Cadaveri non identificati, firmato protocollo in prefettura

Cadaveri non identificati, firmato protocollo in prefettura

Avrà validità biennale il protocollo d’intesa siglato oggi in prefettura a Firenze. L’intesa in materia di cadaveri non identificati della Regione Toscana è stata rinnovata dopo l’attivazione in via sperimentale del maggio del 2016.

“Il protocollo – spiega la prefettura in un comunicato – costituisce un modello di circolarità delle informazioni in materia di anagrafe dei corpi/resti umani senza nome e di procedure per la raccolta dei dati post mortem ai fini identificativi”.
“Il rinnovo – precisa il comunicato – è stato concordato tra tutti i sottoscrittori, che hanno ribadito unanimemente la validità e l’efficacia del modello procedurale adottato nel corso del primo triennio di sperimentazione, che ha dato importanti risultati soprattutto in termini di coordinamento, partecipazione, efficacia del flusso comunicativo”.

E’ stato sottoscritto dal commissario straordinario del Governo per le persone scomparse Giuliana Perrotta, dal prefetto di Firenze Laura Lega, dal presidente della Regione Toscana, dal procuratore generale della Corte di appello di Firenze, dal presidente dell’Anci Toscana e dal direttore generale dell’Aou di Careggi.

L'articolo Cadaveri non identificati, firmato protocollo in prefettura proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi