Bancarel’Vino 2015, Remaschi: “I vini della Lunigiana, piccoli diamanti da valorizzare”

FIRENZE -"La storica rassegna Bancarel'Vino di Mulazzo è una occasione importante di valorizzazione della produzione gastronomica e soprattutto vitivinicola della Lunigiana con i suoi marchi che si sono affermati negli anni, acquistando una dimensione di eccellenza e contribuendo ad arricchire l'offerta diversificata e apprezzatissima di vini toscani, tra cui il Chianti Classico Gallo nero di Lamole, ospite d'onore della rassegna lunigianese di quest'anno".

Così l'assessore all'agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi, in occasione della presentazione dell'edizione numero 32 di Bancarel'Vino 2015 insieme ai sindaci di Mulazzo e Greve in Chianti, Claudio Novoa e Paolo Sottani, al consigliere regionale Giacomo Bugliani e a Simone Coccia, presidente dell'Associazione culturale "I profumi di Lamole".

"I prodotti di questo territorio - ha aggiunto Remaschi - sviluppati da vitigni autoctoni da viticoltori coraggiosi, per lo più aziende piccole che hanno contribuito a sviluppare un settore importante, mi piace definirli 'piccoli diamanti' che questa iniziativa contribuisce a far brillare. Vini come il Doc Colli di Luni, il Doc Candia dei Colli Apuani, l'IGT Val di Magra e l'IGT Toscana (categorie tra cui sarà scelto il vincitore) sono in grado di dare soddisfazioni al pari di marchi che hanno conquistato maggiore notorietà, e dunque vanno supportati e promossi. Come stiamo facendo anche sostenendo, con un contributo ad ettaro maggiore rispetto ad altri ambiti territoriali, le zone come la Lunigiana dove la viticoltura è più fragile, ma con grande valenza paesaggistica e ambientale".

"La tappa a Bancarel'Vino di Mulazzo – ha concluso l'assessore - arricchisce peraltro il viaggio che ho intrapreso sul territorio in queste settimane per incontrare i protagonisti e approfondire le questioni legate al mondo del vino in Toscana, vera locomotiva dell'economia della nostra regione".

Da parte del consigliere regionale Giacomo Bugliani, della circoscrizione MassaCarrara, è stato sottolineato come "Bancarel'Vino sia un esempio di efficace sinergia tra la Regione e gli enti locali che favorisce la conoscenza di un territorio con peculiarità autoctone. Il ricco programma della 3 giorni a Mulazzo (dal 7 al 9 agosto) offre anche una interessante fusione tra la valorizzazione della produzione enogastronomica e quella culturale, quest'anno imperniata sul ricordo del celebre enologo Luigi Veronelli, cittadino onorario di Mulazzo, e sulla riproposizione di un libro a lui dedicato, 'La vita è troppo corta per bere vini cattivi' ".

I commenti sono chiusi