Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene

Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene

Il deputato Gabriele Toccafondi e il senatore Riccardo Nencini si sono espressi sul tema scottante delle infrastrutture nell’area fiorentina: tav, tramvia, terza corsia A1. Tutte opere che “sono necessarie e vanno fatte senza più indugi o ritardi, presto e bene”.

“Le opere pubbliche sono necessarie e vanno fatte senza più indugi o ritardi, presto e bene”. E’ questa la posizione del deputato Gabriele Toccafondi e del senatore Riccardo Nencini, espressa durante una conferenza stampa convocata insieme al consigliere della Città Metropolitana, Marco Semplici.

“Si deve creare un asse – ha detto Toccafondi – tra tutte quelle persone che a Firenze pur non provenendo da un percorso di sinistra, del Pd o altro, pensano che occorre andare avanti, occorre fare le riforme e le infrastrutture per questa città, sicuramente non fermarsi o tornare indietro”.

Riguardo al sistema tramviario di Firenze, i due parlamentari hanno detto che “occorre trovare le risorse necessarie per completarlo, far partire i lavori, realizzare e portare a termine l’intero progetto collegando con la tramvia anche il centro e la parte sud est del territorio”.

Il deputato e il senatore hanno parlato anche del nodo dell’Alta velocità fiorentina. “Firenze – hanno detto – non può fare a meno di questo strumento di collegamento veloce”, e “questa incertezza produce tra i suoi effetti negativi quello di non permettere alla stazione di Santa Maria Novella di avere altri spazi per far fermare nuovi treni ad Alta velocità e consentire ulteriori collegamenti”.

E’ inoltre necessario per Nencini e Toccafondi completare la terza corsia della A1 che deve “essere funzionale e rappresentare di fatto la ‘circonvallazione’ dell’area fiorentina con la terza corsia da Incisa a Barberino”. E sull’aeroporto hanno spiegato che “dei 150 milioni assegnati all’aeroporto di Peretola, 50 sono stati prorogati da norme legislative fino a tutto il 2019, gli altri 100 milioni non sono nella disponibilità del Mit, ma sono nel bilancio di Enac”.

L'articolo Toccafondi-Nencini: opere pubbliche vanno fatte presto e bene proviene da www.controradio.it.

Siena, arrestato narcotrafficante ricercato in Europa

Siena, arrestato narcotrafficante ricercato in Europa

Arrestato dalla squadra mobile di Siena il 21enne su cui pendeva un mandato di cattura da parte delle autorità tedesche.

Un narcotrafficante di 21 anni, ricercato in tutta Europa, dopo un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria tedesca, è stato arrestato dalla squadra mobile di Siena in collaborazione con l’Ufficio immigrazione. Il giovane è considerato responsabile di aver trafficato, in almeno 3 episodi, oltre 200 kg di marijuana a Stoccarda. Rischia fino a 15 anni.

Le indagini della polizia avrebbero confermato che il 21enne fa parte di un’organizzazione ben più ampia, dedita al traffico di stupefacenti che, ricavando dei vani nascosti all’interno delle autovetture, importava in Germania quantitativi molto consistenti di droga.

L’uomo, che in Italia non ha precedenti e non lavora, è stato fermato dai poliziotti che hanno perquisito la sua abitazione a Siena: non è escluso “che tragga esclusivo sostentamento dalle attività illecite”. Trasferito in carcere è ora a disposizione della Corte di Appello di Firenze per la consegna alle autorità tedesche.

L'articolo Siena, arrestato narcotrafficante ricercato in Europa proviene da www.controradio.it.

Pisa, Leonardo produce l’elicottero senza pilota AwHero

Pisa, Leonardo produce l’elicottero senza pilota AwHero

Leonardo apre un nuovo stabilimento a Pisa “per rispondere a un mercato in rapida crescita”, quello degli elicotteri a pilotaggio remoto come AwHero.

Leonardo ha inaugurato oggi un nuovo stabilimento a Pisa dedicato allo sviluppo e alla produzione dell’elicottero a pilotaggio remoto AwHero. Presentato sempre oggi il primo modello di pre-produzione del velivolo nel corso di una cerimonia a cui hanno partecipato l’ad Alessandro Profumo, il presidente della Toscana, Enrico Rossi, il vicesindaco Raffaella Bonsangue insieme ad altre autorità civili e militari cittadine.

“Questa nuova struttura – ha detto Profumo – è rappresentativa della strada che Leonardo sta percorrendo: investiamo in tecnologie di ultima generazione e in risorse altamente qualificate per rispondere a un mercato in rapida crescita. Il settore dei velivoli senza pilota è uno dei pilastri della nostra strategia di crescita e vogliamo diventare leader di mercato in questo campo”.

L’apertura dello stabilimento è il frutto di un programma cresciuto significativamente nel corso degli anni. Lanciato nel 2012 nell’ambito di una joint venture con Ids spa, Sistemi Dinamici Spa, dal 2016 è stato acquisito totalmente da Leonardo e dai 28 occupati di allora si è passati ai 60 di oggi.

Quanto all’elicottero a pilotaggio remoto pesa circa 200 kg ed è il primo con struttura e aerodinamica modificata, un nuovo sistema di alimentazione, un nuovo albero di trasmissione del rotore di coda e un nuovo motore con raffreddamento a liquido. Ha effettuato il primo volo, durata 10 minuti, a Nettuno (Roma) a dicembre, mentre un secondo elicottero di pre-produzione volerà tra pochi mesi in attesa della certificazione militare italiana prevista alla fine del 2019. Per Profumo AwHero è “la soluzione perfetta in termini di costo/efficacia per compiti quali monitoraggio del patrimonio ambientale e delle infrastrutture critiche, supporto alle operazioni di salvataggio e protezione civile, valutazione dei danni in caso di disastri e sorveglianza dei confini”.

Enrico Rossi, presidente della Regione, ha detto: “La Toscana non è solo terra di straordinarie bellezze artistiche e paesaggistiche, ma anche di ricerca scientifica e alta tecnologia e la presenza di Leonardo a Pisa e nella nostra regione lo testimonia. La parola Leonardo in Toscana non ricorda solo le celebrazioni di un Cinquecentenario importante ma ci richiama anche a una presenza forte e attiva dal punto di vista industriale, una presenza che oggi fa un ulteriore salto di qualità. Grazie ai fondi europei abbiamo dato un contributo, piccolo ma significativo, di 800 mila euro a sostegno del percorso di ricerca e di innovazione sul prodotto che viene presentato oggi e negli ultimi dieci anni, sempre grazie ai fondi europei abbiamo supportato per una cifra complessiva di 15 milioni di euro numerosi altri progetti di Finmecccanica prima, di Leonardo poi”.

Il presidente ha rivendicato “questa scelta di sostenere con i fondi europei e regionali non solo il tessuto della piccola e media impresa ma anche le grandi imprese: perché in molti casi quello che abbiamo investito ha fatto la differenza nella scelta, per alcune grandi aziende, di continuare e o meno a investire in Toscana”.

“Siamo – ha concluso Rossi – una terra di ricerca, di scienza, di innovazione, di crescita nei settori tecnologici più avanzati. Qui siamo di fronte a un’azienda che svilupperà un’invenzione che ci interessa anche direttamente perché questo elicottero a guida remota potrà essere utilizzato anche per il governo del territorio, per la protezione civile, per comparti economici di grandi potenzialità, come l’agricoltura di precisione”.

L'articolo Pisa, Leonardo produce l’elicottero senza pilota AwHero proviene da www.controradio.it.

Aeroporto, Nardella: probabile inizio lavori dopo estate

Aeroporto, Nardella: probabile inizio lavori dopo estate

Per il sindaco di Firenze, Dario Nardella, l’inizio dei lavori per la nuova pista dell’aereoporto Vespucci potrebbe avvenire subito dopo l’estate.

Riguardo all’aeroporto di Peretola “nel 2019 possono cominciare i lavori, subito dopo l’estate” può essere “verosimile”. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, intervenuto a Radio Toscana.

Nardella ha commentato le dichiarazioni del presidente di Confindustria Firenze Luigi Salvadori che spera di avere la nuova pista ad inizio del 2021. La priorità “è la pista, già avere nel 2021 la pista significa risolvere una volta per tutte il problema dell’inquinamento acustico su 20mila persone che abitano tra Brozzi, Quaracchi, Peretola. Con la nuova pista daremo una risposta al mondo del lavoro e dello sviluppo perché un aeroporto migliore è anche un aeroporto che porta crescita al nostro territorio”.

L'articolo Aeroporto, Nardella: probabile inizio lavori dopo estate proviene da www.controradio.it.

Bio2energy, presentato a Firenze il progetto su rifiuti ed energia rinnovabile

Bio2energy, presentato a Firenze il progetto su rifiuti ed energia rinnovabile

Dai rifiuti organici è possibile produrre energia rinnovabile: un perfetto esempio di economia circolare. Lo sostengono i ricercatori del progetto ‘Bio2energy’, realizzato dal dipartimento di ingegneria industriale dell’Università di Firenze, dal Pin di Prato e dal Cnr Iccom e finanziato dalla Regione Toscana con tre milioni. ‘Bio2energy’, coordinato da Sea Risorse (in collaborazione Alia e Cavalzani Inox), è stato presentato oggi a Firenze.

Un’idea che è partita da Viareggio ma che può essere estesa in tutta la Toscana: nel dettaglio si tratta di un modello per il trattamento dei rifiuti in grado di produrre biometano e bioidrogeno dalla sinergia tra materiale organico (proveniente dalla raccolta differenziata) e fanghi di depurazione (provenienti da impianti di depurazione dell’acqua), attraverso un processo che si definisce di codigestione anaerobica: in assenza di ossigeno si ottiene la degradazione del materiale organico e la produzione di biogas. I residui di questo processo, hanno spiegato i ricercatori, possono essere utilizzati come fertilizzanti naturali per l’agricoltura.

Tra i risultati di ‘Bio2energy’ la riduzione dei costi sia in termini economici che ambientali, l’inserimento del digestato sul mercato dei fertilizzanti quale fonte di nutriente, l’ottimizzazione del recupero energetico e efficientamento energetico dell’impianto di codigestione e depurazione.

Il vicepresidente della Regione Monica Barni ha sottolineato il valore di unire “ricerca pubblica con quella privata” con l’obiettivo di “rispondere a problematiche che sono fondamentali per la nostra società. ‘Bio2energy’ è stato il frutto di un accordo importante e complesso tra Regione, Mise e Miur”.

Soddisfatta l’assessore all’Ambiente della Regione Federica Fratoni secondo cui “il progetto costituisce una svolta non solo per le esigenze del mondo dei rifiuti ma anche per quelle dei gestori del servizio idrico integrato. ‘Bio2energy’ ha tanti aspetti di valore, la Regione con gioia ha offerto il proprio contributo”.

Secondo l’assessore all’Ambiente del Comune di Firenze Alessia Bettini “oggi diamo concretezza all’economia circolare”, il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro si è augurato che il progetto faccia “da esempio per tanti altri territori”.

Il prorettore alle relazioni internazionali dell’Università di Firenze Giorgia Giovannetti si è concentrata sul valore dell’economia circolare, “un modo diverso di pensare al mondo, un uso molto più efficiente delle risorse. E’ il futuro”.

L'articolo Bio2energy, presentato a Firenze il progetto su rifiuti ed energia rinnovabile proviene da www.controradio.it.