Botticelli e altri capolavori a Villa La Quiete, lunedì 25 inaugurazione con Barni e Dei

FIRENZE -  Apre la prima parte del percorso museale di Villa La Quiete – di proprietà della Regione Toscana, ma gestita, sulla base di un accordo con l'Ateneo, dal Sistema museale dell'Università di Firenze. La presentazione per la stampa è lunedì 25 luglio alle ore 17,30 (in via di Boldrone 2). Dal 26 luglio la mostra sarà aperta al pubblico.

All'inaugurazione intervengono, insieme alla vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni e al rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, il soprintendente per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le Provincie di Firenze, Pistoia e Prato Andrea Pessina, il soprintendente Archivistico e Bibliografico della Toscana Diana Marta Toccafondi e il direttore del Polo Museale della Toscana Stefano Casciu.

Saranno esposte nel refettorio della Villa, già convento delle Montalve, alcune grandi opere, come la "Incoronazione della Vergine e Santi" di Sandro Botticelli e bottega, lo "Sposalizio mistico di Santa Caterina" di Ridolfo del Ghirlandaio e un crocifisso di Baccio da Montelupo.

L'esposizione sarà temporanea, in attesa dell'apertura definitiva del percorso museale, prevista per la primavera del 2017, con il riallestimento delle stanze dell'Elettrice Palatina: qui sarà collocata la porzione più consistente della quadreria presente nella villa.

I commenti sono chiusi