Piccole storie di colori: attività e libro dedicati al “rosso”

20-27 febbraio, due sabati dedicati al RossoPiccole storie di colori. 
Presentazione del libro dedicato al “principe dei colori” e laboratori artistici in Palazzo Vecchio

I Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E presentano alle famiglie l’ultima pubblicazione per bambini, Rosso (ed. Topipittori),  realizzata grazie all’esperienza dell’omonimo laboratorio in Palazzo Vecchio e al sostegno di GIOTTO, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, l’azienda italiana sempre attenta allo sviluppo creativo di bambini e ragazzi.

Rosso è il primo libro della collana Piccole storie di colori e fa tesoro dell’esperienza sviluppata nei Musei Civici con le attività dedicate ai principali colori. Il volume si propone di tracciare un’ideale storia del Rosso, il “principe dei colori”, con un’attenzione particolare al suo utilizzo nell’arte e ai suo significati nel corso dei secoli. Si comincia così con il rosso ematite delle caverne, con cui furono tracciati i primi disegni della storia dell’umanità, per proseguire con gli altri rossi celebri: fra questi il suntuoso rosso porpora, il vivace rosso pompeiano o  il temibile rosso sangue di drago. Un colore che da sempre ha ammantato re, principi e imperatori… senza dimenticare chi del rosso ha fatto un mondo, come i grandi artisti del Novecento Marc Rothko o Henri Matisse.

Il libro – corredato anche di testo in inglese – offre moltissimi spunti e suggerimenti di lavoro con i bambini, configurandosi come un ottimo strumento operativo per gli insegnanti.

Il libro sarà presentato in anteprima sabato 20 febbraio alle ore 16.00 presso la libreria Libri Liberi Sit’n Breakfast di Via San Gallo (Firenze).

Sabato 27 febbraio alle h15, alle h16 e alle h17 sarà così possibile prendere parte all’attività dedicata al Rosso in Palazzo Vecchio e cimentarsi con alcune esperienze artistiche suggerite dal libro.

La proposta è rivolta alle famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni e ha una durata di 50’.

Sfoglia il catalogo digitale con i video di tutte le Piccole storie di colori.

Il costo è di €2,00 per i bambini e di €12,00 per gli adulti accompagnatori residenti in città metropolitana di Firenze, altrimenti il costo è di €4,00 per i bambini e di €14,00 per gli adulti.

La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni

Tel. 055-2768224 e 055-2768558

info@muse.comune.fi.it
www.musefirenze.it

 

Il costo del libro è di €14,00. Il libro è disponibile al Bookshop di Palazzo Vecchio. A tutte le famiglie aderenti all’attività e o alla presentazione è riservato lo sconto del 10%.

18 febbraio 2016, incontro con l’Elettrice Palatina

Il 18 febbraio 2016 nella Sala di Bona della Galleria Palatina, a Palazzo Pitti, speciale rievocazione del personaggio storico

In occasione dell’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (1677-1743), ultima del ramo granducale dei Medici, il Comune di Firenze e le Gallerie degli Uffizi propongono un suggestivo evento di rievocazione del personaggio storico in collaborazione con l’Associazione MUS.E.  Il suo grande merito ha fondamento nella stesura di un atto giuridico, noto come Patto di Famiglia, grazie al quale l’ultima erede della dinastia vincola allo Stato – il Granducato di Toscana – tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee: «…Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […] a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato». Si deve dunque a Lei la permanenza in Firenze di un patrimonio culturale senza eguali.

Il pubblico avrà l’occasione di incontrare Anna Maria Luisa de’ Medici a Palazzo Pitti (nella Sala di Bona della Galleria Palatina), uno dei luoghi per lei più significativi. Qui l’Elettrice soggiorna prima nella sua giovinezza e poi dal 1717, dopo una parentesi di 26 anni trascorsi a Düsseldorf  al fianco dell’Elettore Palatino Johan Wilhelm, portando nei suoi appartamenti – così come in città –, il raffinato gusto dell’arte coltivato già in Germania.
L’incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l’occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia.

Gli incontri si svolgeranno in Sala Di Bona – previsti in tre repliche alle h15.00, h16.00 e h17.00 – sono gratuiti e sono riservati solo a coloro che si prenoteranno ai contatti 055-2768224 e 055-2768558, a partire dal giorno 10 febbraio 2016, fino a esaurimento posti; la partecipazione all’incontro è gratuita ma non comprende l’ingresso alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, che resta a pagamento.
Si ringraziano Bottega Filistrucchi e Sartoria Teatrale Fiorentina.

Per chi: per tutti, a partire dai 10 anni
Quando: 18 febbraio h15.00 – h16.00 – h17.00
Dove: Sala Di Bona – Palazzo Pitti, Piazza Pitti 1, Firenze

La partecipazione all’incontro è gratuita; la prenotazione è obbligatoria. È escluso l’accesso alla Galleria Palatina (ingresso a pagamento)

 

Per l’occasione ingresso gratuito per tutti nei seguenti Musei Civici Fiorentini:

  • Museo di Palazzo Vecchio, (compreso Torre e Scavi) orario di apertura 9.00-14.00
  • Museo Novecento, orario di apertura 9.00-14.00
  • Santa Maria Novella, orario di apertura 9.00-17.30
  • Cappella Brancacci, orario di apertura 10.00-17.00
  • Museo del Bigallo, orario di apertura 10.30-16.30

Le biglietterie chiudono un’ora prima del museo.

 

Per informazioni e prenotazioni
055-2768224 055-2768558
info@muse.comune.fi.it
www.musefirenze.it

San Valentino sulla Torre di Arnolfo

In occasione della festa di San Valentino i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E, grazie a Golden View e in collaborazione con la Caffetteria di Palazzo Vecchio, propongono un evento speciale per tutte le coppie: al costo di €14,00 sarà possibile visitare in esclusiva il camminamento di ronda e la torre di Arnolfo per comprendere la storia del nucleo medievale dell’edificio, godere di una meravigliosa vista sulla città e brindare in cima. Sulla sommità della Torre sarà infatti proposto un elegante brindisi con vista su Firenze.

In caso di pioggia l’aperitivo sarà servito al coperto nel Camminamento di Ronda.

Dove: accesso esclusivo alla Torre di Palazzo Vecchio con brindisi

Quando: 14 febbraio 2016 dalle h18.30 alle h20.30 (ultimo accesso h20.00)

Costo: €14,00

 

Posti limitati – prenotazione obbligatoria

Per informazioni e prenotazioni

055-2768224 055-2768558

info@muse.comune.fi.it

www.museicivicifiorentini.it

www.musefirenze.it

I grandi artisti del ‘900 italiano

Il Museo Novecento ospita numerosi capolavori italiani del Novecento, opere in grado di raccontare le grandi tappe dell’arte del XX secolo e di far comprendere al pubblico le novità e gli sviluppi che nel corso del secolo hanno rivoluzionato le arti visive. I Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono quindi per il 2016 un calendario di incontri dedicati ai principali protagonisti del museo al fine di ripercorrerne la vicende artistiche e offrire un supporto alla comprensione della sua opera. Un incontro al mese curato dal Dipartimento Mediazione di Mus.e, ogni volta un artista diverso. Si parte domenica 21 febbraio con un appuntamento dedicato a Bruno Munari, uno dei protagonisti assoluti del Novecento nel campo dell’arte e del design, il cui contributo ha segnato in modo indelebile la cultura del nostro Paese.

La rassegna proseguirà con altri incontri monografici dedicati a celebri artisti: fra questi Lucio Fontana, Giorgio Morandi o Renato Guttuso.

Gli incontri si svolgeranno presso l’Altana del Museo Novecento. La partecipazione è gratuita (non è previsto l’accesso al percorso museale), è obbligatoria la prenotazione.

Segue calendario dettagliato.

 

  • Domenica 21 febbraio h10.30: Bruno Munari
    Figura poliedrica di artista del Novecento, Bruno Munari con il suo lavoro nel campo delle arti visive percorre quasi  un secolo, speso nella costante ricerca sperimentale che influenzerà generazioni di grafici, architetti, pittori, insegnanti, pedagogisti.
  • Domenica 20 marzo h10.30: Emilio Vedova
    Emilio Vedova è uno dei portavoce della necessità di indipendenza dell’artista contemporaneo dagli ideali dell’arte classica. Incline alla continua sperimentazione dei materiali e delle tecniche, definisce così una pittura dalla ricca articolazione del colore e carica di tensione.
  • Domenica 10 aprile h10.30: Lucio Fontana
    Con la sua opera Lucio Fontana sottolinea l’importanza di un’arte capace di superare i limiti tra pittura e scultura, avventurandosi in una dimensione aperta a nuovi spazi, quelli di arte e mondo ad esempio, da mettere in comunicazione.
  • Domenica 15 maggio h10.30: Alberto Magnelli
    Fiorentino di nascita e parigino d’adozione, Alberto Magnelli attraversa i vari linguaggi artistici del Novecento, partendo dalle avanguardie di inizio secolo per arrivare, attraverso sperimentazioni surrealiste, all’astrazione.
  • Domenica 18 settembre h10.30: Renato Guttuso
    Artista militante per eccellenza, Renato Guttuso esprime con il suo lavoro la volontà di essere nel proprio presente e di testimoniarlo con partecipazione passionale attraverso un’immediatezza di comunicazione e un linguaggio efficace.
  • Domenica 16 ottobre h10.30: Giorgio Morandi
    Sospeso tra passato e presente, Giorgio Morandi è un artista pienamente moderno nella sua ricerca artistica che indaga gli oggetti più comuni spogliandoli delle loro funzioni e celebrandoli nei volumi, nelle composizioni, nelle cromie.
  • Domenica 20 novembre h10.30: Fortunato Depero
    Tra i firmatari del manifesto Ricostruzione futurista dell’Universo, Fortunato Depero incentra la sua carriera artistica, rivoluzionaria quanto estesa ai più svariati campi, sulla ridefinizione di un’arte nuova per un uomo nuovo.
  • Domenica 18 dicembre h10.30: Giorgio De Chirico
    Giorgio de Chirico è uno degli artisti italiani del Novecento più conosciuti e riconosciuti nel mondo. È lui l’iniziatore della Metafisica, che influenzerà gli artisti del Surrealismo, da Max Ernst a Magritte a Dalì, e quelli della Nuova Oggettività tedesca.

 

La partecipazione è gratuita. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. 055-2768224 055-2768558
Mail info@muse.comune.fi.it