Careggi, ostetriche costrette a turni massacranti: “blocco degli straordinari”

Careggi, ostetriche costrette a turni massacranti: “blocco degli straordinari”

La Uil Fpl denuncia: “Attualmente ci sono 90 ostetriche che fanno turni massacranti, ne mancano almeno una ventina all’appello. L’azienda presenti subito un piano di assunzioni e sostituzioni”. RSU annuncia blocco degli straordinari.

Nel corso di un’animata assemblea del personale ostetrico del Dipartimento Materno Infantile con i componenti della RSU aziendale e le OO.SS. svoltasi il 21/02/2018,
è emersa la chiara criticità lavorativa data dalla cronica carenza di personale, e lo stress da lavoro correlato che ne deriva, visto l’aumentare di ore di servizio a copertura delle assenze.

Di fatto le ostetriche si trovano ad operare su turni massacranti, spesso spostate durante l’orario di lavoro per tentare di tappare le falle mettendo così a rischio sia la qualità del servizio reso in un ambiente delicato come il Dipartimento Materno Infantile, sia le condizioni di lavoro.

Chiediamo che l’azienda programmi le attività e i servizi al cittadino secondo le forze e il personale a disposizione, e che presenti urgentemente un piano di assunzioni adoperandosi innanzitutto per le sostituzioni delle lavoratrici in gravidanza.

Fino a quando non sarà presentato alla RSU, alle OO.SS. un chiaro piano di riassetto delle attività, il personale ostetrico del Dipartimento Materno Infantile attuerà il blocco degli straordinari, prestando servizio secondo l’orario mensilmente programmato. Si ricorda ,inoltre, che le pronte disponibilità devono essere usate secondo i dettami del CCNL.

L'articolo Careggi, ostetriche costrette a turni massacranti: “blocco degli straordinari” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi