Bando Periferie, Arianna Xekalos (capogruppo M5S): “L’Assessore è venuto in aula a fare una ricostruzione faziosa per convincere il suo Partito ad andare avanti con l’azione legale?”

Bando Periferie, Arianna Xekalos (capogruppo M5S): “L’Assessore è venuto in aula a fare una ricostruzione faziosa per convincere il suo Partito ad andare avanti con l’azione legale?”

d74672 17 Settembre 2018

Appare curiosa la comunicazione effettuata oggi in consiglio comunale dall’Assessore Perra. Una ricostruzione dei fatti un po' faziosa, che non tiene conto degli errori commessi da questa Amministrazione, targata PD” afferma Arianna Xekalos, capogruppo del Movimento 5 Stelle.

Capiamo che sia più facile guardare la gobba degli altri piuttosto che la propria, come avrebbe dovuto fare in questo caso il Partito Democratico.

Questa Amministrazione ha infatti scelto di accendere mutui per non aspettare i finanziamenti del Governo, come invece hanno fatto altri Comuni. Adesso non può lamentarsi delle proprie scelte sbagliate. Non è colpa di questo Governo ma la responsabilità, anzi dovremmo dire forse irresponsabilità, è del PD” continua Xekalos. “Un partito che prima vota a favore del famoso emendamento poi, mentre a Firenze annuncia azioni legali, a livello nazionale fa in modo che il Governo non possa accogliere i suoi ordini del giorno, sul tema del bando periferie, come raccomandazione”.

A completare questa visione, almeno apparentemente caotica, che il Partito Democratico ha su questo tema, ci hanno pensato oggi alcuni Consiglieri di maggioranza, i quali hanno avuto l’arroganza di chiederci di fare da ponte col Governo per ottenere comunque, come città di Firenze, questi finanziamenti.

Vogliamo essere chiari, noi non facciamo favoritismi a nessuno, perché un buon Governo deve valutare quali sono le necessità di ogni Comune per capire chi ha priorità di intervento.

Forse fino ad ora i precedenti Governi, prima Renzi e poi Gentiloni, hanno utilizzato criteri diversi ed ecco che si spiega perché il Comune di Firenze è rientrato tra i primi Comuni nella graduatoria”. (s.spa.)

I commenti sono chiusi