Bruxelles, la sede della Regione ha ospitato per tre giorni il ‘biologico’ europeo

FIRENZE - Per tre giorni la Toscana è stata la casa del mondo biologico europeo. Sono stati infatti ospitati presso la sede della Regione a Bruxelles gli "Organic Innovation Days" organizzati dall'associazione internazionale Ifoam e dalla Piattaforma Tecnologica Europea Tp Organics.

L'iniziativa è servita per una riflessione sul ruolo della ricerca e dell'innovazione nel settore e per l'avanzamento di una proposta in previsione del Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l'Innovazione post 2020.

L'assessore Remaschi ha spiegato come, anche ospitando questa manifestazione, la Toscana abbia voluto consolidare il suo impegno a difesa delle produzioni biologiche anche su scala europea: "Vogliamo qualificare – ha detto - l'esperienza toscana nel contesto europeo e contribuire alla spinta innovatrice proveniente dal settore delle produzioni biologiche, partendo dalla valorizzazione dell'agrobiodiversità e dal potenziale delle tecnologie per l'agricoltura di precisione che possono essere una buona occasione per sviluppare questo importante segmento produttivo in Toscana: per fare tutto questo è fondamentale dialogare in modo stretto con i più importanti attori del settore a livello europeo e con la Commissione Europea".

L'opportunità di ospitare gli "Organic Innovation Days" è scaturita dall'impegno profuso dalla Toscana nel coordinamento di una Rete Europea di Regioni sul tema dell'Innovazione in agricoltura (Eriaff). 

I commenti sono chiusi