Barni: “Su diritto allo studio e Isee segnali dal governo”

FIRENZE - "Sul diritto allo studio, strumento principe di supporto paritario per arrivare alla conclusione del percorso formativo con un titolo di studio, giungono positivi segnali di interesse da parte del governo  – ha sostenuto la vicepresidente e assessore all'università Monica Barni rispondendo alle domande dei giornalisti sul tema a latere di un'altra iniziativa -. Così nella legge di stabilità ai 5 milioni già stanziati sembrano aggiungersi altri 45 mln, per un totale di 50 milioni destinati ai fondi relativi alle borse di studio per studenti universitari".

"Anche sul fronte Isee si registrano novità – ha aggiunto Barni. Al ministero si è riunito un tavolo allargato, che dovrà principalmente riflettere su quanto abbia influito sulla platea degli aventi diritto l'introduzione di un parametro patrimoniale assai forte come quello in vigore. Dobbiamo partire innazitutto dai dati per studiare eventuali interventi correttivi, senza dimenticare che l'introduzione del parametro in questione ha messo in luce forti problemi di evasione fiscale":

I commenti sono chiusi