Aeroporto di Firenze, la Giunta approva il progetto di Master plan

FIRENZE – L'approvazione del progetto di Master Plan dell'aeroporto di Firenze, con la previsione di nuova pista. Questo quanto ha deliberato oggi la giunta regionale, convocata in via straordinaria già nei giorni scorsi in vista della conferenza dei servizi che doveva tenersi domani a Roma, poi rinviata a novembre.

Solo ieri la Regione ha ricevuto dall'Enac le carte relative alle questioni che erano state oggetto di richiesta di chiarimento, in relazione ad aspetti di difesa del suolo, ambiente, paesaggio, tutela delle aree protette. E su questa base oggi si è tenuta anche la conferenza tecnica interna con gli uffici regionali interessati, al termine della quale è stato espresso un parere positivo.

"Con questo atto la giunta si esprime in via definitiva sul futuro dell'aeroporto convinta della necessità di conciliare sviluppo, ambiente e salute – sottolinea il presidente della Regione Enrico Rossi – Tre biettivi che il Master Plan, approvato grazie soprattutto al nostro intenso lavoro, raggiunge pienamente. E' un investimento che riguarda il futuro di tutta la regione, da cui non dipende solo l'occupazione legata all'aeroporto e alle opere che saranno realizzate. Sono in gioco infatti investimenti ben più ampi, capitali che possono decidere di venire in Toscana o di andarsene perché messi in fuga da un inadeguato scalo aeroportuale. Noi abbiamo la coscienza a posto e siamo inorriditi dal gioco politico che si sta scatenando su questo tema a spese dei lavoratori, dei cittadini e del futuro dell'intera regione. Faccio appello – conclude - a tutte le forze politiche e al loro senso di responsabilità e confido di essere ascoltato".

Massa, indagine su assenteismo: la giunta decide licenziamento per dipendenti colpevoli

FIRENZE – Licenziamento senza preavviso per i dipendenti regionali per i quali risulti accertata la falsa attestazione della presenza in ufficio. E' quanto ha deciso la giunta regionale che oggi pomeriggio si è riunita, su iniziativa del presidente Enrico Rossi, in relazione alle indagini della procura di Massa. Quest'ultima infatti interessa anche alcuni dipendenti passati all'amministrazione regionale con il passaggio delle funzioni provinciali.

La decisione adottata dà mandato alle strutture regionali competenti per applicare la sanzione disciplinare conseguente all'infrazione accertata. Sanzione che, lo prevede la stessa normativa nazionale, è appunto quella del licenziamento per i dipendenti pubblici che attestino falsamente la presenza in servizio.

La stessa decisione prevede che siano verificate l'esistenza di responsabilità dirigenziali per omesso controllo e dà mandato all'avvocatura regionale perché si attivi per il recupero degli eventuali danni subiti dall'amministrazione per i comportamenti dei dipendenti.

Crollo Genova, Rossi: “Toscana mette a disposizione sistema radar per ponti”

FIRENZE – La Regione Toscana metterà a disposizione delle amministrazioni pubbliche e delle società di gestione delle infrastrutture autostradali e ferroviarie in Toscana un sistema di monitoraggio, unico in Italia, che sulla base di tecnologie satellitari permetterà di controllare gli eventuali spostamenti, anche millimetrici, che i ponti possono subire. È quanto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha comunicato oggi con due lettere, la prima indirizzata appunto alle amministrazioni (Comuni e Province, Città Metropolitana di Firenze), la seconda alle società di gestione (Autostrade per l'Italia, Anas, Salt,  Sat, Rfi, Lfi).

"I nostri ponti, come è emerso anche in questi terribili giorni, sono monitorati sia dalle province che dai comuni – spiega Rossi – Tuttavia la tragedia di Genova ci impone di essere ancora più attenti e solleciti. Tanto più che anche in Toscana sono molte le infrastrutture costruite in cemento armato che nel corso degli anni hanno avuto problemi, soprattutto a seguito di alluvioni".
"Per questo – spiega il presidente - ho deciso di mettere a disposizione delle amministrazioni il sistema di monitoraggio tramite interferometria radar satellitare che la Regione ha sviluppato a partire dalla fine del 2016, grazie alla collaborazione con l'Università di Firenze, con il Consorzio Lamma e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Con questo monitoraggio sarà possibile controllare ogni 12 giorni gli eventuali spostamenti, anche millimetrici. Cosa che, ovviamente, non ci metterà al riparo da un crollo improvviso, ma potrà segnalare l'emergere di criticità e consentire interventi preventivi".
"Con una lettera analoga – prosegue Rossi - ho messo a disposizione il sistema anche a tutti i gestori delle infrastrutture toscane. Nell'occasione ho chiesto loro informazioni su cosa si sta facendo per garantire la sicurezza dei ponti di loro competenza nel territorio regionale. Nelle prossime settimane, con i Comuni e le Province in modo particolare, potremo presentare al Ministero delle infrastrutture un elenco di interventi urgenti per chiedere i finanziamenti relativi".
Questo perché il progetto di monitoraggio di cui dispone la Toscana è senz'altro un importante investimento in prevenzione, ma da solo non basta. "Il nostro sistema può aiutare – conclude il presidente - ma non risolvere tutti i problemi che solo un massiccio programma di interventi prevenzione, secondo il principio di precauzione, potrà risolvere. E ricordo che in questi anni le Regioni hanno visto i loro bilanci dimezzarsi, le Province hanno subito un sostanziale azzeramento delle loro capacità di spesa e ai Comuni non è certo andata meglio".

Crollo Genova: come funziona il sistema radar toscano

 

 

 

 

Radio-tv, Bugli: “Regione pronta a rifinanziare i bandi a sostegno dell’informazione regionale”

FIRENZE – Fare il punto sulla situazione delle emittenza radio-televisiva in Toscana e avviare il confronto sugli strumenti che si potrà mettere in campo per sostenere impresa e lavoro giornalistico. Questo l'obiettivo dell'incontro che radio e tv toscane hanno avuto questo pomeriggio con il governo regionale rappresentato dall'assessore Vittorio Bugli, presente anche Sandro Bennucci, presidente dell'Associazione Stampa Toscana, il sindacato unitario dei giornalisti che nelle scorse settimane si era attivato per manifestare lo stato di difficoltà di diverse imprese a fronte del blocco dei contributi statali.

Nel corso del confronto è stata verificata assieme a Fidi Toscana la possibilità di approntare uno strumento finanziario per le imprese del settore, in grado di assicurare un anticipo sui contributi che le aziende riceveranno con lo sblocco delle graduatorie.

La Regione Toscana, ha annunciato l'assessore Bugli, è anche pronta a rifinanziare la legge 34/2013 sul sostegno all'informazione regionale, con bandi che potranno essere pronti entro la fine dell'anno. L'incontro di oggi presso il palazzo della presidenza è servito anche per una prima valutazione comune sui relativi criteri, fatto salvi i requisiti di qualità e di occupazione già previsti dalla normativa. "I precedenti bandi del 2013 – ha ricordato Bugli – son stati essenziali per la tenuta del settore nella fase più dura della crisi. Ora ci ripromettiamo di mettere a disposizione nuove risorse per garantire buona informazione al servizio delle nostre comunità, puntando a a qualità e diritti del lavoro".

Salone di Torino, Toscana protagonista anche sabato 12 maggio

TORINO - Anche la terza giornata al Salone del Libro di Torino vedrà la Toscana protagonista con un denso programma di iniziative. Tredici le presentazioni che si alterneranno nella sala incontri dello stand, che accoglie i visitatori del Salone con Il Pinocchio, Il Gatto e la Volpe e il logo di "Io leggo toscano" che riunisce i 46 editori presenti. Oltre a questa nuova panoramica delle novità editoriali toscani questa giornata di sabato sarà caratterizzata anche dalla presentazione di due manifestazioni, il premio letterario Massarosa, con la presenza del sindaco Franco Mumbai, insieme a Linda Frati, Raffaello Giannini e Giuliano Pasini, e l'Elba Book Festuval, insieme al direttore artistico Marco Belli.

La Toscana è al padiglione 3 stand s25 r26. Programmi e notizie su Leggere in Toscana, pagina speciale di Toscana Notizie, il quotidiano online dell'Agenzia di informazione della Giunta regionale, nonché su Regione Toscana e sui profili sociali di Toscana notizie e Regione Toscana (hashtag #toscanalegge #leggereintoscana e #SalTo18)

Gli eventi organizzati allo stand di Regione Toscana sulla pagina Facebook @RTinbiblioteca

il programma