Bekaert Figline Valdarno, aperto il dialogo fra sindacati e azienda

FIRENZE -  Le prospettive dello stabilimento Bekaert, la multinazionale che ha rilevato la Pirelli di Figline Valdarno, sono state al centro dell'incontro fra Regione Toscana, con il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini, le organizzazioni sindacali,i'Unione dei Comuni di Figline valdarno-Incisa, la Città metropolitana fiorentina  
 
Nel corso dell'incontro, la Regione ha preso atto che si è aperto  il confronto  fra organizzazioni sindacali ed azienda sulla riorganizzazione dello stabilimento. Un confronto che ha visto l'azienda presentare i lineamenti del piano industriale che conferma un ruolo strategico di Figline all'interno della nuova società e prospettive significative per le attività di ricerca e sviluppo.
Resta, tuttavia, la preoccupazione, riferita dai sindacati, per gli esuberi prospettati dall'azienda.
 
Simoncini ha ricordato che la Regione continuerà a seguire la vicenda ed è disponbile a lavorare per un eventuale protocollo d'intesa finalizzato al rafforzamento della presenza dell'azienda sul territorio.

I commenti sono chiusi