IDRANTI ANTIDEGRADO? NARDELLA: SONO EFFICACI, CONTINUIAMO AD USARLI

Bivacchi nardella

Misure “anti bivacchi”- avviate nelle scorse settimane tra le polemiche- efficaci secondo il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Gli idranti? Producono effetti in una fascia critica: le ore del pranzo, nelle quali assistiamo alla calca di turisti sulle nostre chiese. E’ quello che vogliamo impedire”. Così esordisce il sindaco di Firenze ad Omnibus su La Sette.

Gli idranti a innaffiare i sagrati delle chiese del centro di Firenze per impedire pasti al sacco dei turisti sulle gradinate non sono, nelle parole del sindaco Nardella “una misura spot” ed è per questo necessario continuare a farla.

Le misure anti bivacchi, avviate all’inizio del mese, hanno avuto secondo il sindaco di Firenze il merito di accendere i riflettori su un problema che non è solo della città di Firenze ma di tutte le città d’arte.                                                     “Siamo patrimonio mondiale dell’Unesco- dichiara Dario Nardella- e rispettare le regole è un modo per dimostrare davvero di amare davvero le nostre città”.

“Dobbiamo evitare – ha sottolineato – il bivacco di avventori che mangiano, bevono, sporcano sui gradini delle nostre chiese, come se fossero al ristorante. Non sono ristoranti i sagrati delle nostre chiese, sono luoghi religiosi e culturali, da amare e rispettare. Non volendo essere duri, con le multe, allora usiamo una misura più gentile,  ma crediamo altrettanto efficace. I luoghi dove mangiare ci sono: se uno compra un panino, lo mangia passeggiando e ammirando la bellezza di Firenze.                                                                                                                                                   Abbiamo una serie di frecce al nostro arco- prosegue e l’obiettivo è quello di far rispettare la bellezza della nostra città: non siamo contro i turisti a prescindere, siamo contro le persone che non rispettano Firenze”.

The post IDRANTI ANTIDEGRADO? NARDELLA: SONO EFFICACI, CONTINUIAMO AD USARLI appeared first on Controradio.