistica e alla smart city Giovanni Bettarini ad aprire i lavori. Tra i temi trattati dai relatovi la multi modalità e il cambio di abitudini, i programmi regionali e metropolitani per la ciclabilità, il piano delle piste ciclabili di Firenze, la bicipolitana. Le conclusioni saranno affidate all’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Ecco il programma

LA MOBILITA’ INTELLIGENTE CI PORTA LONTANO
Giovedì 21 settembre, Palazzo Vecchio, Sala Macconi dalle 15 alle 17

14.45-15: ACCOGLIENZA E ISCRIZIONI
15-15.15 SALUTI E APERTURA DEI LAVORI Giovanni Bettarini, Assessore Urbanistica, Politiche del Territorio, Città Metropolitana, Decentramento e Smart City Comune di Firenze
15.15-15.30 MOBILITÀ SOSTENIBILE: MULTIMODALITÀ, EVOLUZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO E DELLE NOSTRE ABITUDINI Marco Pierini, Università di Firenze Dipartimento di Ingegneria Industriale
15.30-15.50 I PROGRAMMI REGIONALI SULLA CICLABILITÀ: IL CASO DELLA CICLOPISTA DELL’ARNO Riccardo Buffoni, Regione Toscana – Direzione Politiche Mobilità, Infrastrutture e Trasporto Locale
15.50-16.10 MOBILITÀ DOLCE E PISTE CICLABILI: IL MASTERPLAN DI FIRENZE Giuseppe Carone, Comune di Firenze – Servizio Programmazione Mobilità e piste ciclabili
16.10-16.30 TERRITORIO CONNESSO: IL PIANO CICLABILE DI CITTÀ METROPOLITANA, I PROGETTI DEI COMUNI E L’ESPERIENZA DI COORDINAMENTO DEL BANDO PERIFERIE Nadia Bellomo, Città Metropolitana di Firenze – Pianificazione Territoriale, Strategica e Sviluppo Economico
16.30-16.45 MUOVERSI IN BICI IN CITTÀ: DISEGNARE INSIEME I PERCORSI, LA BICIPOLITANA Massimo Boscherini, Consigliere FIAB Firenze Ciclabile Onlus
16.45-17 CONCLUSIONI Stefano Giorgetti, Assessore Lavori Pubblici e Grandi Opere, Viabilità e Manutenzione, Trasporto Pubblico Locale Comune di Firenze