Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade toscane

Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade toscane

Come ogni anno entrano in vigore le norme per la sicurezza stradale in caso di neve o ghiaccio, andiamo a vedere i tratti più interessati

L’Anas ricorda che, come ogni anno, è in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade statali toscane maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Nel dettaglio l’obbligo riguarda:

dal 1° novembre al 30 aprile: – la strada statale 3bis “Tiberina” (E45), per l’intero tratto regionale tra gli svincoli di San Giustino (km 133,755), al confine con l’Umbria, e Canili (km 168,698), al confine con l’Emilia Romagna, in provincia di Arezzo.

Dal 1° novembre al 15 aprile: – la tangenziale Ovest di Siena (SS674) per l’intero tracciato (dal km 0,000 al km 8,300);

– il raccordo autostradale “Siena-Firenze”, per l’intero tracciato (dal km 0,000 al km 56,360);

– il raccordo autostradale “Bettolle-Perugia” per l’intero tratto regionale tra lo svincolo di Bettolle (km 0,000) e lo svincolo di Castiglione del Lago (km 19,110), nelle province di Arezzo e Siena;

– la strada statale 715 “Siena-Bettolle” per l’intero tracciato (dal km 1,480 al km 46,155), in provincia di Siena;

– la strada statale 73 “Senese-Aretina” tra Colonna del Grillo e Palazzo del Pero (dal km 100,487 al km 150,900) e tra Le Ville di Monterchi e San Sepolcro/Innesto E45 (dal km 165,800 al km 178,450);

– la strada statale 73var  tra Palazzo del Pero e Le Ville di Monterchi (dal km 150,900 al km 163,200);

– la strada statale 679 “Raccordo Arezzo-Battifolle” per l’intero tracciato;

– la strada statale 680 “San Zeno-Monte San Savino” per l’intero tracciato.

Dal 15 novembre al 15 aprile: – la strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”, nel tratto compreso tra La Lima (km 71,000) e Abetone (km 91,450), in provincia di Pistoia;

– la strada statale 62 “della Cisa”, nel tratto compreso tra Pontremoli (km 35,000) e il passo della Cisa (km 56,214), in provincia di Massa Carrara;

– la strada statale 63 “del Valico del Cerreto”, nel tratto compreso tra Fivizzano (km 15,000) e il passo del Cerreto (km 35,691), in provincia di Massa Carrara;

– la strada statale 64 “Porrettana”, nel tratto compreso tra Pistoia (km 0,800) e Ponte della Venturina (km 31,110), in provincia di Pistoia;

– la strada statale 67 “Tosco Romagnola”, nel tratto compreso tra San Bavello (km 122,000) e Osteria Nova (km 142,269), in provincia di Firenze.

– la strada statale 223 “di Paganico” (itinerario E78) nel tratto compreso tra l’uscita di Paganico Nord (km 20,800) e e lo svincolo di Siena Est/Innesto raccordo Siena-Firenze (km 72,330) e relative complanari, nelle province di Siena e Grosseto.

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale, ha validità anche al di fuori dei periodi indicati in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio e riguarda tutti i veicoli a motore, ad esclusione di ciclomotori e motocicli.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800.841.148.

L'articolo Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sulle strade toscane proviene da www.controradio.it.

Maltempo Livorno: Anas, riaperto tratto strada Aurelia

Maltempo Livorno: Anas, riaperto tratto strada Aurelia

Nel pomeriggio, comunica Anas, è stata riaperta anche la carreggiata nord dell’Aurelia nel tratto Maroccone-Livorno sud.

Si va normalizzando sul fronte della viabilità cittadina la situazione a Livorno. Si sta lavorando per ripristinare al meglio la circolazione sulle strade di grande scorrimento della città. Restano chiusi i ponti di via Popogna e di via di Collinet perché non ancora agibili.

É stata trasmessa nel pomeriggio alla Regione Toscana la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per l’alluvione del 10 settembre scorso. La richiesta è firmata congiuntamente da Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, Alessandro Franchi, presidente della Provincia di Livorno e sindaco di Rosignano Marittimo, e Lorenzo Bacci,
sindaco di Collesalvetti.
Nel documento si chiede al governatore di “attivare la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza al Governo della Repubblica, al fine di supportare adeguatamente i soccorsi alle popolazioni colpite e di attivare gli interventi straordinari e le eventuali modalità derogatorie utili al ripristino delle condizioni necessarie per il vivere civile e la ripresa delle attività economiche colpite”.

L'articolo Maltempo Livorno: Anas, riaperto tratto strada Aurelia proviene da www.controradio.it.