Violenza sessuale, fermo convalidato a cittadino ospite Caritas

Violenza sessuale, fermo convalidato a cittadino ospite Caritas

Il Gup del Tribunale di Arezzo Gianni Fruganti ha convalidato il fermo a carico di un 35enne di origine ghanese, accusato di violenza sessuale e lesioni.

L’udienza per la convalida del fermo si è tenuta questa mattina presso il carcere di Arezzo dove il giovane si trova da sabato pomeriggio.

L’uomo, ospite di una struttura della Caritas, è accusato per i reati di violenza sessuale e lesioni a una sedicenne e a un coetaneo della ragazza in un parco nel centro di Arezzo, ‘Il Prato’.

Il fermo è avvenuto due giorni fa, ma l’aggressione risale alla sera del 4 agosto. L’immigrato, riferiscono i carabinieri, avrebbe, prima sotto la minaccia di un coltello e poi a calci e pugni, costretto la sedicenne a denudarsi tentando poi un approccio sessuale. I due ragazzi sarebbero poi riusciti a fuggire.

Il 35enne, che era ospite di una struttura della Caritas, è sospettato di essere anche l’autore di altre due aggressioni analoghe, a coppie di ragazzini di 15-16 anni, avvenute nello stesso parco di Arezzo.

L’inchiesta è condotta dal sostituto procuratore Angela Masiello. Il 35enne, che gode dello status internazionale di rifugiato, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Al momento resta in carcere in attesa della decisione del giudice che si è riservato in materia.

L'articolo Violenza sessuale, fermo convalidato a cittadino ospite Caritas proviene da www.controradio.it.

Violenza sessuale a due ragazzi: arrestato

Violenza sessuale a due ragazzi: arrestato

Arezzo, ieri un richiedente asilo di nazionalità ghanese, 35 anni, è stato sottoposto a fermo da parte dei carabinieri, in collaborazione con la squadra mobile, per i reati di violenza sessuale e lesioni.

L’uomo, ospite di una struttura della Caritas, è accusato per i reati di violenza sessuale e lesioni a una sedicenne e a un coetaneo della ragazza in un parco nel centro di Arezzo, ‘Il Prato’.

Il fermo, avvenuto ieri, ma l’aggressione risale alla sera del 4 agosto. L’immigrato, riferiscono i carabinieri, avrebbe, prima sotto la minaccia di un coltello e poi a calci e pugni, costretto la sedicenne a denudarsi tentando poi un approccio sessuale. I due ragazzi sarebbero poi riusciti a fuggire.

I carabinieri spiegano che, grazie alla collaborazione con la questura “e’ stato possibile ricondurre al fermato anche la responsabilità di ulteriori, recenti e analoghi episodi per cui erano già’ in corso specifiche attività di indagine”.

Infatti, il ghanese è sospettato di essere l’autore di altre due aggressioni analoghe, sempre a coppie di ragazzini di 15-16 anni, avvenute nel parco ‘Il Prato’.

L’udienza di convalida, prevista in un primo tempo per la tarda mattina di oggi, si terrà invece domani nel carcere di Arezzo.

L'articolo Violenza sessuale a due ragazzi: arrestato proviene da www.controradio.it.

Bimbo cade da finestra appartamento Caritas, prognosi riservata

Bimbo cade da finestra appartamento Caritas, prognosi riservata

Arezzo – Un bambino di venti mesi è caduto dalla finestra di un appartamento della Caritas posto al primo piano, facendo un volo di cinque metri. Soccorso dal 118, e’ stato trasportato all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze con l’elisoccorso Pegaso.

E’ accaduto stamattina intorno alle 6 in via della Fonte Veneziana ad Arezzo. Secondo una versione che gli inquirenti ritengono attendibile, in casa c’erano la mamma 35enne, due gemellini di 20 mesi e un fratellino più grande.

Il piccolo è in prognosi riservata. E’ quanto si apprende dall’ospedale pediatrico Meyer. Il bambino è sottoposto agli accertamenti, ma le sue condizioni vengono
definite gravi, sebbene in una situazione di stabilità.

Mentre la mamma ancora dormiva, uno dei gemelli si sarebbe arrampicato su una seggiola e poi sul tavolo appoggiato alla finestra e da lì sarebbe poi precipitato. Immediato l’allarme, con l’arrivo di polizia e 118.

Il pm Angela Masiello ha disposto il sequestro dell’appartamento in cui è avvenuto l’incidente. Il magistrato ha anche dato disposizione perché gli altri figli venissero dati in affido provvisorio. La mamma è in questura dove è sentita come testimone dai poliziotti che conducono le indagini.

L'articolo Bimbo cade da finestra appartamento Caritas, prognosi riservata proviene da www.controradio.it.