BIKE SHARING A FLUSSO LIBERO, PUBBLICATO L’AVVISO PUBBLICO PER INDIVIDUARE IL GESTORE DEL SERVIZIO

A seguito della delibera approvata ieri dalla giunta comunale, oggi gli uffici della mobilità hanno pubblicato l’avviso per le manifestazione d’interesse per l’individuazione dei gestori.
“Il nostro obiettivo – spiega l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – è attivare questo nuovo servizio quanto prima. E visto che la commissione di valutazione delle proposte si riunisce la prima volta a metà luglio e che gli operatori hanno 90 giorni di tempo per avviare l’attività a partire dal via libera degli uffici comunali, entro l’anno potremmo avere le prime 500 biciclette del bike sharing free flow sulle strade fiorentine”.

Risultati immagini per bike sharing
In dettaglio l’avviso, che resterà aperto un anno, prevede la durata del servizio fino al 30 giugno 2022 con un parco mezzi che inizialmente non potrà superare le 8.000 unità complessive. Il 15 di ogni mese la commissione di valutazione si riunirà per esaminare le proposte arrivate anche da diversi operatori fino al raggiungimento della quota prevista. Nel bando vengono specificate le caratteristiche tecniche del sistema di gestione: tutto sarà automatizzato e l’utente attraverso un’APP per smartphone potrà visualizzare le bici disponibili, prenotarle, sbloccarle a inizio utilizzo e bloccarle al termine, e ancora pagare, segnalare guasti e malfunzionamenti. Messe nero su bianco anche le caratteristiche dei mezzi: prima di tutto dovranno essere dotati di sistema GPS per localizzazione sia per l’utilizzo ordinario che in caso di furto. Fondamentale anche che abbiamo un telaio realizzato in materiale ad alta resistenza e solidità e con finiture tali da garantire la protezione da atti vandalici. Previsto anche un sistema di bloccaggio elettronico sbloccabile tramite l’APP per smartphone, concepito in modo tale che la bicicletta possa essere parcheggiata senza essere necessariamente legata a una rastrelliera.
Tra gli standard minimi del servizio richiesti ai partecipanti che il funzionamento sia per tutti i giorni dell’anno e h24 e garantito per tutto il periodo autorizzato, che la flotta utilizzata da ciascun gestore sia composta da un numero di veicoli compreso tra 1.000 e 4.000 mezzi, che il perimetro operativo del servizio sia almeno 10 chilometri quadrati del territorio comunale. E ancora che l’utente possa utilizzare la bicicletta senza alcun limite di tempo e di percorrenza. Prevista anche la copertura assicurativa per responsabilità civile verso terzi e la riconoscibilità dei mezzi. Il soggetto gestore dovrà avviare il servizio entro 90 giorni dalla comunicazione dell’Amministrazione dell’avvenuta selezione con l’impiego di bici nuove che, per i primi sei mesi, dovranno essere almeno 500.
Il bando resta aperto un anno (prorogabile di un ulteriore anno) fino al raggiungimento del numero dei mezzi previsti. Le manifestazioni di interesse dovranno quindi pervenire al Comune di Firenze entro le 12 del 31 maggio 2018.
L’avviso è pubblicato presso l’Albo pretorio e in rete civica.

Lascia un commento