Caccia al tordo, Remaschi al Governo: “Garantisca uniformità di calendario in tutte le Regioni”

FIRENZE – "Caccia al tordo, la confusione regna. Il Governo faccia chiarezza e garantisca un calendario omogeneo in tutte le regioni interessate." Questo l'appello dell'assessore regionale alla caccia, Marco Remaschi, sul calendario venatorio riguardante tordo bottaccio, beccaccia e cesena.

"Il 15 gennaio scorso – ricorda Remaschi – il Consiglio dei Ministri ha esercitato i poteri sostitutivi nei confronti di Toscana, Calabria, Umbria, Liguria, Marche, Puglia e Lombardia, accorciando il calendario venatorio che doveva terminare il 31 gennaio, e decretando la chiusura della caccia a queste specie al 20 gennaio. E' successo però che il Tar della Liguria ha accolto il ricorso presentato dalla Regione sulla caccia al tordo – conclude l'assessore – e questo è il segnale più evidente che la confusione in questa materia regna sovrana. Chiediamo pertanto al Governo di porre rimedio a questa confusione e garantire uniformità di trattamento sulle regole da applicare."

 

 

 

 

I commenti sono chiusi