Barni a delegazione Ministero cultura azera: “Fondamentale un rapporto di conoscenza tra paesi”

FIRENZE - Ha preso il via stamani, nella sede della Presidenza della Regione Toscana, la visita di una delegazione del Ministero della cultura e del turismo dell'Azerbaijan, che si tratterrà a Firenze tutta la settimana (eccetto un pomeriggio a Roma al Mibact) per una serie di incontri con istituzioni culturali fiorentine, dagli Uffizi alle Oblate alla Fondazione Strozzi. Ad accogliere i membri della delegazione c'era la vicepresidente della Regione Monica Barni.

La delegazione è a Firenze nell'ambito di una linea progettuale finanziata dalla Ue che mira all'adeguamento legislativo agli standard europei in tutti i settori della pubblica amministrazione. Il progetto di gemellaggio amministrativo in cui rientrano gli incontri della delegazione azera, della durata di 24 mesi, riguarda anche il settore cultura, con l'obiettivo di promuovere una modernizzazione del sistema amministrativo del settore cultura verso standard europei. Partner istituzionali del progetto, di cui è capofila il Mibact, sono la Regione Toscana, il Comune di Firenze, la Cispel Confservizi Toscana, oltre al Ministero della cultura azero.

"Benvenuti a Firenze nel palazzo principale della Regione Toscana", ha detto Barni alla delegazione, aprendo il primo incontro sul tema del ruolo delle autorità locali nel sistema culturale italiano. "Siamo molto lieti di ricevervi, anche perché fortemente convinti che il rapporto di conoscenza tra i Paesi del mondo sia fondamentale in questo momento".

La vicepresidente Barni ha infine ribadito il pieno sostegno al progetto di cooperazione da parte della Regione, augurando un proficuo soggiorno alla delegazione. 

I commenti sono chiusi