Alluvione Livorno: ponte crollato ricostruito in tempo record

Alluvione Livorno: ponte crollato ricostruito in tempo record

Domani verrà ufficialmente aperto il ponte del Limoncino in via delle Vallicelle.

É stato ricostruito e collaudato a tempo di record il ponte del Limoncino di via delle Vallicelle, crollato durante la piena del nubifragio del 10 settembre. Domani – come annuncia una nota del Comune di Livorno – verrà ufficialmente e definitivamente aperto. Oggi è stata effettuata una prova di carico con due camion a quattro assi a simulare la massima portata (pari a 84 tonnellate) con la verifica di tutti i requisiti previsti. Il committente dei lavori è la Regione Toscana e l’esecutore delle opere è Rfi. Anche l’amministrazione comunale si è subito attivata per il ripristino di questo collegamento stradale.
“Ringrazio sentitamente tutti coloro che sono stati coinvolti – ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Alessandro Aurigi -. I cittadini residenti per la grande pazienza dimostrata, tutti i tecnici comunali e regionali che hanno seguito i lavori di ripristino, nonché le imprese impiegate che li hanno materialmente realizzati. Tutti, a vario titolo, hanno fatto squadra unendo collaborazione, impegno e dedizione, e permettendo di risolvere rapidamente una situazione inizialmente molto complessa”.

L'articolo Alluvione Livorno: ponte crollato ricostruito in tempo record proviene da www.controradio.it.

Livorno, riqualificazione Piazza Garibaldi

Livorno, riqualificazione Piazza Garibaldi

Riqualificazione di Piazza Garibaldi: arriva un palco per gli spettacoli e un’area giochi. Inizio dei lavori domani, mercoledì 30 agosto.

Cominceranno domani (30 agosto) i lavori in Piazza Garibaldi per la costruzione di un palco per gli spettacoli e per una nuova area giochi. Lavori che rappresentano l’ultimo atto del restyling che l’Amministrazione Comunale ha programmato nell’ambito del progetto di riqualificazione della piazza sulla sponda del Fosso Reale.

“Quest’ultimo intervento da 65 mila euro – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Aurigi – prevede, oltre a una piccola area giochi per i più piccoli, un palco a semicerchio, realizzato sull’attuale prato dietro alla statua di Garibaldi, che sarà utilizzato per rappresentazioni musicali e teatrali. Con questi due ultimi interventi completiamo il nostro programma di rivalorizzazione di questa piazza dal grande valore paesaggistico, che però versava in uno stato di abbandono e degrado”.

L’assessore continua: “E’ un luogo già molto frequentato ma che necessita di essere vissuto anche come luogo di ritrovo e di socializzazione. Da domani famiglie e giovani avranno così uno stimolo in più per frequentare la piazza di giorno e di sera.”

Con il nuovo palco sarà possibile organizzare delle vere e proprie performance musicali o teatrali. Il progetto esecutivo prevede infatti 6 pali in acciaio che potranno fare da supporto a una quinta scenica di semplice struttura, facilmente rimovibile a fine manifestazione.

Infine verrà realizzata anche una piccola area gioco, costituita da alcuni elementi a molla per bambini sotto i 6 anni, con la relativa pavimentazione gommata di sicurezza.

I lavori avranno una durata massima di due mesi.

L'articolo Livorno, riqualificazione Piazza Garibaldi proviene da www.controradio.it.

Caprilli: rimozione eternit dall’ippodromo livornese

Caprilli: rimozione eternit dall’ippodromo livornese

Stanziati 200 mila euro per la bonifica ambientale dell’ippodromo livornese. L’assessore Aurigi: “Proseguiamo con tenacia la lotta all’amianto”.

 

Caprilli di Livorno, opera di bonifica ambientale, l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Aurigi: “L’impegno economico stanziato è significativo e sta a indicare, se ancora ce ne fosse bisogno, il nostro impegno nella guerra a tutto campo contro l’amianto disseminato in città nei decenni passati”.

Ieri la giunta del comune di Livorno, ha deliberato l’operazione di bonifica ambientale dell’ippodromo “Caprilli” e contestualmente ha anche provveduto a stanziare i 200 mila euro, necessari a tutta l’operazione di bonifica.
A seguito di un sopralluogo dei tecnici dell’ufficio Prevenzione e Igiene dell’ASL, sono state individuate alcune onduline e tubature in eternit che l’Amministrazione provvederà a breve a far rimuovere e smaltire.

La relazione tecnica dei periti ha individuato 8 edifici all’interno dell’ippodromo “Caprilli” in cui è presente il materiale da rimuove. Nell’ordine si parla del capannone del “Tondino”, quello subito adiacente e delle stalle, situati a nord est della pista da corsa. C’è poi la struttura del “Mascalcia” con le altre stalle e la copertura del capannone vicino al gruppo di fabbricati. Infine sono da rimuovere le tettoie del piccolo magazzino vicino al capannone 6 e di quello denominato “Isolamento”.
“Un impegno- continua l’assessore Alessandro Aurigi – che ci vede attivi su più fronti e per il quale abbiamo investito fino ad oggi diverse centinaia di migliaia di euro. Da un lato stiamo procedendo a bonificare le strutture pubbliche e dall’altro stiamo anche lavorando per aiutare i privati che devono far smaltire i loro vecchi manufatti contenenti amianto. Stiamo per esempio pensando anche a un contributo economico per il kit di autosmaltimento”.

L'articolo Caprilli: rimozione eternit dall’ippodromo livornese proviene da www.controradio.it.