RIINA, ASS. VITTIME GEORGOFILI: ISTITUZIONI SI VERGOGNINO!

riina Associazione vittime Georgofili

Dura reazione dei familiari e vittime della strage dei Georgofili. “Riina cerca di uscire come nel 2001, impensabile che lo Stato prenda le parti della mafia.”

Si erano detti “basiti” i membri dell’associazione Vittime della Strage dei Georgofili, in un comunicato della presidente Giovanna Maggiani Chelli, verso la sentenza della Cassazione che ha aperto alla possibilità di concedere i domiciliari a Totò Riina a causa dei suoi gravi problemi di salute.  Ed oggi, in un comunicato, hanno ribadito il loro disappunto. “Le istituzioni e i politici si vergognino!” è stata la reazione dei familiari delle vittime ricordando come “Nel 2001 aggirando l’ostacolo dell’ergastolo attraverso il rito abbreviato Riina provò ad andare a casa come oggi, portando con se tutti mafiosi rei di strage. Oggi siamo alle solite”

Per l’associazione “Riina tenta di andare ai domiciliari portando con se tutti i mafiosi rei delle stragi del 1993.”  Viene comunque espressa cauta fiducia e dura condanna: “siamo certi che Riina non ce la farà. E’ impensabile che lo Stato che ha abbandonato Nadia ,Caterina ,Dario, Angela e Fabrizio insieme a 48 invalidi , oggi si metta l’ermellino  istituzionale   e difenda la posizione di Riina, invocando la malattia del primo criminale  d’Italia.”

In caso contrario, “se mai dovesse riuscire a prevalere la richiesta dei domiciliari a Riina, con un messaggio a “cosa nostra”  da far venire i brividi” l’associazione ha annunciato un iniziativa di protesta: “ci prenderemo in affitto una televisione e andremo  in giro  a dire quello che pensiamo  , parole che oggi sono concesse dai teleschermi  che contano  solo a personaggi che della mafia sanno e  hanno capito solo che quando uccide per fortuna  uccide i figli degli altri, i nostri.”

“Siamo scandalizzati” continua il comunicato “davanti a politici  che per salvare le sedie in Parlamento vanno in giro a professare un atto di fede verso Riina che li squalifica dal vivere  civile.” “Abbiamo seguito tutti  i processi di Firenze e i partiti che hanno preso soldi da Salvatore Riina perché perorassero la causa dell’annullamento del 41 bis,  e l’abolizione dell’ergastolo ostativo, sono tutti scritti a inchiostro indelebile sulla carta bollata  della Cassazione” conclude l’associazione .

The post RIINA, ASS. VITTIME GEORGOFILI: ISTITUZIONI SI VERGOGNINO! appeared first on Controradio.

RIINA, ASS. VITTIME GEORGOFILI: ISTITUZIONI SI VERGOGNINO!

riina Associazione vittime Georgofili

Dura reazione dei familiari e vittime della strage dei Georgofili. “Riina cerca di uscire come nel 2001, impensabile che lo Stato prenda le parti della mafia.”

Si erano detti “basiti” i membri dell’associazione Vittime della Strage dei Georgofili, in un comunicato della presidente Giovanna Maggiani Chelli, verso la sentenza della Cassazione che ha aperto alla possibilità di concedere i domiciliari a Totò Riina a causa dei suoi gravi problemi di salute.  Ed oggi, in un comunicato, hanno ribadito il loro disappunto. “Le istituzioni e i politici si vergognino!” è stata la reazione dei familiari delle vittime ricordando come “Nel 2001 aggirando l’ostacolo dell’ergastolo attraverso il rito abbreviato Riina provò ad andare a casa come oggi, portando con se tutti mafiosi rei di strage. Oggi siamo alle solite”

Per l’associazione “Riina tenta di andare ai domiciliari portando con se tutti i mafiosi rei delle stragi del 1993.”  Viene comunque espressa cauta fiducia e dura condanna: “siamo certi che Riina non ce la farà. E’ impensabile che lo Stato che ha abbandonato Nadia ,Caterina ,Dario, Angela e Fabrizio insieme a 48 invalidi , oggi si metta l’ermellino  istituzionale   e difenda la posizione di Riina, invocando la malattia del primo criminale  d’Italia.”

In caso contrario, “se mai dovesse riuscire a prevalere la richiesta dei domiciliari a Riina, con un messaggio a “cosa nostra”  da far venire i brividi” l’associazione ha annunciato un iniziativa di protesta: “ci prenderemo in affitto una televisione e andremo  in giro  a dire quello che pensiamo  , parole che oggi sono concesse dai teleschermi  che contano  solo a personaggi che della mafia sanno e  hanno capito solo che quando uccide per fortuna  uccide i figli degli altri, i nostri.”

“Siamo scandalizzati” continua il comunicato “davanti a politici  che per salvare le sedie in Parlamento vanno in giro a professare un atto di fede verso Riina che li squalifica dal vivere  civile.” “Abbiamo seguito tutti  i processi di Firenze e i partiti che hanno preso soldi da Salvatore Riina perché perorassero la causa dell’annullamento del 41 bis,  e l’abolizione dell’ergastolo ostativo, sono tutti scritti a inchiostro indelebile sulla carta bollata  della Cassazione” conclude l’associazione .

The post RIINA, ASS. VITTIME GEORGOFILI: ISTITUZIONI SI VERGOGNINO! appeared first on Controradio.