Autorizzazioni per l’impianto di nuovi vigneti, il bando scade il 31 marzo

FIRENZE - Scade tra pochi giorni, il 31 marzo 2016, il bando per la presentazione delle richieste di concessione delle autorizzazioni per l'impianto di nuovi vigneti. Ai viticoltori toscani è garantita per la realizzazione di nuovi impianti una quota di superficie pari a circa 577 ettari, a fronte di circa 6.500 ettari complessivi disponibili a livello nazionale per le nuove concessioni.

 

Le domande vanno presentate al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali per via telematica nell'ambito del SIAN (sistema informativo agricolo nazionale). Al bando possono partecipare tutti coloro che hanno in conduzione un terreno agricolo almeno pari o superiore a quello per il quale chiedono l'autorizzazione. Dal calcolo della superficie agricola aziendale vanno esclusi i vigneti e le superfici su cui, per vincoli di varia natura, non è possibile impiantare un vigneto.

 

Le autorizzazioni verranno rilasciate entro il 1° giugno 2016 sulla base di un elenco predisposto dallo stesso Ministero, e hanno una validità di tre anni dalla data di rilascio. Qualora le richieste ammissibili superino complessivamente la superficie disponibile, ai singoli richiedenti viene

assegnata una quota proporzionale rispetto a quella richiesta per nuovi impianti.

 

Si ricorda peraltro che, qualora venga concessa una autorizzazione per una superficie inferiore al 50% di quella richiesta, il beneficiario può rifiutarla entro 10 giorni dalla comunicazione di avvenuta concessione senza incorrere in alcuna sanzione. Di tale rinuncia deve essere data comunicazione sia al Ministero che alla Regione Toscana.

 

 

 

 

I commenti sono chiusi