Caldo, superato il livello massimo di ozono: “Evitare attività con esercizio fisico intenso all’aperto nelle ore più calde della giornata”

Caldo, superato il livello massimo di ozono: “Evitare attività con esercizio fisico intenso all’aperto nelle ore più calde della giornata”

Firenze, a causa del caldo eccessivo di questi ultimi giorni, è stata superata la soglia massima di concentrazione di ozono nell’atmosfera, ieri infatti si è raggiunto un valore 187 microgrammi per metro cubo d’aria, valore che è sopra la soglia massima di legge fissata a 180.

Con un comunicato sulla rete civica, il Comune di Firenze raccomanda ai fiorentini di cercare di limitare la permanenza all’aperto nelle ore del giorno quando fa più caldo, soprattutto per attività che richiedono intenso impegno fisico.

“Si invitano i cittadini a evitare attività ricreative con esercizio fisico intenso all’aperto nelle ore più calde della giornata e, nei lavori all’aperto – si legge nel comunicato di Palazzo Vecchio – e di concentrare nella fascia pomeridiana le attività faticose e di effettuare pause in zone o strutture all’ombra. Ai soggetti più sensibili (bambini, anziani, asmatici, persone affette da malattie dell’apparato respiratorio) si raccomanda inoltre di evitare la permanenza prolungata all’aria aperta”.

Ricordiamo che alte concentrazioni di ozono nell’aria potrebbero causare irritazioni all’apparato respiratorio, tosse ed un senso di oppressione al torace che potrebbe rendere difficoltosa la respirazione. Particolare attenzione dovrebbero portare i soggetti più sensibili, come gli asmatici e gli anziani, che potrebbero essere soggetti ad attacchi asmatici anche a basse concentrazioni.

L'articolo Caldo, superato il livello massimo di ozono: “Evitare attività con esercizio fisico intenso all’aperto nelle ore più calde della giornata” da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi.