Cani guida, sabato 20 l’Open Day alla Scuola di Scandicci

FIRENZE - Come ogni anno, in ottobre si tiene l'Open Day della Scuola nazionale cani guida per ciechi, a Scandicci, via dei Ciliegi 26. Quest'anno l'appuntamento è per domani, sabato 20 ottobre, dalle 10 alle 18.

La giornata, organizzata da Regione Toscana, Scuola cani guida e Stamperia Braille, è aperta a tutti, con giochi, dimostrazioni, mostre. Oltre all'illustrazione del programma affidamento cuccioli, tra le iniziative in programma una camminata bendati nel parco (esperienza col dog sim), la presentazione di mappe e libri tattili, una mostra fotografica sul progetto "Carta etica a 6 zampe", giochi e intrattenimenti con premi per bambini, dimostrazioni di sport praticati da non vedenti: tiro con l'arco e bocce. Alle 15 è previsto l'intervento dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi.

I giornalisti che vorranno partecipare, potranno farlo in ogni momento della giornata.

"Avere qui in Toscana la Scuola nazionale cani guida e la Stamperia Braille è per noi motivo di orgoglio - è la dichiarazione dell'assessore Saccardi - Sono istituzioni davvero preziose, e non solo per la nostra regione: i cani guida addestrati vanno in tutta Italia, vengono consegnati anche a non vedenti che vivono in altre regioni. L'Open Day è ormai tradizionalmente una giornata di festa e un'occasione per far conoscere tutte le attività della Scuola e della Stamperia. In particolare, far conoscere il programma dell'affidamento cuccioli a quante più famiglie possibile. Per questo rinnovo l'appello alle famiglie ad accogliere cuccioli: è importante aumentare il numero di famiglie affidatarie per accorciare i tempi di attesa e consegnare i cani guida addestrati a tutti i non vedenti che ne fanno richiesta".

La Scuola nazionale cani guida per ciechi

La Scuola è attiva fin dal 1929, quando furono consegnati i primi tre cani guida. Dal 1979 è attribuita alla Regione Toscana, che ne ha mantenuto il carattere nazionale, con il compito di fornire cani addestrati alla guida di persone cieche. Compito a cui nel tempo se ne sono aggiunti altri, come quello di Pet therapy, con interventi assistiti da animali di tipo terapeutico, educativo e ricreativo, e quello della formazione di cani d'ausilio per disabili motori, per aiutarli nelle attività quotidiane.

Nel primo anno di vita, i cuccioli vengono affidati a famiglie volontarie, che collaborano con la Scuola per consentire che i cani assimilino le corrette regole educative e comportamentali, abituandoli alle realtà urbane e sociali. Dopo un anno, i cani vengono consegnati alle persone non vedenti.

Attualmente collaborano con la Scuola circa 60 famiglie affidatarie. Le razze utilizzate per la guida dei non vedenti sono Labrador e Golden Retriever.

Nel 2016 è stato avviato il progetto "Riduzione dei tempi di attesa", perché da diversi anni il numero dei non vedenti inseriti nelle graduatorie per l'assegnazione di un cane guida è molto elevato, e di conseguenza i tempi di attesa sono diventati eccessivamente lunghi. Il progetto si pone l'obiettivo di accorciare i tempi di attesa, incrementando il numero di cuccioli prodotti dalla Scuola o procurati sul mercato, e aumentando anche il numero delle famiglie volontarie per l'affidamento di questi cuccioli.

Alcuni dati:

Cani consegnati in media ogni anno: 24
Famiglie affidatarie che collaborano con la Scuola: 60
Cuccioli allevati ogni anno: 35/40
Corsi Orientamento e Mobilità: in media 2 all'anno
Corsi di consegna cane guida: 2 all'anno
Coppie conduttore/cane certificate per Pet therapy: 8
Cani per disabilità motoria: 2/3 anno

La Stamperia Braille

Inaugurata il 30 maggio 1926 alla presenza del principe Umberto di Savoia, fin dalle origini si è occupata della trascrizione in Braille, per bambini e adulti non vedenti, di opere scolastiche, letterarie, musicali e riviste.

Dal 1979, dopo lo scioglimento dell'istituto per Ciechi Vittorio Emanuele II, al quale era annessa e con l'approvazione delle nuove leggi in materia di diritto allo studio e di integrazione scolastica, la Stamperia Braille e le competenze ad essa legate sono state trasferite alla Regione Toscana. La Stamperia ha sede a Firenze, in via Nicolodi 2.

Alcuni dati:

- libri scolastici stampati per gli alunni non vedenti toscani: 25; opere da catalogo ristampate annualmente: 1.800 volumi in Braille

- ad oggi realizzate mappe tattili e didascalie per 35 musei toscani

- ad oggi realizzati 50 libri tattili per bambini.

Open Day: il programma e tutte le informazioni

Su Toscana Accessibile guarda le pagine dedicate alla Scuola nazionale cani guida per ciechi

I commenti sono chiusi