Acqua: Federconsumatori, rischio rincari con sistema premiale

Acqua: Federconsumatori, rischio rincari con sistema premiale

Presa di posizione a vigilia dell’Assemblea Autorità idrica.

“C’è il rischio di un ulteriore aumento delle tariffe sull’acqua derivante da sistema premiale proposto da Publiacqua che si basa su indici esclusivamente aziendali, senza coinvolgimento delle associazioni e con scarsi vantaggi per l’utenza”. E’ quanto afferma in una nota Fulvio Farnesi, presidente Federconsumatori Toscana, alla vigilia dell’assemblea dell’Autorità idrica Toscana (Ait).

All’ordine del giorno dell’assemblea di domani, si spiega, ci sono “alcuni emendamenti alla carte dei servizi in adempimento ad alcune prescrizioni dell’Autorità nazionale per l’energia
elettrica, il gas e il sistema idrico”.

“In questo ambito – afferma Farnesi – Publiacqua propone, attraverso un percorso di miglioramento qualitativo, di introdurre un sistema di premialità che, sulla base di quanto disposto dall’Autorità nazionale, le consentirebbe di ritoccare la tariffe fino a 1,5 %
in più delle attuali”.

“Ciò che non va – aggiunge -, oltre al possibile aumento di tariffe già molto elevate, sono gli indici individuati per valutare la migliore qualità raggiunta. Partono esclusivamente da un’analisi aziendale. Si dovrebbero invece considerare quelli che sono i veri problemi a partire dalla capacità di porre rimedio, in modo rapido ed adeguato, alle numerosissime perdite”.

L'articolo Acqua: Federconsumatori, rischio rincari con sistema premiale proviene da www.controradio.it.

Rifiuti: Livorno; ok intesa spostamento depuratore Rivellino

Rifiuti: Livorno; ok intesa spostamento depuratore Rivellino

Dopo la riattivazione della piattaforma, sarà trasferita la linea di depurazione delle acque civili alla Paduletta.

Il depuratore di Livorno, detto del ‘Rivellino’, sarà delocalizzato e quindi trasferito dal centro storico (si trova qui dal 1936): da via Enriques alla Paduletta, in zona industriale, dove verrà potenziato. Era un’idea avanzata da tempo, e oggi, grazie alla firma di un protocollo tra Regione, Autorità idrica, Autorità portuale, Comune di Livorno e Asa, si è dato il via all’intesa che consentirà di liberare così il quartiere Venezia e il centro storico della città da un impianto impattante.
“Il nuovo impianto per le acque civili – ha detto l’assessore all’ambiente della Toscana, Federica Fratoni – consentirà di superare le attuali criticità, con una capacità di smaltimento adeguata alla città che nel frattempo è cresciuta. Come già anticipato nei contenuti della mozione presentata dal consigliere Gazzetti e approvata dal Consiglio Regionale, l’impianto del Rivellino ha un’ubicazione oggi non più attuale”.
Un’operazione che, oltre a dotare la città di un nuovo e potenziato depuratore, permetterà anche la riqualificazione di una fetta di centro storico di particolare pregio a ridosso del porto passeggeri e di quello che sarà il futuro terminal crociere.
“Del trasloco – aggiunge l’assessore – beneficeranno anche i residenti, in virtù della migliore qualità dell’aria ma anche di spazi liberati che consentiranno una riqualificazione urbanistica della zona”.
Il depuratore si estende oggi su due ettari e mezzo. L’operazione conta tre fasi. Si parte con la riattivazione della piattaforma per acque industriali di Paduletta per trentamila abitanti equivalenti, che sarà collegata a quella per il trattamento dei fanghi industriali al Picchianti con una tubatura di circa due chilometri. In questo modo sarà coperto da subito il deficit depurativo dell’attuale depuratore. La seconda fase prevede il completo trasferimento della linea di depurazione delle acque civili cittadine con la realizzazione di un nuovo impianto sempre alla Paduletta, in grado di smaltire gli scarichi di 250 mila abitanti equivalenti. L’ultima fase, ancora in valutazione, prevede il trasferimento in via Enriques anche di tutta la linea di trattamento dei fanghi. L’intesa a cui la giunta toscana ha dato il via libera è propedeutica a successivi accordi di programma, dove saranno individuate anche le risorse finanziarie necessarie.

L'articolo Rifiuti: Livorno; ok intesa spostamento depuratore Rivellino proviene da www.controradio.it.

Acqua: sindaco Riparbella chiede a Nogarin (M5S) di guidare Ait

Acqua: sindaco Riparbella chiede a Nogarin (M5S) di guidare Ait

Lettera sindaco a comuni per invitare livornese a candidarsi.

“Ritengo che per l’importanza del tema acqua, il ruolo di coordinamento del presidente non possa essere monopolizzato da una sola parte politica senza presentare un chiaro programma di mandato e per questo invito il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin ad accettare una candidatura a presidente dell’Autorità idrica toscana”. Lo scrive Salvatore Neri, sindaco del comune di Riparbella (Pisa), in una lettera indirizzata all’assemblea dell’organismo nel quale siedono 50 dei 276 comuni toscani.
Neri guida da un anno il comune a capo di una lista civica che ha sconfitto il centrosinistra e che in precedenza aveva già fermato con successo la proposta di fusione del comune, che amministra un piccolo centro collinare della Bassa Val di Cecina, con Castellina Marittima.
“Ho deciso – spiega Neri nella missiva – di sollecitare ancora una volta i miei colleghi, di
qualsiasi parte politica, a un dibattito qualitativo sui contenuti e non meramente quantitativo, ossia ridotto alla sola conta dei voti. Con questo obbiettivo ho ritenuto utile provare ad evidenziare alcuni punti a cominciare dall’impegno a mantenere nella sfera pubblica le società di gestione, la tutela dell’acqua come bene comune” e una serie di garanzie economiche per gli utenti.
Neri chiede anche “maggiori sinergie e occasioni di confronto tra i comuni chiamati proprio in questi giorni a emettere complessi pareri relativa alla risorsa idrica che se fossero condivisi avrebbero più possibilità di essere ascoltati in Regione e il compito del nuovo presidente dovrebbe essere quindi anche quello di coordinare e stimolare i lavori in tal senso”.
Infine, il sindaco di Riparbella motiva la sua decisione con il fatto che “la Toscana negli ultimi anni ha assistito a un fiorire di biodiversità politiche con la presenza di tanti sindaci non espressione del partito dominante, questo fatto viene interpretato dal vecchio establishment come un problema, io invito costoro a considerare tale biodiversità, decisa dai cittadini, una risorsa positiva per il pluralismo e per un dibattito democratico”.

L'articolo Acqua: sindaco Riparbella chiede a Nogarin (M5S) di guidare Ait proviene da www.controradio.it.

Bellavista la mattina di Controradio

In questo  numero:

  • CARLO SORRENTINO
    Le notizie della settimana commentate dal docente Unifi.
  • ALESSANDRO MAZZEI
    Il Direttore generale dell’Autorità Idrica Toscana sulla situazione siccità nella nostra Regione.
  • CLEMENTE PELLEGRINI
    Il Presidente dei giovani di Confagricoltura della Toscana sugli effetti della siccità su olio e vino.
  • BERNARDO GOZZINI
    L’Amministratore delegato del Consorzio Lamma commenta le dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente in merito alla siccità come fenomeno strutturale del clima in Italia oggi.
  • CICCIO AULETTA
    Il Consigliere di opposizione a Pisa racconta il voto sulla revoca della cittadinanza a Benito Mussolini.
  • SARA FUNARO                                                                                     L’assessore al welfare del Comune di Firenze interviene sul crollodelle domande di contributi di affitto.

 

L'articolo Bellavista la mattina di Controradio proviene da www.controradio.it.

Bellavista la mattina di Controradio

In questo  numero:

  • CARLO SORRENTINO
    Le notizie della settimana commentate dal docente Unifi.
  • ALESSANDRO MAZZEI
    Il Direttore generale dell’Autorità Idrica Toscana sulla situazione siccità nella nostra Regione.
  • CLEMENTE PELLEGRINI
    Il Presidente dei giovani di Confagricoltura della Toscana sugli effetti della siccità su olio e vino.
  • BERNARDO GOZZINI
    L’Amministratore delegato del Consorzio Lamma commenta le dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente in merito alla siccità come fenomeno strutturale del clima in Italia oggi.
  • CICCIO AULETTA
    Il Consigliere di opposizione a Pisa racconta il voto sulla revoca della cittadinanza a Benito Mussolini.
  • SARA FUNARO                                                                                     L’assessore al welfare del Comune di Firenze interviene sul crollodelle domande di contributi di affitto.

 

L'articolo Bellavista la mattina di Controradio proviene da www.controradio.it.