Cardato, chiuso il bando il 30 giugno, istruttoria delle domande in corso

FIRENZE – Si concluderà il prossimo 30 settembre l'istruttoria delle domande pervenute relativamente al bando per la concessione di contributi a fondo perduto per progetti di innovazione di processo o di prodotto da parte di micro, piccole e medie imprese che producono prodotti tessili cardati.

"In tutto – spiega l'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo – sono stati presentati 19 progetti da parte di 24 imprese, per un contributo totale richiesto di oltre 1,9 milioni di euro. Il numero di imprese è maggiore del numero di progetti perché in alcuni casi sono stati presentati progetti in partenariato, scelta incoraggiata anche dal bando che prevede una valutazione più alta per le aggregazioni di imprese. Tutti i progetti, con un'unica eccezione, riguardano imprese con sede nel distretto tessile pratese, che comprende anche i territori della provincia di Pistoia e Prato. Dal Ministero dello Sviluppo Economico – conclude Ciuoffo - abbiamo ricevuto un finanziamento di 1 milione e 829 mila euro. Tuttavia confidiamo di concedere un contributo a tutte le domande pervenute che saranno dichiarate idonee. L'istruttoria è in corso e si concluderà il 30 settembre".

Il bando prevede il cofinanziamento di progetti finalizzati ad ottenere marchi e/o certificazioni di qualità e di salubrità tramite l'acquisto di servizi qualificati indicati nell'apposito "Catalogo dei Servizi Qualificati della Regione Toscana". Oltre a certificazioni o marchi (obbligatori) il cofinanziamento riguarda anche servizi di innovazione organizzativa e di promozione dei prodotti cardati sui mercati internazionali.

I commenti sono chiusi