Benessere di medici e infermieri, sicurezza dei pazienti, martedì 8 marzo un convegno

FIRENZE - Quanto pesano i carichi di lavoro in ospedale? E che rapporto c'è tra benessere di medici e infermieri e sicurezza dei pazienti? Se ne parlerà domani, martedì 8 marzo, nel corso del convegno "Benessere di medici e infermieri, performance e conseguenze sulla sicurezza dei pazienti", che si terrà  a Firenze, dalle 9 alle 16, nell'Auditorium Sant'Apollonia, in via San Gallo. Il convegno è l'evento conclusivo del progetto sui carichi di lavoro e sicurezza degli operatori sanitari, condotto da Inail Toscana in collaborazione con il Centro Gestione Rischio Clinico della Regione Toscana. Il progetto mira a indagare la correlazione tra le misure oggettive e soggettive dei carichi di lavoro, collegando questo approccio al benessere degli operatori, agli indicatori di performance organizzativa e alle conseguenze sulla sicurezza dei pazienti.

Nel corso del convegno, Inail e Centro Gestione Rischio Clinico presenteranno i risultati di uno studio biennale sui carichi di lavoro degli operatori sanitari, condotto in 6 chirurgie toscane, in cui oltre il 70% del personale è donna (non a caso lo studio viene presentato l'8 marzo). A presentare e commentare i risultati saranno gli autori dello studio e i responsabili delle strutture coinvolte.

"E' un approfondimento importante sulle condizioni di lavoro in ospedale e pertanto su un lavoro prevalentemente femminile, sia in ambito infermieristico che sempre di più anche nel ruolo medico", sostiene Giovanni Asaro, direttore generale di Inail Toscana, mentre secondo Riccardo Tartaglia, direttore del Centro GRC, "Questa ricerca offre spunti interessanti per curare e valorizzare il fattore umano, nella delicata fase di riorganizzazione dei servizi sanitari e di definizione della norma sulla responsabilità professionale, che mirano al miglioramento della qualità e sicurezza delle cure".

Nel corso della mattinata, sono previsti gli interventi di Giovanni Costa, il massimo esperto italiano sulla prevenzione dei rischi associati con il lavoro a turni, di Marco Depolo, studioso dei fattori organizzativi in grado di prevenire e contenere lo stress, di Johanna Westbrook, autrice di recenti studi sull'analisi del lavoro medico e infermieristico e l'impatto dell'organizzazione sulla sicurezza delle cure. 

I lavori della giornata verranno conclusi dagli interventi dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e del direttore di Inail Toscana Giovanni Asaro, nella prospettiva di ulteriori collaborazioni tra gli enti sui temi della salute dei lavoratori e la sicurezza delle cure.

Vai al Programma del convegno

I commenti sono chiusi