Bekaert: domani 4 ore sciopero a Figline 

Bekaert: domani 4 ore sciopero a Figline 

Ci sarà un presidio, dalle 11 alle 13, davanti alla prefettura di Firenze “nell’attesa di leggere in Gazzetta Ufficiale, nero su bianco, il decreto che reintroduce la cassa integrazione in deroga per cessazione di attività, decreto più volte promesso”

Sciopero di 4 ore domani per i lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno (Firenze), con presidio, dalle 11 alle 13, davanti alla prefettura del capoluogo toscano, “nell’attesa di leggere in Gazzetta Ufficiale, nero su bianco, il decreto che reintroduce la cassa integrazione in deroga per cessazione di attività, decreto più volte promesso, confermato e ribadito”, spiega una nota di Fim, Fiom e Uilm. Lavoratori e sindacati, si spiega sempre nella nota, “non hanno tempo da perdere”: tra pochi giorni, il 3 ottobre, scadono i termini della procedura di licenziamento per i 318 dipendenti, “c’è da lavorare alla reindustrializzazione, per questo, augurandosi che l’ufficialità del decreto sia questione di ore, chiedono al governo di accelerare i tempi per la firma della cassa integrazione”.
“La vicenda Bekaert evidenzia il volto vero di un modo selvaggio di fare soldi piuttosto che generare ricchezza e lavoro. Un’attività che funziona deve restare sul territorio, non delocalizzata. E’ tutto un modello di presunto sviluppo che va ripensato”, dichiara Marco Semplici, consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato al Lavoro: “Intanto, però, i dipendenti dello stabilimento aspettano, con preoccupazione, che il Vice Premier e Ministro per lo Sviluppo economico Luigi Di Maio mantenga le promesse che ha fatto quando li ha visitati, a partire da quella di reintrodurre la Cassa integrazione entro il 3 ottobre, data di licenziamento dei lavoratori. Passiamo, per favore, dagli annunci ai fatti”.

L'articolo Bekaert: domani 4 ore sciopero a Figline  proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi