Benzina per eliminare pidocchi, madre indagata per lesioni

Benzina per eliminare pidocchi, madre indagata per lesioni

La procura di Firenze ha aperto un fascicolo per lesioni colpose a carico della madre della bimba di 12 anni rimasta ustionata in modo grave nel corso di un tentativo di eliminarle i pidocchi dalla testa con della benzina.

La relazione sull’accaduto è stata trasmessa alla procura questa mattina dalla polizia. Resta intanto in  prognosi riservata presso la rianimazione dell’Ospedale pediatrico Meyer la ragazzinai che ha riportato ustioni estese di secondo e terzo grado. Le sue condizioni permangono critiche, riferisce l’ospedale in un bollettino medico. La ragazzina è seguita dagli specialisti del Centro Ustioni ed è già stata sottoposta un primo intervento per ridurre le lesioni da ustione. Altri interventi saranno poi programmati in base alla evoluzione del suo quadro clinico. La madre, ricoverata per bruciature agli arti e al volto, è stata trasferita nel reparto grandi ustionati di Pisa. E’ in condizioni stabili, in prognosi riservata. Ma non sarebbe in pericolo di vita.

Secondo quanto emerso, l’episodio è avvenuto la sera del 20 luglio scorso, nell’abitazione, una zona residenziale di Firenze, dove la ragazzina vive con la
madre.. L’incidente sarebbe avvenuto per cause in corso di accertamento, probabilmente una sigaretta accesa incautamente, mentre la donna stava applicando della benzina sulla testa della piccola per
eliminare i pidocchi.

 

L'articolo Benzina per eliminare pidocchi, madre indagata per lesioni proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi