TOSCANA, COMMISIONE SANITA’ APPROVA LA LEGGE PER CANI E GATTI SU BUS

Commissione legge Sanità Cani e gatti

Approvata la proposta di legge che passa ora all’esame dell’Aula: cani, gatti e gli altri animali d’affezione potranno salire sugli autobus ma seguendo alcune regole.

Via libera della commissione Sanità, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd) alla proposta di legge per l’accesso degli animali di affezione sugli autobus che effettuano il servizio di trasporto pubblico nel territorio regionale. Il provvedimento che passa ora all’esame dell’Aula, è stato presentato dal Movimento 5 stelle, rielaborato dalla commissione e approvato all’unanimità. L’accesso degli animali d’affezione sarà consentito e regolato: i cani, non più di uno per ogni persona, dovranno essere al guinzaglio e con la museruola, o in alternativa, nei ‘trasportini’.

I gatti e gli altri animali d’affezione potranno essere trasportati nelle apposite gabbiette. Sarà cura dei padroni assicurare che gli animali non sporchino o creino disturbo o danni agli altri passeggeri o alla vettura. Ai conducenti e al personale aziendale la facoltà di valutare il mancato rispetto degli obblighi ed eventualmente di allontanare i possessori degli animali, anche in ragione dell’affollamento della vettura.

Il provvedimento che arriva all’esame dell’Aula è”è frutto di un buon lavoro, che ha visto ampia condivisione, tanto da giungere ad un voto unanime”, dice ora il presidente Scaramelli. Attualmente in Toscana l’accesso degli animali d’affezione sui mezzi di trasporto pubblico locale dipende dai regolamenti applicati dalle varie aziende di trasporto Attualmente in Toscana l’accesso degli animali d’affezione sui mezzi di trasporto pubblico locale dipende dai regolamenti applicati dalle varie aziende di trasporto: generalmente prevedono che a bordo delle vetture non siano ammessi animali ad eccezione del trasporto gratuito di cani-guida per non vedenti, di cani di piccola taglia, purché tenuti in braccio e muniti di museruola e di altri animali di piccola taglia purché tenuti in gabbia, tenuti in braccio e muniti di museruola e di altri animali di piccola taglia. La nuova proposta “è frutto di un buon lavoro, che ha visto ampia condivisione, tanto da giungere ad un voto unanime”, dice ora il presidente Scaramelli.

The post TOSCANA, COMMISIONE SANITA’ APPROVA LA LEGGE PER CANI E GATTI SU BUS appeared first on Controradio.

MOSCHEA FIRENZE, BETTARINI: “MOSCHEA ATTUALE INADEGUATA”

moschea firenze incontro

🔈”C’è affollamento ma la presenza di abusivi è ridotta” ha detto l’assessore all’urbanistica di Firenze Bettarini: “spetta alla comunità islamica proporre nuovi spazi.”

“La moschea di borgo Allegri in centro a Firenze è ormai inadeguata”: lo ha detto oggi, durante il consiglio comunale tematico dedicato alla realizzazione di un nuovo centro di culto islamico in città, l’assessore all’urbanistica Giovanni Bettarini in aula. “Ci sono passato diverse volte, c’è affollamento”, spiega Bettarini sottolineando però che la presenza di abusivi rispetto agli scorsi anni è molto ridotta, “anche grazie alla collaborazione con la stessa comunità islamica”.

Riguardo a nuove proposte, dopo il fallimento dell’ipotesi lanciata dal sindaco Nardella di far accogliere la moschea alla ex caserma ‘Gonzaga’ dismessa ai confini con Scandicci (il segretario del Pd Matteo Renzi si espresse contro questa idea, poi emersero anche questioni tecniche e la proposta fu abbandonata), Bettarini ha spiegato che adesso ” spetta alla comunità islamica proporre nuovi spazi; a noi, qualora ve ne sia la possibilità, la volontà di collaborare in sede urbanistica”.

Giusto lo scorso 7 maggio era circolata la notizia sulla stampa locale della possibile costruzione della Moschea sul territorio comunale di Campi Bisenzio, ed immediatamente era partita la polemica, con richieste, pervenute da più parti, di spiegazioni da parte del sindaco Emiliano Fossi. “Leggo la Nazione stamani e mi vien da ridere se non fosse che si parla di cose serie e decisive per il futuro delle nostre società. Lo dico chiaro: non c’è nessuna ipotesi e nessun tipo di ragionamento in ponte, nel modo più assoluto” aveva commentato il sindaco di Campi Fossi.

“A Campi abbiamo tra l’altro un centro di Cultura e preghiera musulmana che raccoglie 500 fedeli, inaugurato dal sottoscritto, che è inserito molto bene nel nostro tessuto urbano e di comunità” aveva precisato: “un tema così importante e centrale delle nostre società aperte non possa essere trattato in modo dozzinale e come una qualsiasi “funzione scomoda”.”

BettariniGimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore Bettarini ed i consiglieri Noferi, Cellai, Amato e Pezza:

170612_MOSCHEA_BETTARINI-CONSIGLIERI

The post MOSCHEA FIRENZE, BETTARINI: “MOSCHEA ATTUALE INADEGUATA” appeared first on Controradio.

MOSCHEA FIRENZE, BETTARINI: “MOSCHEA ATTUALE INADEGUATA”

moschea firenze incontro

🔈”C’è affollamento ma la presenza di abusivi è ridotta” ha detto l’assessore all’urbanistica di Firenze Bettarini: “spetta alla comunità islamica proporre nuovi spazi.”

“La moschea di borgo Allegri in centro a Firenze è ormai inadeguata”: lo ha detto oggi, durante il consiglio comunale tematico dedicato alla realizzazione di un nuovo centro di culto islamico in città, l’assessore all’urbanistica Giovanni Bettarini in aula. “Ci sono passato diverse volte, c’è affollamento”, spiega Bettarini sottolineando però che la presenza di abusivi rispetto agli scorsi anni è molto ridotta, “anche grazie alla collaborazione con la stessa comunità islamica”.

Riguardo a nuove proposte, dopo il fallimento dell’ipotesi lanciata dal sindaco Nardella di far accogliere la moschea alla ex caserma ‘Gonzaga’ dismessa ai confini con Scandicci (il segretario del Pd Matteo Renzi si espresse contro questa idea, poi emersero anche questioni tecniche e la proposta fu abbandonata), Bettarini ha spiegato che adesso ” spetta alla comunità islamica proporre nuovi spazi; a noi, qualora ve ne sia la possibilità, la volontà di collaborare in sede urbanistica”.

Giusto lo scorso 7 maggio era circolata la notizia sulla stampa locale della possibile costruzione della Moschea sul territorio comunale di Campi Bisenzio, ed immediatamente era partita la polemica, con richieste, pervenute da più parti, di spiegazioni da parte del sindaco Emiliano Fossi. “Leggo la Nazione stamani e mi vien da ridere se non fosse che si parla di cose serie e decisive per il futuro delle nostre società. Lo dico chiaro: non c’è nessuna ipotesi e nessun tipo di ragionamento in ponte, nel modo più assoluto” aveva commentato il sindaco di Campi Fossi.

“A Campi abbiamo tra l’altro un centro di Cultura e preghiera musulmana che raccoglie 500 fedeli, inaugurato dal sottoscritto, che è inserito molto bene nel nostro tessuto urbano e di comunità” aveva precisato: “un tema così importante e centrale delle nostre società aperte non possa essere trattato in modo dozzinale e come una qualsiasi “funzione scomoda”.”

BettariniGimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore Bettarini ed i consiglieri Noferi, Cellai, Amato e Pezza:

170612_MOSCHEA_BETTARINI-CONSIGLIERI

The post MOSCHEA FIRENZE, BETTARINI: “MOSCHEA ATTUALE INADEGUATA” appeared first on Controradio.