Soccorso: 118 e 115 attivano servizio di intervento congiunto

Soccorso: 118 e 115 attivano servizio di intervento congiunto

In molti casi sugli incidenti stradali o in altre situazioni di emergenza sono chiamati a intervenire sia il 118 che il 115. Il rischio e’ quello di una sovrapposizione. Al fine di garantire omogeneita’ negli interventi il servizio del 118 e quello del 115 hanno cosi’ stilato, con un apposito gruppo di lavoro, delle procedure operative comuni per il soccorso
congiunto.

Verranno messi in campo percorsi di formazione comuni per il personale sanitario e i pompieri. Di pari passo saranno affinate le modalita’ di trattamento delle richieste telefoniche di intervento, in modo tale da individuare subito i casi nei quali e’ necessario mobilitare entrambi i corpi. Lo stesso sistema di soccorso con l’elicottero dovra’ avere degli strumenti condivisi, applicabili sia al personale del 118 che a quello del
115.

Il servizio complessivo migliorera’, assicura l’assessora regionale per il Diritto alla Salute, Stefania Saccardi, “attraverso un maggior coordinamento e una maggiore efficacia
dell’intervento, che parte dalla condivisione di protocolli di intesa e di azione, e da un lavoro formativo che insieme il personale del 118 e dei vigili del fuoco faranno, per agire nel modo migliore, coordinato su situazioni che vedono coinvolti entrambi i corpi”.

La Regione Toscana, assieme al settore del 118 dell’Asl Toscana centro e al direttore generale dei vigili del fuoco ha ritenuto, inoltre, “opportuno elaborare precise procedure di
azione, perche’ gli interventi possano essere sempre piu’ veloci ed efficienti. Daremo anche indicazioni alle aziende sanitarie assicura Saccardi-, perche’ organizzino occasioni formative
insieme”.

L'articolo Soccorso: 118 e 115 attivano servizio di intervento congiunto proviene da www.controradio.it.