Cassa integrazione in deroga, obbligatorio esaurire le ferie prima dell’attivazione

FIRENZE – Prima di accedere alla Cassa integrazione in deroga è indispensabile aver esaurito ferie, recuperi e tutti gli altri strumenti di flessibilità maturati dal lavoratore. Lo ribadisce la Regione dopo l'incontro tra la direzione regionale Inps, il settore Lavoro della Regione, e rappresentanti di sindacati e associazioni datoriali per fare il punto sugli ammortizzatori sociali in deroga a chiusura dell'anno 2014.

Le sedi territoriali Inps hanno avviato una serie di controlli (in applicazione della Circolare Inps n.107 del 27/05/2015) sulle autorizzazioni rilasciate dalla Regione, valutando fra gli altri i requisiti richiesti quello dell'esaurimento preventivo di tutti gli strumenti di flessibilità (ferie residue e maturate, permessi, banca ore etc.). Tale verifica viene effettuata da Inps richiedendo le buste paga all'azienda.

Ad oggi, però, solo un terzo delle imprese ha provveduto a trasmettere alle sedi Inps quanto richiesto, mentre una quota significativa ha risposto senza fornire l'eventuale documentazione che attesti il residuo di ore di flessibilità accertato coincida con una programmazione individuale e/o collettiva, tra datore di lavoro e lavoratori, per la gestione ad esempio delle chiusure aziendali.

Inps e Regione hanno chiesto ai rappresentanti delle parti sociali di collaborare per diffondere tra le aziende il messaggio, in modo da consentire in tempi rapidi agli uffici regionali di sbloccare le autorizzazioni ed agli uffici Inps di effettuare i pagamenti e ai lavoratori coinvolti di ricevere il sostegno al reddito che aspettano da quasi nove mesi.

 

I commenti sono chiusi